Skip to main content

Il giudice dispone una perizia di “scienza” al termine dell’udienza preliminare sui presunti maltrattamenti all’interno di una Casa di Riposo. Il gup Simona Panzera ha rinviato al 14 dicembre, quando conferirà l’incarico al medico legale Roberto Vaglio ed allo psichiatra Domenico Suma che dovranno verificare, attraverso un’apposita consulenza, se gli imputati abbiano procurato dei danni ai pazienti, anche di natura neurologica.

Ricordiamo che nei mesi scorsi, il pubblico ministero Massimiliano Carducci aveva notificato la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di venti persone, tra cui una infermiera. I venti imputati rispondono dell’accusa di maltrattamenti aggravati “contro persone loro affidate per ragioni di cura, vigilanza o custodia”, ma bisognerà attendere l’esito della consulenza medica per capire se si terrà l’istruttoria. Secondo la Procura rappresentata dal pubblico ministero Carducci, anzitutto, la struttura avrebbe impiegato un numero insufficiente di operatori sociosanitari rispetto a quello degli anziani ospiti (ben 80).

I vari imputati, in diversa misura a secondo del ruolo rivestito nella vicenda, avrebbero secondo l’accusa, provocato ” sofferenze fisiche e morali prolungate nel tempo, costringendoli a sopportare penosissime condizioni di vita”.

Gli episodi ‘incriminati” si sarebbero verificati durante il turno notturno, fino al luglio del 2014. Le presunte vittime di maltrattamenti sarebbero nove ospiti della struttura, provenienti da Lecce e vari Comuni della Provincia tra cui Collepasso, Galatina, Gallipoli. Gli accertamenti degli uomini dell’Aliquota dei Carabinieri- Sezione di p.g. distaccata in Procura, furono avviati dopo la denuncia di uno di essi. In base alla tesi accusatoria, gli anziani ospiti della casa di riposo sarebbero stati costretti, tra le 2:30 e le 4:30, nel corso del turno notturno, a svegliarsi di notte ed a vestirsi. Dunque, dopo essere  rimasti per lungo tempo seduti sulla sedia a rotelle e bloccati con una fascia di ” contenzione”, dovevano aspettare in anguste parti comuni, l’orario della colazione.

su http://www.leccenews24.it/cronaca/maltrattamenti-in-una-casa-di-riposo-il-giudice-dispone-una-consulenza-medica.htm

 

Leave a Reply