Skip to main content

PORTOFERRAIO — Le delegazioni Cgil Cisl Uil confederali incontreranno domani alle 10 la presidente della conferenza dei sindaci sulla sanità Anna Bulgaresi per una valutazione delle problematiche sanitarie e socio-sanitarie da discutere al tavolo Elba. E’ stato sottoscritto infatti ieri il verbale di raffreddamento tra Uil FPL e Cisl FP con l’Azienda Usl Nordovest: tale intesa riguarda il presidio ospedaliero elbano e si sostanzia dei seguenti punti: assunzioni per superare la criticità delle dotazioni organiche di 4 infermieri di cui tre già entrati ed 1 in ingresso a metà mese, 2 oss che sono in procinto di firmare il contratto mentre l’Azienda sta già valutando la trasformazione delle pronte disponibilità in Guardia Attiva dei tecnici di radiologia e laboratorio al fine di migliorare i tempi della diagnostica del Pronto Soccorso e i carichi di lavoro delle delle due diagnostiche.

“L’Azienda  – si legge nella nota congiunta firmata da Paolo Camelli per la UILFPL e Lando Del Pia per la Cisl Fp – si è impegnata a realizzare entro gennaio 2017 i lavori di manutenzione della struttura e la sostituzione degli arredi usurati per migliorare confort e sicurezza dei reparti di degenza.

Sarà costantemente monitorato il procedere dei lavori per la ristrutturazione degli spogliatoi del personale, iniziati il 17 novembre, sempre entro gennaio l’Azienda è impegnata a presentare un progetto di riorganizzazione interna al presidio e delle Aree di Degenza.

L’Azienda si impegna inoltre a sostenere il mantenimento dei livelli assistenziali impegnando a tale scopo le risorse delle equipe di rete sostenute da adeguato personale medico e,all’occorrenza, da risorse incentivanti che coinvolgano la generalità dei medici.

Al più presto l’Azienda è impegnata a presentare il progetto Elba 2017 nel quale si prevederà uno specifico budget per l’attività aggiuntiva del comparto non solo per il periodo estivo, al fine di coprire le assenze improvvise, ricorrendo anche al lavoro in somministrazione per la sostituzione veloce di personale assente a vario titolo”.

Alla luce degli impegni presi dall’Asl la UilFPL e la CislFP revocano lo stato di agitazione ed esprimono piena soddisfazione per un’intesa che, per la prima volta, interviene con chiarezza e tempi certi sulla riorganizzazione e su strumenti di sostegno ai lavoratori.

Le partite rimaste aperte sul pendolarismo, sulla prevenzione e altro, verranno portate avanti dal tavolo istituzionale con la conferenza dei sindaci elbani.

http://www.quinewselba.it/portoferraio-si-raffredda-la-crisi-fra-sindacati-e-ospedale.htm

Leave a Reply