Skip to main content

La Segreteria Regionale UIL FPL intende ringraziare e far sentire la propria vicinanza a tutti gli Infermieri e i Medici delle postazioni territoriali di soccorso e della centrale operativa e soprattutto agli Autisti delle ambulanze che hanno sopperito alle carenze del sistema (piano neve) per un unico scopo, ovvero essere vicini alla cittadinanza, avendo a cuore innanzitutto la salute della comunità.
Gli operatori del “118” hanno sostenuto, per molte ore, il peso di un’emergenza annunciata soprattutto nella provincia di Matera. La sicurezza di chi presta assistenza sanitaria è uno dei principi fondamentali su cui si basa l’organizzazione di un servizio di tutela della salute del cittadino.

Il personale in servizio sulle ambulanze ha messo a serio rischio la propria incolumità raggiungendo le abitazioni più isolate per prestare i soccorsi, in un momento per giunta “caldo”, come quello dell’epidemia influenzale, ed insieme ai colleghi della Centrale Operativa del 118, che hanno fronteggiato una intensa attività di gestione dei soccorsi e non solo, hanno reso un servizio impeccabile nonostante lo scarsissimo sostegno delle istituzioni. Non è sufficiente dichiarare agibili le grandi arterie stradali quando contemporaneamente deve essere in piena attività un servizio di emergenza che è capillare sul territorio. In questi giorni i Medici, gli Infermieri e gli Autisti del 118 e dei PSA hanno lavorato con grande responsabilità, andando, per esempio, ben oltre il previsto orario di lavoro per garantire la continuità dell’assistenza lì dove i colleghi hanno avuto difficoltà a raggiungere le sedi per il cambio turno.
È necessario programmare con tutte le parti in causa un servizio di assistenza in caso di calamità senza attendere la prossima emergenza (tra l’altro già annunciata per i prossimi giorni), per evitare altri disagi, perché il rischio, in un clima esasperato, è che si alimentino tensioni fra utenza e operatori laddove i soccorsi arrivino in ritardo per cause di forza maggiore.
Un ringraziamento particolare va a tutti gli Infermieri e i Medici della centrale operativa 118 di Basilicata, che hanno fatto sentire la loro presenza, ai colleghi delle ambulanze, anche in situazioni pesanti e particolarmente frustanti.

http://www.lasiritide.it/canestro.php?articolo=18575

 

Leave a Reply