Skip to main content

Possono festeggiare Natale e contare sul migliore dei regali, un regalo che attendevano da 6-7 anni. E quel regalo, senza fiocchi e carta colorata, si chiama contratto a tempo indeterminato. È ufficiale: i sette precari dei centri unici prenotazioni potranno contare sul posto fisso, per sei di loro l’indeterminato scatta dal 1 gennaio 2017, un solo lavoratore dovrà, invece, attendere il pensionamento di un collega ad aprile. Una notizia due volte buona perché approdare al posto fisso significa per i sette lavoratori rientrare a pieno titolo nell’organico del Cup. E non è un dettaglio perché il servizio a luglio andrà a gara, sarà riassegnato e il nuovo gestore avrà l’obbligo di reintegrare solo gli effettivi. Se i 7 lavoratori, grazie all’impegno di Cisl e Cgil, non avessero ottenuto l’indeterminato, dall’estate avrebbero rischiato di trovarsi senza stipendio.

Un risultato importante, quindi, per i sette dipendenti, tutti under 40, sei di loro donne e un motivo di orgoglio per Enzo Mastorci, segretario Cisl funzione pubblica: «Siamo soddisfatti dell’accordo con l’associazione temporanea di imprese che attualmente gestisce i centri prenotazioni (Manutencoop, Cooplat e Televita) soprattutto perchè segue una impegnativa e lunga trattativa con cui siamo riusciti a garantire 7 posti di lavoro». L’annuncio dell’accordo è stato dato ieri, anche durante la seduta congiunta delle commissioni sanità di Massa, Carrara e Montignoso. È stato Giancarlo Casotti che presiede la commissione massese a confermare le stabilizzazioni. Ribadisce il concetto Sebastiano Salaro segretario della Filcams Massa Carrara, precisando che al termine di una vera e propria maratona, protrattasi per quasi sei ore, i sindacati di categoria di Cgil e Cisl hanno trovato un accordo: «I dipendenti Cup a tempo determinato sono stati stabilizzati e adesso hanno un contratto a tempo indeterminato». Ma le buone notizie non finiscono qui perché – aggiunge Salaro – «è stato concordato anche un aumento di 360 ore complessive, per tutti i lavoratori Cup a tempo indeterminato». Si chiude, quindi, una complessa partita sindacale con la garanzia, per sette lavoratori, di poter festeggiare Natale serenamente e inaugurare al meglio il 2017.

SU http://iltirreno.gelocal.it/massa/cronaca/2016/12/08/news/l-accordo-c-e-sono-salvi-i-precari-del-cup-1.14535670

Leave a Reply