chiudi

NURSING UP

Sindacati

NON C’È DUE SENZA TRE

photo-1505855788694-023053764ae5

Sanità, il Nursing Up rinnova, a gran voce, il ruolo di suo leader ad Antonio De Palma, confermato come Presidente del Sindacato

«E’ un momento di grande emozione, per me, a livello personale. Ricevere ancora una volta l’incarico di Presidente di questo sindacato, per il terzo mandato, rappresenta la concretizzazione delle battaglie, dell’impegno profuso»

ROMA 19 OTT 2022 – Si sono tenute quest’oggi a Roma, presso la Sede Nazionale del Nursing Up, le attese elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo e dell’Organismo di Controllo del Sindacato.

continua
Sindacati

SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO?

photo-1591243474642-7a3113970464

Riceviamo e pubblichiamo e ci riserviamo un approfondimento nei prossimi giorni. Se la situazione è quella descritta la responsabilità è anche, per la propria quota parte, della componente sindacale, tutta, che non riesce evidentemente a spostare quasi nulla. (Ndr)

Sanità, Nursing Up De Palma: Allarmanti i dati del nuovo rapporto Agenas sulla carenza infermieristica italiana, con una presenza di professionisti ben al di sotto rispetto alla media europea. Ma a preoccuparci non è solo la voragine di personale sanitario, che si traduce, inevitabilmente, in un pericoloso depotenziamento delle prestazioni offerte ai cittadini. Ora, a calare, sensibilmente, sono anche le iscrizioni ai corsi di laurea in infermieristica.

continua
Sindacati

TUTTI A SALTARE SUL DELLI CARRI DEL VINCITORE

photo-1623057000049-e220f79c7051

Nursing Up:  convegno regionale di Piemonte e Valle d’Aosta del sindacato di categoria che sta facendo la grande differenza

Il segretario Piemontese Nursing Up, Claudio Delli Carri: “Una massiccia campagna di nuove assunzioni è vitale per le sfide che ci attendono”

Si è tenuto il convegno regionale per il Piemonte e Valle d’Aosta del Nursing Up, sindacato degli infermieri e delle professioni sanitarie, punto di riferimento nazionale per la categoria.

continua
Sindacati

NURSING UP LAZIO: IL POSTINO PASSA SEMPRE DUE VOLTE

photo-1508769941802-a6ca19d19e08

Da Sindacato degli Infermieri Italiani
Regione Lazio

A Asl Roma 2
Via maria Brighenti n. 23 – Edificio B
00159 Roma
protocollo.generale@pec.aslroma2.it

Ispettorato del Lavoro Regione Lazio

Oggetto: segue comunicato precedente, inoltrato via pec il 28.07.2022, privo di risposta

La scrivente O.S. si trova fortemente in imbarazzo per dover ribadire ciò che avevamo già scritto, nella data indicata in oggetto.

continua
Sindacati

SOSPENSIONI DALL’ESERCIZIO PROFESSIONALE IN PEC-TORE

photo-1596526131083-e8c633c948d2
Dura Lex sed Lex. La rappresentanza professionale non può e non deve eludere le norme e per quanto di propria pertinenza deve applicarle. Gli Ordini Professioni Infermieristiche sono Enti di Diritto Pubblico Sussidiari dello Stato e vigilati dal Ministero della Salute. Citofonare: legislatore.

Sanità, Nursing Up De Palma: «Infermieri sospesi dagli Ordini  perché non minuti di PEC: Con una carenza base di 80mila infermieri, possiamo permetterci di lasciare a casa tanti professionisti per poi andare ad assumere, paradossalmente, personale dal Venezuela come accade in Veneto con l’Ulss 3 Serenissima?

continua
Sindacati

CCNL: PIOVE, SENTI COME PIOVE, SENTI COME VIENE GIU’…

photo-1584466990376-09422a2b033a

Nursing Up De Palma: «Piove davvero sul bagnato! Arriva lo slittamento della firma del contratto 2019-2021, e di conseguenza viene rinviato anche il pagamento dei tanto attesi arretrati, quelli che avrebbero dovuto risollevare, almeno in parte, quel morale degli operatori sanitari che, da tempo, è decisamente sotto i tacchi».

Ecco le nostre proposte alla politica, che non può più tergiversare. Occorre ricostruire un sistema che senza gli infermieri ed i colleghi delle altre professioni sanitarie rischia di finire in un buio tunnel senza uscita».

continua
Sindacati

BARLUME ELETTORALE O EFFETTIVO RICONOSCIMENTO?

o_delitti-barlume~2

Sanità, Nursing Up De Palma: «Allarme unanime della classe politica, da destra a sinistra, riguardo alla carenza di personale infermieristico e il pericoloso rischio di carenti assunzioni in vista dei nuovi fabbisogni legati alla Missione 6 del Pnrr. Era ora! 

Il Presidente del Sindacato Infermieri Italiani avverte: «Non vorremmo che si trattasse, come in passato, di effimeri bagliori di luce legati alla imminente campagna elettorale. Abbiamo bisogno di un piano concreto per la ricostruzione della sanità Italiana e non certo di proclami al vento a cui faranno seguito nuovi pericolosi vuoti di memoria!».

continua
Sindacati

L’INCOERENZA DEL SINDACALISMO INFERMIERISTICO

photo-1619344501177-cb47c4a94c59

Succede che in Regione Lombardia, a fronte della carenza di medici, il sindacalismo cosiddetto di categoria in procinto del quarto di secolo di vita, difenda a spada tratta ed esalti le super competenze infermieristiche.

Succede anche che Regione Veneto, a fronte della carenza di infermieri, il sindacalismo cosiddetto di categoria e sempre in procinto del quarto di secolo di vita, insorga e si stracci le vesti contro le super competenze degli OSS di cui alla formazione complementare.

A parità di condizioni e prospettive, un diritto in Regione Lombardia e lesa maestà in Regione Veneto.

continua
Sindacati

ALTO LAZIO BASSO DIRIGENTE

photo-1567677917221-3229fddf8d73

È confermato quanto noto: per un pugno di like, dal sindacalismo di categoria dirigenti emergenti, (il nuovo che avanza), si accompagnano ai cristallizzati detrattori d’ufficio della rappresentanza professionale.

Si salta sempre sul carro del vincitore.

Noi siamo invece scomodamente seduti dalla sposta opposta del fiume in piena, non di acqua fresca ma di fango.

continua
Sindacati

SE IL SINDACALISMO INFERMIERISTICO SCONFESSA SE STESSO

photo-1523215122-26803239f41f

Un autogol clamoroso che nemmeno Comunardo Niccolai.

Secondo un lato della medaglia del sindacato di categoria, gli infermieri “vivono un vero e proprio tormento interiore“.

Nonostante migliaia di tessere, nonostante migliaia di voti in Rsu, nonostante la maggiore rappresentatività, nonostante la sottoscrizione del contratto collettivo, nonostante tutto questo adesso quando solo venticinque anni fa non ci fosse niente di tutto ciò, il grido di allarme è sempre lo stesso, le rivendicazioni le medesime, identiche le criticità da affrontare, immutata l’impossibilità a risolvere i problemi, rinnovati CCNL inadeguati a dir poco. La colpa è sempre degli altri…

continua