Skip to main content

La quarta commissione permanente del Consiglio regionale della Basilicata ha approvato oggi a maggioranza il disegno di legge per il riordino del servizio sanitario regionale. ‘Il processo di riordino del Servizio sanitario regionale – e’ scritto nella relazione – e’ strettamente connesso all’evoluzione degli scenari sanitari, sociali, economici e normativi che interessano il sistema sanitario nazionale e quello regionale. Scenari che impongono un riposizionamento dell’intero sistema sanitario regionale, in grado di coniugarne la  sostenibilita’ economica con la tutela dei livelli essenziali di assistenza, in una logica di difesa dell’identita’ regionale e di rispetto delle disposizioni normative vigenti’.

Prima del voto finale la commissione ha approvato gli emendamenti presentati da Roberto Cifarelli, Piero Lacorazza, Vito Giuzio, Mario Polese, Vito Santarsiero, Vincenzo Robortella (Pd), Luigi Bradascio (Pp) e Aurelio Pace (gruppo misto). Per quanto riguarda l’ospedale di Pescopagano, uno degli emendamenti prevede ‘che il presidio – secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa del Consiglio – resti all’interno del polo ospedaliero San Carlo di Potenza’, mentre per i presidi ospedalieri della provincia di Matera, il Dea di I livello ‘Ospedale Madonna delle Grazie’ di Matera e il ‘Giovanni Paolo II’ di Policoro (Matera), sede di Psa, diventano ‘un’unica articolazione ospedaliera per acuti’. L’Osservatorio regionale sui servizi alla persona sara’ costituito dalla giunta regionale entro 30 giorni, ‘e dovra’ esprimere il proprio parere sul nuovo Piano regionale sanitario’. (ANSA).

Articolo completo: http://www.trmtv.it/home/primo-piano/2016_12_27/128541.html

Leave a Reply