Skip to main content

L’Azienda zero dal primo gennaio parte con nove Usl anziché 21 e altrettanti direttori titolari nei loro territori». Lo ha annunciato il presidente del Veneto, Luca Zaia, presentando a Palazzo Balbi la «squadra» dei nuovi responsabili. Per quanto riguarda l’Azienda zero, si va verso «sei mesi di commissariamento – ha spiegato – rinnovabili di altri sei mesi. Penso che sia il minimo avere un anno di commissariamento. È la fase che ci permette di trasferire conoscenze, uomini e donne e attività dalla Regione all’Azienda zero». Zaia ha promesso che questa rivoluzione in campo sanitario non rappresenta un arretramento. «Nessun abbandono – ha ripetuto – avremo 68 ospedali come prima, il direttore generale provinciale e poi a cascata negli ospedali ci saranno i direttori sanitari, i direttori dei servizi sociali e il direttore dell’ospedale. Quindi avremo delle figure ancora più specifiche rispetto al presidio ospedaliero».

È di fatto partita oggi, con due giorni d’anticipo rispetto all’entrata in vigore della legge numero. 19 del 25 ottobre 2016, fissata al primo gennaio 2017, l’attuazione della riforma della sanità veneta. Il Presidente Zaia ha infatti firmato i contratti con i manager chiamati ad attuarla sul territorio, guidando le nove nuove Usl individuate dalla riforma, al posto delle ventuno precedenti. Alle strutture territoriali si aggiungono le Aziende Ospedaliere Universitarie di Padova e Verona e l’Istituto Oncologico Veneto (IOV), che non vengono interessate dalle novità. I cittadini assistiti sono in totale 4 milioni 915 mila 751. Di seguito, il nuovo assetto disegnato dalla legge regionale 19 dell’ottobre 2016. Azienda Usl 1 «Dolomiti» (provinciale Belluno) – DG Adriano Rasi Caldogno – popolazione assistita 206.795 residenti. Azienda Usl 2 «Marca Trevigiana» (provinciale Treviso) – DG Francesco Benazzi – popolazione assistita 885.349 residenti. Azienda Usl 3 «Serenissima» – (comprende le ex Usl 12 Veneziana, 13 Mirano, 14 Chioggia) – DG Giuseppe Dal Ben – popolazione assistita 640.399 residenti. Azienda Usl 4 «Veneto Orientale» (parte della provincia di Venezia, comprendente le spiagge) – DG Carlo Bramezza – popolazione assistita 215.391 residenti. Azienda Usl 5 «Polesana» (provinciale Rovigo) – DG Antonio Compostella – popolazione assistita 243.212 residenti. Azienda Usl 6 «Euganea» (Provinciale Padova) – DG Domenico Scibetta – popolazione assistita 934.659 residenti. Azienda Ulss 7 «Pedemontana» (Bassano) – DG Giorgio Roberti – popolazione assistita 367.961 residenti. Azienda Usl 8 «Berica». (comprende le ex Usl 4 Alto Vicentino, 5 Ovest Vicentino, 6 Vicenza) – DG Giovanni Pavesi – popolazione assistita 499.430 residenti. Azienda Usl 9 «Scaligera» (provinciale Verona) – DG Pietro Girardi – popolazione assistita 922.555 residenti.

«All’ingresso dei 68 ospedali veneti voglio un grande pannello con una gigantografia del direttore, con tanto di email e numero di telefono di riferimento». Lo ha annunciato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia. «Devono essere foto quasi segnaletiche – ha spiegato, ricordando gli 80 milioni di prestazioni erogate ogni anno – perché voglio che i direttori siano realmente in mezzo alla gente e abbiamo una pagina Facebook. I pazienti devono poter segnalare al diretto interessato cosa non va nel servizio sanitario». Zaia ha tenuto ad elencare i passi in avanti fatti dalla sanità regionale: i tempi di attesa per le prestazioni di categoria D sono passati da 90 a 30 giorni, quelli di livello P da 180 a 90, mentre in tutti gli ospedali provinciali è in funzione il robot Da Vinci per gli interventi in laparoscopia. Zaia è tornato poi a polemizzare con il governatore della Campania Vincenzo De Luca: «Se i veneti stanno meglio e vivono di più dei campani la colpa non è del Veneto – ha detto – ma di coloro che non hanno saputo usare bene i molti finanziamenti avuti per garantire la salute ai campani». «Sono contrario – ha aggiunto – all’equa divisione del malessere, noi vogliamo tenere la nostra leadership sanitaria».

http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2016/30-dicembre-2016/sanita-azienda-zero-dall-1-gennaio-ecco-nove-nuovi-direttori-generali–2401164851036.shtml

Leave a Reply