chiudi

Camera dei deputati

Camera dei deputati

OSS PROSSIMO VENTURO: IL PUNTO DI VISTA PARLAMENTARE

photo-1585421514672-627b3e98e82b

Interpellanza urgente alla Camera, rivolta al Ministro della Salute – prima firmataria l’on. Maria Elena Boschi, IV – sugli standard qualitativi dei servizi socio-sanitari dopo la delibera della Regione Veneto sul percorso di formazione complementare dell’OSS, nella quale si ricordano anche alcune note pubblicate nel sito della FNOPI che intanto ha dato mandato ai suoi legali per impugnare l’atto.

continua
Camera dei deputati

VENETO, OSS PROSSIMO VENTURO: IL PUNTO DI VISTA PARLAMENTARE

photo-1494869042583-f6c911f04b4c

Interrogazione a risposta in Commissione

Al Ministro della salute – per sapere – premesso che

la Giunta regionale del Veneto ha approvato in data 16/03/2021 il percorso di “Formazione complementare in assistenza sanitaria dell’Operatore Socio-Sanitario” e modalità organizzative di carattere generale. L.R. 20/2001 – Accordo stipulato il 16 gennaio 2003 tra il Ministro della salute, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano  destinato prioritariamente agli Operatori Socio-Sanitari in attività presso le strutture extraospedaliere residenziali e semiresidenziali per anziani, pubbliche e private accreditate al fine di assicurare la presenza presso le stesse dei necessari operatori adeguatamente formati per l’esecuzione di attività ulteriori da svolgersi all’interno del processo assistenziale definito dai professionisti sanitari competenti;

continua
Camera dei deputati

COMMA 413: JINGLE BELL JINGLE BELL

Bundesstraße_413_number.svg

Camera dei Deputati: il comma 413 della Legge di Bilancio 2021, approvata dal Parlamento, garantisce il finanziamento dei premi per il personale del Servizio Sanitario Nazionale che è attualmente impegnato nella seconda ondata della pandemia Covid-19.

Il 413 destina i risparmi della Camera ai fondi di cui all’articolo 1, comma 1, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, secondo il criterio di cui alla tabella A allegata al medesimo decreto-legge che sarà in vigore appena pubblicata in gazzetta ufficiale.

continua
Camera dei deputati

CHI HA PAURA IN PARLAMENTO DELL’INDENNITÀ INFERMIERISTICA? D’ARRANDO? MAMMÌ? SPORTIELLO?

photo-1607164944554-0a0ddd9ff6a2

Siamo qui per fotografare l’esistente, e l’esistente è noto e di dominio pubblico in quanto l’indennità Infermieristica, (a prescindere dai modi e dalla congruità del corrispettivo individuato e sbandierato, ndr), contenuta nella manovra di Bilancio 2021, è emendabile per una serie di parlamentari che andiamo ad indicare in via alfabetica, omettendo il partito di appartenenza perché è relativo rispetto a cosa si sta cagionando e per completezza d’informazione, e l’informazione è questa:

Sono state presentate una serie di propostale di emendamento alla Legge di Bilancio 2021 in itinere che con un colpo di matita rossa ridisegna l’indennità infermieristica in favore di una indennità unitaria per tutte professioni sanitarie e per gli operatori di supporto, della capienza di 700 milioni annui con decorrenza  2021 e con estensione alle RSA.

La furbata che furbata non è e che anzi diverrà un boomerang,  è che i 700 milioni virtuali sarebbero oggetto di contrattazione collettiva.

Non nell’immediato, ma nel futuro prossimo venturo, non quando servono ma quanto saranno già compensati, non con date certe ma con tempi incerti come gli esiti di ogni contrattazione collettiva.

Emendamento 74.17 D’Arrando Celeste – sottoscritto anche da Mammì Stefania.

Stessa solfa con l’emendamento 74.19 Sportiello Gilda, pur prevedendo differenti coperture.

L’obiettivo della redazione di compartosanita.it è di tenere ben a fuoco i diversi fotogrammi che andranno a comporre l’istantanea in bianco e nero, a colori o seppiata, che avranno impatti economici e professionali sulla bistrattata infermieristica nazionale.

 

continua
Camera dei deputati

ENPAPI: INTERROGAZIONE PARLAMENTARE

Immagine2

C’è chi chiede di subentrare a Der Kommissar, c’è chi ambisce a subentrare a chi chiede di subentrare, c’è chi governa in regime di commissariamento, c’è chi interroga il Ministro del Lavoro.

Siamo dalla parte di Der Kommissar e della parlamentare on. Mammì.

Interrogazione a risposta scritta 4-03019

presentato da

MAMMÌ Stefania

testo di

Martedì 4 giugno 2019, seduta n. 184
continua
Camera dei deputati

ON. MAMMI’ SU COMMISSARIAMENTO CASSA DI PREVIDENZA ENPAPI

Immagine10

Comunicato stampa COMMISSARIAMENTO ENPAPI 21.03.2019

Roma lì 21/03/2019 – “Oggi è intervenuta una grande vittoria per la categoria degli infermieri e infermieri pediatrici, che esercitano l’attività in forma libero professionale: è stato disposto il Commissariamento Straordinario dell’ENPAPI. “Lo aspettavo da giorni e, finalmente, posso affermare con orgoglio il conseguimento di un importante obiettivo”.

La deputata lombarda del M5S, Stefania Mammì, componente della Commissione Affari Sociali della Camera, commenta così la decisione del Commissariamento dell’Ente di Previdenza da parte del Consiglio dei Ministri; un provvedimento che la stessa deputata aveva caldamente auspicato e suggerito ai Ministri vigilanti.

La Deputata del M5S ha affermato di essere “fiera del risultato raggiunto” e della sensibilità dimostrata dalla competenti Istituzioni, che hanno ben compreso le ragioni della sua presa di posizione volta a “tutelare una categoria di professionisti indispensabile per la salute della Nazione.”

continua
Camera dei deputati

BIOTESTAMENTO SOLO NEL COMUNE DI NASCITA?

Screenshot_20190124-150552_1

“Il biotestamento si potrà fare solo nel Comune di nascita”?

La novità in un emendamento al dl Semplificazioni al Senato.

Lenzi, relatrice della legge sulle Dat, attacca: “Si affossa una norma di civiltà: chi vorrà affrontare un viaggio per andare a consegnare le sue ultime volontà?”

ROMA – “Abbiamo lottato anni per avere una legge sul fine vita, e ora il governo la affossa.

Volutamente.

Hanno presentato un emendamento che la renderà praticamente inutile, inattuabile: spostano i registri del biotestamento dal Comune di residenza a quello di nascita.

E hanno il coraggio di chiamarla semplificazione”.

Donata Lenzi, l’ex parlamentare pd relatrice della legge che consente di scegliere sulle cure e sul fine vita, è sul piede di guerra.

continua
Camera dei deputati

RISPEDITO AL MITTENTE L’EMENDAMENTO 41 BIS SU PROFESSIONI SANITARIE

Immagine2

Commissione Bilancio su “Lorefice emendamento 41.022”, introducente un “CONDONO SANITARIO” per l’esercizio di attività professionali per coloro che già svolgevano legittimamente professioni anteriormente alla introduzione dei rispettivi albi e che non hanno potuto conseguire l’equivalenza con i nuovi titoli richiesti per l’iscrizione agli stessi: NON AMMESSO E RISPEDITO AL MITTENTE. E vissero tutti felici e non equivalenti…

continua