Skip to main content

ABSTRACT DELLE FINALITA’, DEGLI SCOPI, DEGLI OBIETTIVI DAGLI STATUTI DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI CGIL-CISL- UIL- FIALS- FSI- NURSING UP- UGL

CGIL “”LA CGIL BASA I PROPRI PROGRAMMI E LE PROPRIE AZIONI SUI DETTATI DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA E NE PROPUGNA LA PIENA ATTUAZIONE. CONSIDERA LA PACE TRA I POPOLI BENE SUPREMO DELL’UMANITÀ. LA CGIL ISPIRA LA PROPRIA AZIONE ALLA CONQUISTA DI RAPPORTI INTERNAZIONALI PER I QUALI TUTTI I POPOLI VIVANO INSIEME NELLA SICUREZZA E IN PACE, IMPEGNATI A PRESERVARE DUREVOLMENTE L’UMANITÀ E LA NATURA, LIBERI DI SCEGLIERE I PROPRI DESTINI E DI DETERMINARE LE PROPRIE FORME DI GOVERNO, DI TRARRE VANTAGGIO DALLE PROPRIE RISORSE, NEL QUADRO DI SCAMBI GIUSTI E RIVOLTI AL PROGRESSO E ALLO SVILUPPO EQUILIBRATO TRA LE DIVERSE AREE DEL MONDO, A PARTIRE DA UN RAPPORTO EQUILIBRATO TRA I PAESI INDUSTRIALIZZATI E QUELLI DEL SUD DEL MONDO, AD UN NUOVO ORDINE ECONOMICO, ECOLOGICO, CULTURALE E IN MATERIA DI DIRITTI UMANI. LA CGIL CONSIDERA LA SOLIDARIETÀ ATTIVA TRA I LAVORATORI DI TUTTI I PAESI, E LE LORO ORGANIZZAZIONI SINDACALI RAPPRESENTATIVE, UN FATTORE DECISIVO PER LA PACE, PER L’AFFERMAZIONE DEI DIRITTI UMANI, CIVILI E SINDACALI E DELLA DEMOCRAZIA POLITICA, ECONOMICA E SOCIALE, PER L’INDIPENDENZA NAZIONALE E LA PIENA TUTELA DELL’IDENTITÀ CULTURALE ED ETNICA DI OGNI POPOLO. LA CGIL ISPIRA A QUESTI INDIRIZZI LA PROPRIA PARTECIPAZIONE ALLE ATTIVITÀ DELLA CONFEDERAZIONE SINDACALE INTERNAZIONALE, PROPONENDOSI DI CONTRIBUIRE ALLA SUA AFFERMAZIONE PER LA PROMOZIONE, LA DIFESA ED IL CONSOLIDAMENTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI RAPPRESENTATIVE IN TUTTO IL MONDO E PER L’ESERCIZIO DI UN AUTONOMO E INDIPENDENTE RUOLO SINDACALE NEI CONFRONTI DEI GOVERNI E DELLE ISTITUZIONI POLITICHE, ECONOMICHE E FINANZIARIE INTERNAZIONALI.””

 

CISL “”LA CONFEDERAZIONE ITALIANA SINDACATI LAVORATORI SI RICHIAMA E SI ISPIRA, NELLA SUA AZIONE, AD UNA CONCEZIONE CHE, MENTRE VEDE LA PERSONALITÀ UMANA NATURALMENTE SVOLGERSI ATTRAVERSO L’APPARTENENZA AD UNA SERIE ORGANICA DI COMUNITÀ SOCIALI, AFFERMA CHE AL RISPETTO DELLE ESIGENZE DELLA PERSONA DEBBONO ORDINARSI SOCIETÀ E STATO. LE POSIZIONI CHE ESSA PRENDE DINANZI AI PROBLEMI DELL’ORGANIZZAZIONE ECONOMICA E SOCIALE MIRANO A REALIZZARE LA SOLIDARIETÀ E LA GIUSTIZIA SOCIALE, MEDIANTE LE QUALI SI CONSEGUE IL TRIONFO DI UN IDEALE DI PACE. ESSA RITIENE CHE LE CONDIZIONI DELL’ECONOMIA DEBBONO PERMETTERE LO SVILUPPO DELLA PERSONALITÀ UMANA ATTRAVERSO LA STATUTO IMPAGINATO STAT E REG_4 OTT 2013_STATUTO 24/10/13 10:16 PAGINA 16 17 STATUTO GIUSTA SODDISFAZIONE DEI SUOI BISOGNI MATERIALI, INTELLETTUALI E MORALI, NELL’ORDINE INDIVIDUALE, FAMILIARE E SOCIALE. ESSA CONSTATA CHE LE CONDIZIONI ATTUALI DEL SISTEMA ECONOMICO NON PERMETTONO LA REALIZZAZIONE DI QUESTO FINE E PERTANTO RITIENE NECESSARIA LA LORO TRASFORMAZIONE, IN MODO DA ASSICURARE UN MIGLIORE IMPIEGO DELLE FORZE PRODUTTRICI E UNA RIPARTIZIONE PIÙ EQUA DEI FRUTTI DELLA PRODUZIONE TRA I DIVERSI ELEMENTI CHE VI CONCORRONO: – SUL PIANO INTERNO, MEDIANTE: A. LA PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI ALLA GESTIONE DELL’UNITÀ PRODUTTIVA E LA LORO IMMISSIONE NELLA PROPRIETÀ DEI MEZZI DI PRODUZIONE; B. LA PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI ALLA PROGRAMMAZIONE ED AL CONTROLLO DELL’ATTIVITÀ ECONOMICA; C. L’ATTUAZIONE DI RADICALI RIFORME ATTE ALLA UTILIZZAZIONE, NELL’INTERESSE DELLA COLLETTIVITÀ, DI TUTTE LE RISORSE DEL PAESE; – SUL PIANO INTERNAZIONALE, MEDIANTE: A. LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE DEI SINDACATI LAVORATORI LIBERI E DEMOCRATICI; B. L’UNIFICAZIONE ECONOMICA DEI MERCATI COME PREMESSA DELL’UNIFICAZIONE POLITICA DEGLI STATI. ESSA INTENDE PROMUOVERE QUESTE TRASFORMAZIONI CON IL LIBERO ESERCIZIO DELL’AZIONE SINDACALE, NELL’AMBITO DEL SISTEMA DEMOCRATICO; AFFERMA CHE LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DEVONO SEPARARE LE LORO RESPONSABILITÀ DA QUELLE DEI RAGGRUPPAMENTI POLITICI, DAI QUALI SI DISTINGUONO PER NATURA, FINALITÀ E METODO DI AZIONE; INTENDE RIVENDICARE COSTANTEMENTE LA PIENA INDIPENDENZA DA QUALSIASI INFLUENZA ESTERNA E L’ASSOLUTA AUTONOMIA DI FRONTE ALLO STATO, AI GOVERNI E AI PARTITI. ESSA AFFERMA CHE L’ACCOGLIMENTO DEL SINDACATO DEMOCRATICO E DELLA SUA AZIONE NEL SENO DELLA SOCIETÀ CIVILE ORGANIZZATA DETERMINA UNA CRESCENTE E INDEROGABILE ESIGENZA STRUTTURA DELLA STESSA E COSTITUISCE UNA GARANZIA E UNA DIFESA DELL’ORDINE DEMOCRATICO. PERTANTO, MENTRE SI ISPIRA AL PRINCIPIO DELLA SUPREMAZIA DEL LAVORO SUL CAPITALE E SI IMPEGNA A PERSEGUIRE IL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI ECONOMICHE DEL LAVORATORE E DELLA SUA FAMIGLIA E LA LORO ELEVAZIONE MORALE, CULTURALE E SOCIALE, DALL’ENTRATA NEL MONDO DEL LAVORO ALLA QUIESCENZA, QUALE CHE SIA LA SUA POSIZIONE CONTRATTUALE O PENSIONISTICA E A PROMUOVERE UNA POLITICA DI PARI OPPORTUNITÀ TRA UOMINI E DONNE NEL LAVORO E NELLA SOCIETÀ, RITIENE CHE IL MOVIMENTO SINDACALE E LA SUA POSSIBILITÀ DI AZIONE SI BASINO SU UNA SOLA NECESSARIA CONDIZIONE: L’ADESIONE LIBERA E SPONTANEA DEI LAVORATORI ALLA ORGANIZZAZIONE SINDACALE E LA MOLTIPLICAZIONE DELLA FORZA ORGANIZZATIVA DI QUESTA. DECISA AD UTILIZZARE AL MASSIMO LE RISORSE FORMATIVE PROPRIE DEL MOVIMENTO SINDACALE, ESSA INTENDE, D’ALTRA PARTE, FARE APPELLO AL CONCORSO DELLE FORZE INTELLETTUALI E MORALI CAPACI DI SERVIRE ALLA PREPARAZIONE DEI LAVORATORI, IN FUNZIONE DELLE RESPONSABILITÀ CHE LORO INCOMBONO IN UNA ORGANIZZAZIONE DEMOCRATICA DELLA VITA PROFESSIONALE ED ECONOMICA, E DELLA LORO COMPLETA EMANCIPAZIONE. SVILUPPANDO LA SUA AZIONE IN DIFESA E RAPPRESENTANZA DEGLI INTERESSI GENERALI DEL LAVORO, LA CONFEDERAZIONE ASSUME LA PIENA RESPONSABILITÀ DI QUESTA AZIONE, CHE ESSA DETERMINA NELLA TOTALE INDIPENDENZA DA OGNI RAGGRUPPAMENTO ESTERNO.””

 

UIL “”SI PREFIGGE I SEGUENTI SCOPI: A) REALIZZARE LE ASPIRAZIONI DEL MONDO DEL LAVORO PER UN ORDINAMENTO DEMOCRATICO, MODERNO, FONDATO SULLA GIUSTIZIA SOCIALE, SULLA LIBERTÀ, SULLA PIENA VALORIZZAZIONE DEL LAVORO, SULLA PARTECIPAZIONE DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI, DELLE PENSIONATE E DEI PENSIONATI, DELLE GIOVANI E DEI GIOVANI ALLA FORMAZIONE DELLE SCELTE DI POLITICA ECONOMICA E SOCIALE NEL COSTANTE MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO; B) PROMUOVERE IL BENESSERE SOCIALE PERSEGUENDO IL PIENO IMPIEGO, IL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI VITA DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI, DELLE PENSIONATE E DEI PENSIONATI, DELLE GIOVANI E DEI GIOVANI E LA COSTANTE ELEVAZIONE DEL LORO LIVELLO PROFESSIONALE E CULTURALE; C) CONSOLIDARE IL PROGETTO DEL SINDACATO DEI CITTADINI PERSEGUENDO LA RICOMPOSIZIONE DEGLI INTERESSI DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DENTRO E FUORI I LUOGHI DI LAVORO; D) REALIZZARE L’UNITÀ DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI SUI LUOGHI DI LAVORO RAFFORZANDO LA LORO COSCIENZA ASSOCIATIVA PER RENDERLI EFFETTIVAMENTE PARTECIPI DELLE LOTTE IN DIFESA DEI LORO INTERESSI COLLETTIVI ED INDIVIDUALI; E) RAFFORZARE LA COESIONE SOCIALE AFFERMANDO I DIRITTI DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI, DELLE PENSIONATE E DEI PENSIONATI, DELLE GIOVANI E DEI GIOVANI OLTRE CHE AL LAVORO, ALLA SALUTE, ALLA SICUREZZA, ALL’ISTRUZIONE ED ALLA FORMAZIONE PERMANENTE, ALLA CASA, ALLA PENSIONE ED ALLA TUTELA DEGLI INTERESSI LARGHI E DIFFUSI; F) FAVORIRE L’INTEGRAZIONE CIVILE E SOCIALE E COMBATTERE OGNI FORMA DI VIOLENZA, DI DISCRIMINAZIONE, DI RAZZISMO E DI XENOFOBIA; G) FAVORIRE LA COESIONE INTERNAZIONALE DEL MONDO DEL LAVORO E I DIRITTI DELLE LAVORATRICI, DEI LAVORATORI, DELLE PENSIONATE E DEI PENSIONATI ITALIANI ALL’ESTERO, SVILUPPARE LA SOLIDARIETÀ E LA COOPERAZIONE CON I SINDACATI, LE LAVORATRICI ED I LAVORATORI DEGLI ALTRI PAESI; H) PERSEGUIRE IL PIENO RAGGIUNGIMENTO DELLE PARI OPPORTUNITÀ TRA DONNE E UOMINI, CONTRASTANDO OGNI FORMA DI SPEREQUAZIONE SUI LUOGHI DI LAVORO E NELLA SOCIETÀ, PROMUOVENDO AZIONI COERENTI E FAVORENDO LA PRESENZA DELLE DONNE NELLA VITA DEL SINDACATO; I) FAVORIRE L’INTEGRAZIONE SOCIALE DELLE NUOVE GENERAZIONI, DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI, ANCHE IMMIGRATI, RAPPRESENTARNE I BISOGNI FONDAMENTALI – A PARTIRE DA QUELLI RELATIVI ALLA ISTRUZIONE ED AL LAVORO – RACCOGLIENDO LE ISTANZE DI CAMBIAMENTO ANCHE IN RELAZIONE ALLE NUOVE FORME DI LAVORO NON RICONDUCIBILI A CATEGORIE GIÀ COSTITUITE E PROMUOVENDO FORME ASSOCIATIVE AI FINI DEL COORDINAMENTO DELLA LORO AZIONE, PER SVILUPPARE ED ORGANIZZARE LA LORO PRESENZA E PER ACQUISIRNE IL CONTRIBUTO ALLO SVILUPPO DELLA LINEA POLITICA DELLA UIL.””

 

FIALS “”LA CONTRATTAZIONE GLOBALE DEL RAPPORTO DI LAVORO FAVORENDO LA STIPULA DI CONTRATTI NAZIONALI DEL SETTORE SOCIO-SANITARIO ATTI A SUPERARE LA DIFFORMITLA CONTRATTAZIONE GLOBALE DEL RAPPORTO DI LAVORO FAVORENDO LA STIPULA DI CONTRATTI NAZIONALI DEL SETTORE SOCIO-SANITARIO ATTI A SUPERARE LA DIFFORMITÀ DI TRATTAMENTO EVENTUALMENTE ESISTENTI, SU SCALA NAZIONALE E LOCALE, TRA CATEGORIE DI LAVORATORI ESERCENTI ATTIVITÀ IN ISTITUZIONI SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE; LA PRESENZA ATTIVA E SISTEMATICA DEL SINDACATO IN TUTTE LE SEDI E ISTANZE E, IN PARTICOLARE, DINANZI AGLI ORGANI DEL POTERE PUBBLICO DA CUI DIPENDONO SCELTE SANITARIE, SOCIALI ED ECONOMICHE, ONDE DETERMINARE UNITARIAMENTE SOLUZIONI COERENTI CON LE ESIGENZE DI SVILUPPO SANITARIO E SOCIALE DEL PAESE;LA PRESENZA ATTIVA E SISTEMATICA DEL SINDACATO IN TUTTE LE SEDI E ISTANZE E, IN PARTICOLARE, DINANZI AGLI ORGANI DEL POTERE PUBBLICO DA CUI DIPENDONO SCELTE SANITARIE, SOCIALI ED ECONOMICHE, ONDE DETERMINARE UNITARIAMENTE SOLUZIONI COERENTI CON LE ESIGENZE DI SVILUPPO SANITARIO E SOCIALE DEL PAESE;LA TUTELA DELLA DIGNITLA TUTELA DELLA DIGNITÀ PROFESSIONALE DEL LAVORATORE NELL’AMBITO DEL PROPRIO POSTO DI LAVORO;LA PROMOZIONE, LA SOLLECITAZIONE E LLA PROMOZIONE, LA SOLLECITAZIONE E L’APPOGGIO A PROVVEDIMENTI LEGISLATIVI IN MATERIA SANITARIA E A PROVVEDIMENTI CHE INTERESSANO, IN GENERE, TUTTE LE CATEGORIE DI LAVORATORI;LA RAPPRESENTATIVITLA RAPPRESENTATIVITÀ DEI LAVORATORI ISCRITTI IN OGNI POSTO DI LAVORO, IN TUTTI GLI ORGANISMI PREPOSTO ALLA GESTIONE DEI CONTRATTI E ALLA VIGILANZA SULLA CORRETTA APPLICAZIONE DEGLI STESSI O DI LEGGI, IN TUTTE LE COMMISSIONI PER LA STESURA DI REGOLAMENTI INTERNI, DELLE AZIENDE SANITARIE, NONCHÉ L’INTERVENTO PER IL COMPONIMENTO O LA VALUTZIONE ARBITRALE DI CONTROVERSIE TRA LAVORATORI E DATORI DI LAVORO;LA RICERCA DI CONVERGENZE CON ALTRE ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFEDERATE E NON, NAZIONALI E INTERNAZIONALI STABILENDO INTESE PARTICOLARI E ALLEANZE PERMANENTI OLTRE CHE PER PROBLEMI DEL SETTORE, ANCHE PER ALTRI DI CARATTERE PILA RICERCA DI CONVERGENZE CON ALTRE ORGANIZZAZIONI SINDACALI CONFEDERATE E NON, NAZIONALI E INTERNAZIONALI STABILENDO INTESE PARTICOLARI E ALLEANZE PERMANENTI OLTRE CHE PER PROBLEMI DEL SETTORE, ANCHE PER ALTRI DI CARATTERE PIÙ GENERALE CHE INVESTONO GLI ISCRITTI COME UNITÀ PRODUTTIVE NEL TESSUTO SOCIALE DEL PAESE.””

 

NURSING UP “”L’ASSOCIAZIONE SINDACALE AI SENSI DELL’ARTICOLO 36 E SEGG. DEL CODICE CIVILE NON HA SCOPI DI LUCRO, È UN’ISTITUZIONE APARTITICA, NON ESERCITA ATTIVITÀ COMMERCIALE NEANCHE IN VIA OCCASIONALE MA SI PROPONE DI: TUTELARE IN QUALITÀ  DI SINDACATO I DIRITTI E GLI INTERESSI MORALI, GIURIDICI ED ECONOMICI RELATIVI AL RAPPORTO DI LAVORO DEGLI ISCRITTI ;PROCEDERE IN QUALITÀ DI SINDACATO ALLA NOMINA O DESIGNAZIONE DI RAPPRESENTANTI DI CATEGORIA IN TUTTI I CONSIGLI, ENTI E ORGANI IN CUI LA RAPPRESENTANZA STESSA SIANO PREVISTI DA LEGGI O REGOLAMENTI O SIA RICHIESTA O AMMESSA; ASSISTERE , NELLA PROPRIA QUALITÀ DI ORGANIZZAZIONE SINDACALE , I SINGOLI ISCRITTI NEI RAPPORTI CON L’AMMINISTRAZIONE E CON GLI ENTI PREVIDENZIALI, SEMPRECHÈ GLI INTERESSI PER I QUALI SIA RICHIESTA L’ASSISTENZA NON CONTRASTINO CON L’AZIONE SINDACALE GENERALE E CON GLI INTERESSI DI CATEGORIE O GRUPPI; CONTRIBUIRE ALLA REALIZZAZIONE DI QUELLE CONDIZIONI MORALI E CULTURALI NECESSARIE PER CONSENTIRE ALL’ UOMO DI SVILUPPARSI E GODERE DEI DIRITTI IMPRESCINDIBILI CHE GLI SONO RICONOSCIUTI DALLA “DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL’UOMO” E DALLA COSTITUZIONE ITALIANA; CONTRIBUIRE ALLA REALIZZAZIONE DELL’IDENTITÀ CULTURALE E COLLETTIVA DEI PROFESSIONISTI ED ALLA LORO EFFETTIVA PARTECIPAZIONE ALL’ORGANIZZAZIONE POLITICA, SOCIALE, LAVORATIVA, ECONOMICA , SIA COME SINGOLI SIA COME MEMBRI DELLA COMUNITÀ ITALIANA ED EUROPEA CON  ATTENZIONE AI SEGUENTI SCOPI : PROMUOVERE, ELABORARE REALIZZARE INIZIATIVE ED AZIONI PER IL PROGRESSO LAVORATIVO, SOCIALE , CULTURALE ED ECONOMICO DELLA COLLETTIVITÀ E SPECIFICATAMENTE PER LE CATEGORIE RAPPRESENTATE ATTRAVERSO LE ATTIVITÀ  SINDACALI E FORMATIVE CONSENTITE DALLE LEGGI E LE AZIONI E TUTELE DEGLI ASSOCIATI  RITENUTE NECESSARIE ED OPPORTUNE , IVI COMPRESE QUELLE  PREVISTE DALL’ART 16 BIS P.2 DLGS 19.06.1999 N. 229  E SUCC MOD ED INTEGRAZIONI IN QUANTO PARTE INTEGRANTE DEL COMPLESSO SISTEMA DI CRESCITA PROFESSIONALE E CONTRATTUALE ; EFFETTUARE, CURANDONE EVENTUALMENTE LA PUBBLICAZIONE, STUDI E RICERCHE NELLE MATERIE DEL LAVORO , ECONOMICHE, SOCIALI, GIURIDICHE, TECNICO-PROFESSIONALI CHE PRESENTINO RILEVANTE INTERESSE PER IL PROGRESSO LAVORATIVO, SOCIALE ED ECONOMICO DEI CITTADINI E DEI PROFESSIONISTI ADERENTI; SVOLGERE ATTIVITÀ DI CONSULENZA SINDACALE MEDIANTE RELAZIONI PUBBLICHE E PRIVATE PER SINGOLI CITTADINI, SINGOLI PROFESSIONISTI, ASSOCIAZIONI, AZIENDE ED ENTI; NELLE MATERIE DIRETTAMENTE E/O INDIRETTAMENTE CORRELATE ALL’ATTIVITÀ SINDACALE E DEL LAVORO IN GENERE  ORGANIZZARE CONVEGNI, CONGRESSI, TAVOLE ROTONDE ; TUTELARE ED ASSISTERE GLI ASSOCIATI NELLA LORO VITA PROFESSIONALE , PERSONALE E FAMILIARE CON LE MODALITÀ RITENUTE OPPORTUNE, TALI FORME DI TUTELA ED ASSISTENZA POTRANNO REALIZZARSI , SOLO AD ESEMPIO , ANCHE MEDIANTE  L’ATTIVAZIONE DI INTERVENTI E STRUMENTI DI SOSTEGNO PERSONALE E/O FAMILIARE E/O PROFESSIONALE CONSENTITI DALLA LEGGE,  MEDIANTE COPERTURE ASSICURATIVE EROGATE IN FOMA GRATUITA E FORNENDO  IL SUPPORTO  NELLE VERTENZE SINDACALI E/O DI LAVORO  IN GENERALE E NELLE ALTRE  CONTROVERSIE NELLE QUALI GLI STESSI ASSOCIATI ABBIANO A TROVARSI NELL’ESPLETAMENTO DELLE ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SINDACALI ED IN OGNI ALTRA SITUAZIONE DELLA LORO VITA SOCIALE, RISCHIO E/O CRITICITÀ, RITENUTA RILEVANTE E MERITEVOLE DI TUTELA DA PARTE DELL’ASSOCIAZIONE. SVOLGERE LA SUA AZIONE NEL APPARATO FORMATIVO PER LA VALORIZZAZIONE DEL COMPLESSO SCOLASTICO QUALE ELEMENTO STRUTTURALE PER REALIZZARE UN SISTEMA FORMATIVO COME SERVIZIO AI DIRITTI DI OGNI SINGOLA PERSONA ANCHE FORNENDO AI PROPRI ISCRITTI SERVIZI DI ASSISTENZA, FORMAZIONE A QUALSIASI LIVELLO , AGGIORNAMENTO ATTRAVERSO ADEGUATI STRUMENTI ; SVOLGERE OGNI ATTIVITÀ DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE RICONDUCIBILE ALLA ASSISTENZA SOCIALE, SOCIO-SANITARIA, FISCALE ,  ALLA PREVIDENZA E AL TEMPO LIBERO DEI SOCI ; PER TALI ATTIVITÀ E PER QUELLE COMUNQUE STRUMENTALI AL RAGGIUNGIMENTO DEI PROPRI SCOPI STATUTARI L’ASSOCIAZIONE HA FACOLTÀ  , SE RITENUTO,  DI SERVIRSI DI AGENTI TERZI ANCHE AVENTI PERSONALITÀ GIURIDICA;PROMUOVERE SERVIZI ATTI A SVILUPPARE LA CRESCITA CULTURALE E PROFESSIONALE DEI PROPRI ISCRITTI ,  ANCHE A LIVELLO  UNIVERSITARIO E/O POST UNIVERSITARIO , L’AGGIORNAMENTO ED IL PERFEZIONAMENTO , SERVIZI DI CARATTERE EDITORIALE, SERVIZI DI PRODUZIONE, STAMPA O DISTRIBUZIONE DI STRUMENTI DI INFORMAZIONE DI CARATTERE SINDACALE E PROFESSIONALE;DIVULGARE IL PROPRIO OPERATO E LE TEMATICHE DI INTERESSE DELLE PROFESSIONI RAPPRESENTATE ATTRAVERSO UNO O PIÙ ORGANI E/O STRUMENTI DI STAMPA, ANCHE PER VIA TELEMATICA, DI CUI PUÒ ESSERE EDITRICE;ORGANIZZARE , SE RITENUTO , VIAGGI E SOGGIORNI DI STUDIO PER GLI ASSOCIATI ;PARTECIPARE ALLE CONSULTAZIONI ED ALLE TRATTATIVE NAZIONALI ED INTEGRATIVE PER I RINNOVI, GLI AGGIORNAMENTI, LE INTEGRAZIONI, DELLA CONTRATTAZIONE RELATIVA AL PERSONALE DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE CONTEMPLATE DALL’ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO ED EUROPEO E DEGLI ALTRI SETTORI , PRIVATI E/O CONVENZIONATI , DOVE IL SINDACATO È PRESENTE.OGNI ALTRA AZIONE CONSENTITA DALLE VIGENTI NORME , RITENUTA  UTILE PER LA REALIZZAZIONE DEGLI SCOPI DI CUI AL PRESENTE ARTICOLO””

 

UGL “”NELL’ATTUALE FASE EVOLUTIVA DEI MODELLI DI PRODUZIONE L’UGL RIBADISCE LA CENTRALITÀ INSOPPRIMIBILE DELL’ORGANIZZAZIONE SINDACALE PER IL RAGGIUNGIMENTO DI OGNI CONQUISTA DEL LAVORO E PER LA TRASFORMAZIONE SOCIALE DELL’ECONOMIA. 2. L’UGL PUR COSTITUENDO UN AUTONOMO CENTRO DI INIZIATIVE POLITICHE È UNA ORGANIZZAZIONE APARTITICA. IN TALE QUADRO ESSA SVOLGE LA PROPRIA AZIONE PROGRAMMATICA E PROPOSITIVA IN MANIERA DEL TUTTO AUTONOMA DA OGNI FORZA POLITICA, CON LE QUALI NON RINUNCIA AD AVERE QUALSIASI TIPO DI CONFRONTO NEL RISPETTO DEI RISPETTIVI RUOLI E DELLE DIVERSE MODALITÀ DI AZIONE. 3. GLI ORIENTAMENTI PROGRAMMATICI E L’AZIONE SINDACALE, PUR SLEGATI DA QUALSIASI STRUTTURAZIONE IDEOLOGICA, NON PRESCINDONO, TUTTAVIA, DALLA REALTÀ STORICA DELLA COMUNITÀ NAZIONALE, E DELLE COMUNITÀ SOVRANAZIONALI ALLA QUALE APPARTIENE. 4. L’UGL, PERCIÒ, È IMPEGNATA PER UNA SEMPRE PIÙ COORDINATA ED INCISIVA PRESENZA DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI SOVRANAZIONALI NEI PROCESSI DECISIONALI DI CARATTERE ECONOMICO E SOCIALE DELLE ISTITUZIONI DELL’UNIONE EUROPEA. 5. L’UGL, COSÌ, RIAFFERMA, LA PROPRIA CONVINTA ADESIONE AGLI IDEALI EUROPEISTI, INDIVIDUANDO COME PRECIPUO IMPEGNO IL RAGGIUNGIMENTO DI UNA UNIONE DELLE COMUNITÀ E NON SOLO DELLE ECONOMIE. LA VISIONE DI UNA EUROPA PIÙ DECISAMENTE V30032012 3 IMPEGNATA NELLA DIFESA DELLE CATEGORIE PIÙ DEBOLI E DELLA COESIONE SOCIALE DEGLI STATI MEMBRI È CONFERMATA COME PATRIMONIO CULTURALE E LINEA DI AZIONE SINDACALE DELL’UGL. 6. LE FINALITÀ CHE L’UNIONE GENERALE DEL LAVORO SI PROPONE DI PERSEGUIRE SI FONDANO INNANZITUTTO SUL SUPERAMENTO DEFINITIVO DELLA CONCEZIONE DI CLASSE SOCIALE E SULLE CONSEGUENZE IDEOLOGICHE CHE ESSA COMPORTA. 7. IL RAGGIUNGIMENTO DI UN COMPIUTO SISTEMA DI CORRESPONSABILIZZAZIONE NELLE SCELTE DI IMPRESA, COSTITUISCE, DUNQUE, PIANO ESSENZIALE DI AZIONE SINDACALE PER L’UGL. ESSA SI IMPEGNA, PERTANTO, PER IL SUPERAMENTO DELL’ATTUALE FORMA DI ORGANIZZAZIONE DEI FATTORI PRODUTTIVI, PER UNA PIÙ CONCRETA PRESENZA DELLE RAPPRESENTANZE DEI LAVORATORI ALL’INTERNO DEI PERCORSI DECISIONALI DELL’IMPRESA. IN QUESTO QUADRO L’AZIONE FORMATIVA SINDACALE, E LA PROPOSTA DI MODIFICHE LEGISLATIVE ALL’ATTUALE IMPIANTO DEL DIRITTO SOCIETARIO, RAPPRESENTANO DUE IMPORTANTI CANALI DI INTERVENTO DELL’UGL. 8. L’UGL, RICONOSCENDO LA CENTRALITÀ E LA DIGNITÀ DELLA PERSONA, IN OGNI CIRCOSTANZA ED IN OGNI MOMENTO DELLA SUA VITA, INDIVIDUA NELLE FORME E NEGLI STRUMENTI DI UNA MODERNA SOCIALITÀ DELLO STATO, UNA DELLE FONDAMENTALI CONQUISTE DEL SINDACATO. 9. LO STATO SOCIALE, PUR ATTRAVERSO UNA ORGANICA RIFORMULAZIONE DEI SUOI OBIETTIVI E STRUMENTI, RIMANE, PERTANTO, UN MEZZO EFFICACE PER GARANTIRE ED ATTUARE LA SOLIDARIETÀ FRA LE CATEGORIE DI LAVORATORI, ATTIVI E PENSIONATI, E COMBATTERE OGNI FORMA DI ESCLUSIONE SOCIALE SOPRATTUTTO IN RIFERIMENTO AI DISOCCUPATI, AI GIOVANI IN CERCA DI PRIMA OCCUPAZIONE, AGLI ANZIANI DISAGIATI, AI PORTATORI DI HANDICAP. V30032012 4 10. L’UGL, IN TALE OTTICA, RIBADISCE LA PROPRIA OPZIONE VERSO UNA POLITICA DEL LAVORO NON SESSISTA, IN GRADO DI AGEVOLARE E PROMUOVERE LE PARI OPPORTUNITÀ PER OGNI DONNA, ANCHE ALL’INTERNO DELLA PROPRIA ORGANIZZAZIONE GERARCHICA. 11. LA UGL È, INOLTRE, IMPEGNATA A PROMUOVERE L’APPLICAZIONE DEI DIRITTI ECONOMICI E SOCIALI DEI LAVORATORI IMMIGRATI. 12. L’UGL NASCE E SI SVILUPPA NELL’AMBITO DEL PIÙ AMPIO MOVIMENTO PER LA RICOMPOSIZIONE DELLA FRAMMENTAZIONE DELLA RAPPRESENTANZA SINDACALE E LA RIAFFERMAZIONE CONCRETA ED OPERATIVA DELL’UNITÀ DEL MONDO DEL LAVORO. 13. L’UGL, PERTANTO, È IMPEGNATA IN OGNI SUA ARTICOLAZIONE TERRITORIALE E DI CATEGORIA, PER L’INDIVIDUAZIONE IN OGNI SEDE DI ADEGUATE STRUTTURE E FORME PER UNA SEMPRE PIÙ STRETTA COLLABORAZIONE ED INTESA TRA LE FORZE ORGANIZZATE DEI LAVORATORI. 14. L’UNITÀ DEL MONDO DEL LAVORO GARANTISCE ED ESALTA LA POSSIBILITÀ DI DIVERSE FORME DI AGGREGAZIONE DEI LAVORATORI, IN UN AMBITO CHE È PROPRIAMENTE PLURALISTA CONTRO OGNI FORMA DI MONOPOLIO DELLA RAPPRESENTANZA SINDACALE. 15. L’UGL, RICONOSCENDO LA VALIDITÀ DEI PRINCIPI FONDAMENTALI E DELLA PARTE PRIMA DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA, SI IMPEGNA PER LA LORO REALE APPLICAZIONE. 16. L’UGL RICOMPRENDE TRA LE PROPRIE FINALITÀ LA COSTITUZIONE ED IL COORDINAMENTO DI ASSOCIAZIONI, ENTI E SOCIETÀ, STRUMENTALI AL PERSEGUIMENTO DEI PROPRI SCOPI, PER LA DIFESA ED IL PATROCINIO DEI DIRITTI DI OGNI CITTADINO (LAVORATORE, PENSIONATO, NON OCCUPATO PROFESSIONALMENTE) ED IL MIGLIORAMENTO DELLE SUE CONDIZIONI DI VITA PROFESSIONALE, SOCIALE ED UMANA.””

 

FSI “”SI PROPONE I SEGUENTI SCOPI: – PERSEGUIRE, SENZA FINE DI LUCRO, LA TUTELA DEGLI INTERESSI MORALI ED ECONOMICI DEI SOCI, NEL RIGOROSO RISPETTO DEL METODO DEMOCRATICO ED IN PIENA AUTONOMIA DA PARTITI E MOVIMENTI POLITICI; – PARTECIPARE ALLE CONSULTAZIONI ED ALLE TRATTATIVE NAZIONALI E DECENTRATE PER I RINNOVI, GLI AGGIORNAMENTI, LE INTEGRAZIONI, DELLA CONTRATTAZIONE RELATIVA AL PERSONALE DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE CONTEMPLATE DALL’ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO ED EUROPEO, DELLA SANITÀ, DELL’UNIVERSITÀ, DELLA SCUOLA, DELLE REGIONI ED AUTONOMIE LOCALI, DEGLI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI, E GLI ALTRI SETTORI PUBBLICI E PRIVATI DOVE IL SINDACATO È PRESENTE. – ELABORARE, PROPORRE, PRESENTARE STUDI DI POLITICA SINDACALE, DEL LAVORO. – PROPORRE ED ORGANIZZARE CONVEGNI DI STUDIO SULLE PROBLEMATICHE PROFESSIONALI E CONTRATTUALI A LIVELLO AZIENDALE, PROVINCIALE, REGIONALE, NAZIONALE ED EUROPEO. – SVOLGERE OGNI ATTIVITÀ DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE RICONDUCIBILE ALLA ASSISTENZA SOCIALE E SOCIO-SANITARIA, ALLA PREVIDENZA, AL TEMPO LIBERO DEI SOCI; – PROMUOVERE SERVIZI ATTI A SVILUPPARE LA CRESCITA CULTURALE E SINDACALE DEI PROPRI ISCRITTI, SERVIZI DI CARATTERE EDITORIALE, SERVIZI DI PRODUZIONE, STAMPA O DISTRIBUZIONE DI STRUMENTI DI INFORMAZIONE DI CARATTERE SINDACALE E PROFESSIONALE; – DIVULGARE IL PROPRIO OPERATO ATTRAVERSO UNO O PIÙ ORGANI DI STAMPA, ANCHE PER VIA TELEMATICA, DI CUI PUÒ ESSERE EDITRICE. – OGNI ALTRA AZIONE UTILE PER LA REALIZZAZIONE DEGLI SCOPI PREFISSI. PER IL PERSEGUIMENTO DEGLI SCOPI E PER LE ATTIVITÀ COMUNQUE STRUMENTALI AL RAGGIUNGIMENTO DEGLI SCOPI STATUTARI DI CUI SOPRA LA FEDERAZIONE PUÒ SERVIRSI DI AGENTI TERZI ANCHE AVENTI PERSONALITÀ GIURIDICA.””

 

Leave a Reply