Skip to main content

Il sindacato accusa la Regione e le aziende sanitarie di non rispettare nei fatti le assunzioni per riequilibrare gli organici. Al Policlinico di Modena, ad esempio, ci sarebbero solo 23 assunzioni a fronte di 46 cessazioni.
La Regione Emilia-Romagna non avrebbe mantenuto la promessa di fare nuove assunzioni in sanità. O almeno, non con i numeri annunciati in settembre. “Il turnover al 90% è solo sulla carta”, sostiene infatti il sindacato autonomo Fials, che oggi ha convocato una conferenza stampa per dimostrarlo. Ma non solo. Tra oggi e domani la Fials manderà una lettera formale di diffida al governatore Stefano Bonaccini, ‘reo’ di non aver convocato ai tavoli di trattativa sul personale il sindacato autonomo, che invece chiede un faccia a faccia da aprile, avendo invece firmato l’accordo sulle nuove assunzioni solo con Cgil, Cisl e Uil. Se entro 30 giorni non arriverà una risposta, avverte la Fials, “siamo pronti a trascinare Bonaccini in Tribunale per condotta antisindacale. E ci sono sentenze che condannano le Regioni in situazioni analoghe, come ad esempio il Lazio”, sottolinea il segretario della Fials di Bologna, Alfredo Sepe.“

Su http://www.modenatoday.it/politica/fials-accusa-ausl-turnover-dipendenti-policlinico.html

Leave a Reply