Skip to main content

PADOVA. L’ormai ex segretario della Funzione pubblica, il padovano Giovanni Faverin, nella bufera. Ma chi è il sindacalista veneto? Faverin ha 58 anni ed è infermiere in distacco dall’ospedale di Cittadella. A Padova, negli anni ’90, ha guidato la segreteria provinciale del pubblico impiego Cisl e, nei primi anni 2000, quella generale, appena dopo Fernardo Bertotti e prima del vicentino di Sandrigo Adriano Pozzato. È residente a Fontaniva con tutta la famiglia e, a tutt’oggi, ha un buon rapporto, sia politico che personale, con l’attuale segretaria provinciale Sabrina Dorio, padovana di città, anche lei proveniente dal pubblico impiego. All’interno della segreteria nazionale della Fp commissariata troviamo anche un’altra sindacalista padovana. È Daniela Volpato. Anche quest’ultima proviene dalla pubblica amministrazione. Esattamente dagli enti locali. In passato ha fatto parte sia della segreteria provinciale che regionale della Cisl Fp.

La scelta di commissariare i vertici nazionali della Cisl Fp si farà sentire anche fra i 7500 iscritti alla categoria dei lavoratori pubblici padovani, guidata, attualmente, da Michele Roveron. Simile previsione si può fare per la Cisl padovana nel suo complesso. Anche perché, tra pochissime settimane, cominceranno le assemblee che porteranno prima al congresso interprovinciale Padova-Rovigo e subito dopo a quelli regionale e nazionale.

Immediata la reazione sia dello stesso Faverin, che ha pubblicato sul sito oltreilguado.org una sua lettera: «Siamo davanti ad un commissariamento illegittimo, indegno della Cisl, che calpesta statuti e regolamenti e le più basilari norme della democrazia interna». Netto anche il commento di Michele Roveron: «La gestione, specialmente quella amministrativa, della Cisl Fp è sempre stata trasparente ed alla luce del sole, con i bilanci pubblicati anche on line».

http://mattinopadova.gelocal.it/regione/2017/01/14/news/da-infermiere-a-cittadella-a-pezzo-grosso-del-sindacato-1.14713554

Leave a Reply