Skip to main content

COMUNICATO STAMPA. I fatti accaduti all’ospedale di Saronno (Varese), che vedono implicati un medico ed un’infermiera arrestati con l’accusa di omicidio plurimo, rendono doverose alcune riflessioni da parte di Nursing Up. 

Dopo che gli inquirenti hanno reso noti una serie di particolari, desumibili dalle intercettazioni ambientali, possiamo affermare, con certezza, che l’accaduto non ha nulla a che vedere con la Malasanità, ma è solo un bruttissimo episodio di cronaca nera con caratteristiche di pura follia.

E’ evidente che si tratta solo di una bruttissima vicenda di cronaca, che non inficia la qualità dei servizi sanitari dell’Ospedale di Saronno, che era e che rimane altissima.

In questi ultimi giorni, sull’onda emotiva di quanto rappresentato dai mass-media, è assurdo ed insensato immaginare che il panorama della Sanità Italiana sia quello illustrato; così come è illogico e scorretto dubitare della professionalità di coloro che lavorano nel nosocomio saronnese. Siamo pronti a difendere l’operato degli infermieri che, all’interno dell’Ospedale, si dedicano con generosità e dedizione al proprio lavoro. Gli stessi infermieri che sono stati determinanti nel suscitare lo scandalo, denunciando quanto di sospetto stava accadendo.

Infine ci piacerebbe abbassare i toni, allentare la morbosità e la pressione mediatica, per stringerci con solidarietà intorno alla struttura ospedaliera turbata dalla vicenda; e soprattutto riporre fiducia in chi con umanità e notevole spirito di sacrificio, si prende quotidianamente cura dei cittadini più sfortunati. Parliamo dei professionisti infermieri che, nonostante le croniche carenze strutturali e di organico, continuano a fare il loro lavoro con onestà e abnegazione.

Dirigente Nursing Up – ASST Fatebenefratelli-Sacco
D’Ambrosio Mauro

Leave a Reply