Skip to main content

La Regione Basilicata segue con la massima attenzione la vertenza riguardante i 32 lavoratori che nei giorni scorsi si sono visti recapitare la lettera di licenziamento dalla clinica Luccioni. E’ quanto è emerso nel corso di una riunione svoltasi questo pomeriggio presieduta dall’Assessore regionale alle Politiche della Persona, Flavia Franconi, a cui hanno partecipato il dirigente generale del dipartimento Presidenza della Giunta, Vito Marsico, il dirigente generale del dipartimento Politiche della Persona, Donato Pafundi, il Direttore Generale della Asp, Giovanni Bochicchio unitamente alla Dott.ssa Maria Mariani, la dirigente dell’Ufficio Lavoro, Maria Rosaria Sabia e i rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl, Uil e Fials.

Nell’incontro è stata esaminata la vicenda che interessa l’intero personale della Clinica Luccioni (32 unità) anche alla luce della recente deliberazione del Direttore Generale dell’Asp di sospensione del contratto in essere con la struttura privata Clinica Luccioni per l’acquisto di prestazioni sanitarie ospedaliere in regime di ricovero. Nell’incontro è stato evidenziato che il TAR di Basilicata, a seguito del ricorso della clinica Luccioni, ha fissato al 21 dicembre l’udienza per la sospensione del provvedimento dell’ASP. Nella riunione sono state esaminate tutte le tematiche relative alla Clinica Luccioni e in particolare quella relativa ai tetti di spesa, ai posti letto accreditati e all’adeguamento della struttura nel rispetto dei termini previsti dall’apposita legge regionale. Infine nel corso della riunione sono state valutate tutte le ipotesi di garanzia per il personale da attivare qualora i licenziamenti non dovessero essere ritirati.

Leave a Reply