chiudi
Sindacati

ASUR MARCHE: SI SCIOPERA IL 10 NOVEMBRE PERCHE’ ALLE FAVOLE NON CREDE PIU’ NESSUNO

Pinnochios-Nose-nevenm-1-750×400

COMUNICATO STAMPA USB MARCHE PUBBLICO IMPIEGO. SANITA’ NELLE MARCHE: DALLA FAVOLA ALLA REALTA’. Anche per questo i lavoratori scioperano il 10 novembre

In queste ultime settimane compaiono Comunicati Stampa di Organizzazioni Sindacali Confederali riguardanti la Sanità marchigiana i cui contenuti lasciano a dir poco, perplessi.

Ci riferiamo in particolare alle valutazioni fatte in merito alla salute del Sistema Sanitario di questa Regione che viene definito di buon Livello salvo poi evidenziare alcune marginali difficoltà che esso attraversa, quasi fossero danni collaterali trascurabili in un Sistema complessivamente funzionante ed efficiente.

Le nostre valutazioni, quelle dell’Unione Sindacale di Base, sono invece diametralmente opposte.

Infatti, secondo il Ministero della Salute, le Marche risulterebbero al 7 posto nella valutazione in seguito al monitoraggio dei LEA (livelli essenziali di assistenza) del 2015, e questo significherebbe , per le considerazioni fatte dai nostri interlocutori che i servizi garantiti siano di buon livello, anche se non ottimali.

continua
Sentenze

TAR PUGLIA ACCOGLIE RICHIESTA SOSPENSIVA ASL LECCE CONTRO RICORSO COMUNE CASARANO

privacy-morosi

COMUNICATO STAMPA
Lecce, venerdì 20 ottobre 2017

Il Tar Lecce accoglie il ricorso Asl: sospesa l’efficacia
dell’ordinanza del sindaco di Casarano

  1. Il Tar Lecce ha accolto con decreto monocratico la richiesta di misura cautelare presentata dalla ASL Lecce. L’efficacia dell’ordinanza del sindaco di Casarano del 17 ottobre scorso, finalizzata alla riattivazione del reparto di Pediatria dell’Ospedale Ferrari, è quindi sospesa. La trattazione collegiale in camera di consiglio, ai fini dell’annullamento, è stata fissata al prossimo 15 novembre 2017.
    La decisione del Tar evidenzia, a favore del ricorso della Asl, “la sussistenza dei presupposti di estrema urgenza e gravità derivante dall’incombenza del danno paventato dalla esecuzione” delle determinazioni sindacali. Nello stesso decreto è poi rilevato che “l’ordinanza sindacale va ad incidere significativamente sull’assetto organizzativo dei servizi sanitari, di esclusiva competenza delle autorità amministrative a ciò istituzionalmente preposte, con conseguenti possibili ricadute negative sulla pubblica utenza, lì dove, viceversa, il legittimo ricorso ai poteri contingibili e urgenti di cui agli artt. 50 e 54 del TUEL, presuppone che non possano in concreto trovare applicazione gli strumenti ordinari di amministrazione attiva apprestati dall’ordinamento”.
continua
Approfondimenti

VIENI AVANTI, CRETINO

VIENIAVANTICRETINO
Che difettasse di intelligenza era risaputo.  Ma che chiamasse "circolare applicativa del Ministero" un pacco ad uso e consumo di chi dovesse applicare una pezza
continua