Skip to main content

“Sulla riforma della sanità lucana si evitino accelerazioni e improvvisazioni che avrebbero effetti devastanti sull‘intero sistema sanitario regionale”. A dirlo, in una nota, è Angelo Summa, segretario generale della Cgil Basilicata.  Il percorso seguito sul riordino del sistema sanitario lucano è infatti, secondo il sindacalista, “solo l’ultimo ed emblematico esempio di come si sia connotato l’anno che sta per concludersi sul piano delle relazioni sindacali con il governo regionale”. Dopo aver denunciato i rischi e i limiti di una riforma sanitaria così fatta, “che non affronta alcuna criticità ma che rischia di peggiorare in modo irreversibile l’intera offerta sanitaria, ledendo il diritto alla salute dei lucani”, la giunta regionale sembra continuare ad andare avanti senza tener conto che nell’audizioni svolte in quarta commissione si è registrato un coro unanime di forte critica a tale proposta.

La necessità di mettere mano al sistema sanitario lucano, rischia così di trasformarsi in un “mero artificio giuridico” per superare i vincoli imposti dalle norme, “invece di utilizzare la spinta alla riforma quale occasione e strumento per costruire un sistema sanitario innovativo, sostenibile e calibrato sui bisogni di salute dei cittadini lucani”.

La proposta della Cgil è invece: “Costituire un’azienda sanitaria regionale unica, mantenere l’autonomia dell’azienda Ospedaliera San Carlo in stretta sinergia  con il CROB di Rionero , consentirebbe di evitare un tale rischio e di adottare un modello organizzativo uniforme in una piccola regione qual è la nostra”.

Summa chiede infine di aprire “una stagione di confronto vero con le parti sociali con la dirigenza e tutti gli operatori del sistema sanitario regionale in modo diffuso e partecipativo, sulla base di coordinate irrinunciabili di risposta ai bisogni essenziali di salute. Non conta di più questo e quell’ospedale ma conta di più il cittadino che in questi anni si è visto sottrarre possibilità di accesso ai servizi e alle cure”.

http://www.rassegna.it/articoli/basilicata-la-riforma-rischia-di-peggiorare-la-sanita

Leave a Reply