chiudi
Editoriali

SUI COMUNICATI SINDACALI DIFFAMATORI

751_001_1_1

Perviene in redazione un ennesimo comunicato sindacale vergato sottoscritto e reso pubblico in forma non condivisibile. La sostanza è deprivata di contenuti perché l’elaborazione cerca di mirare alle persone piuttosto che alla tutela dei diritti ritenuti violati o violabili. Sia il responsabile un infermiere, un presidente di Opi, un Dirigente di un Servizio, occorre cautela prima di incorrere nelle maglie di una indagine preliminare e di un avviso di garanzia. Non censura, quindi, ma prudenza.

Non facciamo da cassa di risonanza di comunicati che non comunicano che astio. Non ci prestiamo al tiro al piccione. Non condividiamo che si faccia di  tutta l’erba un fascio.

E non vogliamo essere tirati per la giacchetta in derive che indirizzano a varcare con tutta evidenza le porte dei tribunali.