Skip to main content

Aumenta il personale al Pronto soccorso dell’ospedale Maggiore in queste settimane di picco dell’influenza. Ausl Bologna ha firmato ieri un’intesa con i sindacati di categoria (Cgil, Cisl, Uil e Fsi) nel quale si impegna a mettere in servizio due operatori socio-sanitari in più durante la notte e a garantire la reperibilità di un medico e di un infermiere in caso di afflusso straordinario di pazienti. Ausl si impegna poi a valutare una “modifica strutturale del triage, per garantire sicurezza e privacy” ai cittadini, e fare una “verifica sui presidi per eventuali acquisti di strumenti idonei”. Entro marzo verrà anche presentato un piano di riorganizzazione, con il coinvolgimento dei lavoratori.

In una nota, Serena Caselli della Fp-Cgil di Bologna parla di “importanti risultati”, impegni che “se pienamente realizzati avranno in tempi brevi ricadute positive per i lavoratori e la cittadinanza”, ma, avverte “insisteremo nel riproporre la necessità di affrontare il tema più complessivo che riguarda la presa in carico dei pazienti in particolare nelle giornate festive e prefestive e durante le ore notturne, che ad oggi non riceve adeguate risposte dall’attuale organizzazione costituita da medici di base, guardia medica e case della salute”. Secondo la Cgil, infatti, il Pronto soccorso del Maggiore soffre di “criticità che ciclicamente interessano” le strutture cittadine “nei periodi di maggiore afflusso”.

Sul fronte sicurezza, invece, sara” prevista una guardia giurata fissa 24 ore su 24. (agenzia dire)

http://www.bolognatoday.it/cronaca/pronto-soccorso-maggiore-personale-influenza.html

Leave a Reply