Skip to main content

Mentre ad un tiro di schioppo si trova personale infermieristico disoccupato… il Consiglio federale ha deciso oggi, venerdì, di promuovere misure tese ad attirare personale qualificato nel settore sanitario. Manca infatti in Svizzera personale infermieristico specializzato, segnatamente nel settore delle cure di lunga durata. La SUPSI è intanto già impegnata in un progetto in questo ambito, in collaborazione con altre scuole universitarie professionali. Secondo Luca Crivelli – direttore del Dipartimento economia aziendale, sanità e socialità della SUPSI – per gestire questa problematica occorre operare su almeno due versanti. Uno consiste nell’aumentare “la capacità di formazione all’interno della Svizzera”, collaborando con le istituzioni “perchè si tratta di formazioni che hanno una parte pratica e quindi hanno bisogno di posti di stage nelle istituzioni”. Su un altro versante, si tratta di aumentare la durata di attività professionale dei professionisti della sanità. Occorre quindi ideare programmi che “permettano di mantenere a lungo la professione, di conciliarla con la vita familiare, oppure di rientrare in modo agevole dopo una maternità”, osserva Luca Crivelli.

SU http://www.rsi.ch/news/ticino-e-grigioni-e-insubria/Attirare-personale-nella-sanit%C3%A0-8435008.html

Leave a Reply