chiudi
Approfondimenti

AVVISO AI GIORNALAI: CITATE LE FONTI

155528804-2168a000-a670-400e-a2ce-92d81b88e738

Quando parlate di materie che non conoscete, come il demansionamento, citate le fonti.

L’articolo che segue ed estrapolato e decontestualizzato da terzi,  è fruibile sulle pagine dello studio legale Doglio, quindi non partorito, come si potrebbe evincere, dalle menti degli edicolanti seriali, cammuffati da giornalismo serio. La legge e uguale anche per voi. (la redazione di compartosanita.it)

DEMANSIONAMENTO INFERMIERI – DIRITTO RISARCIMENTO DEL DANNO

Con una recentissima sentenza (n. 356 del 18.12.2018) la Corte d’Appello di Cagliari ha confermato il proprio orientamento in materia di demansionamento infermieristico.

In particolare, la Corte ha sottolineato come l’impegno costante nelle attività alberghiere e di assistenza generica di base, determinata da una condizione di strutturale carenza degli operatori addetti a tali attività, costituisce un comportamento illecito “idoneo a determinare un demansionamento del dipendente da cui possono derivare una pluralità di conseguenze lesive”.

Per quanto non vi sia alcun automatismo tra l’accertamento dell’illecito e il diritto al risarcimento del danno, quest’ultimo certamente sussiste allorquando la condotta del datore di lavoro pregiudichi l’immagine e la dignità dell’infermiere perché “foriera di uno stato di mortificazione professionale”.

L’esistenza del danno – ha ribadito il Collegio sardo in linea con il costante indirizzo della Corte di Cassazione – può essere provata con ogni mezzo consentito dall’ordinamento e, quindi, anche attraverso presunzioni.

Autore Avvocato Giacomo Doglio, Cagliari. Tutti i diritti riservati.

studiolegaledoglio.it

 

continua
Editoriali

I BACIAPIEDI…

0
Ci siamo. A leggere le primissime dichiarazioni di un onorevole, nemmeno proclamato, contro Ats e Sas Domos e ”pro domo sua”, è scattata la partita
continua
Sindacati

FSI: ASP REGGIO CALABRIA IN STATO EMERGENZIALE

Immagine2

Dirigente Nazionale della FSI USAE Pasquale Calandruccio e il Segretario Territoriale Reggio Calabria Ovest, denunciano la situazione fallimentare ed emergenziale in cui versa la Sanità calabrese ed in particolar modo l’ASP di Reggio Calabria che, come è noto, è stata commissariata e ancor prima allo scioglimento.

Da più dieci anni, precisamente da quando l’esecutivo regionale del tempo procedeva all’accorpamento delle Aziende Sanitarie di Reggio CalabriaPalmi e Locri la provincia si trova in un grande guazzabuglio.

continua
R.S.U.

ASM MATERA: I SASSI SINDACALI

Immagine2
A seguito della proclamazione dello stato di agitazione del personale dipendente del Comparto dell’Azienda Sanitaria Locale di Matera effettuato dalle organizzazioni sindacali Fp Cgil, Cisl
continua
UIL

IL DIRITTO SINDACALE ASSEMBLEARE? DIPENDE

Immagine8
Riceviamo e pubblichiamo. “Diritto Assemblea Sindacale non garantito ???” Nella giornata odierna la Segreteria aziendale della Uil Fpl dell'Istituto Ortopedico Rizzoli aveva convocato secondo il
continua