Skip to main content

COSENZA – Si gonfiano le casse delle cliniche ed istituti privati. Se da un lato la sanità pubblica muore lentamente, dall’altro la privata cresce e conseguentemente, crescono i propri incassi. Poi arriva anche il “regalo” della Regione, un bel “gruzzoletto” da destinare ai privati nel 2017: i commissari della Sanità hanno stabilito che il finanziamento per le strutture private accreditate sarà di 203 milioni di euro. Il decreto è stato firmato da Massimo Scura e Andrea Urbani lo scorso 20 dicembre. Circa 198 milioni saranno destinati agli istituti che erogano prestazioni sanitarie ospedaliere.

A farla da padrone, ovviamente, Cosenza (dove si conta il maggior numero di cliniche private, rispetto le altre città della Calabria): qui arriveranno oltre 66 milioni di euro. Poi Catanzaro con 45,5 milioni; Reggio Calabria con 42,5 milioni, Crotone con 32 e Vibo Valentia con 5,5. Sempre concentrandoci sulla nostra città, coloro che avranno la fetta di torta maggiore, saranno iGreco Ospedali Riuniti, con ben 20.084mila euro. Per gli altri istituti: Casa di cura Rosano: 14.977mila euro; Casa di cura Santa Lucia: 2.470mila euro; Casa di cura Villa del sole: 5.33mila euro; Casa di cura Cascini San Lucia: 8.731mila euro; Casa di cura Scarnati: 5.162mila euro; Casa di cura Misasi San Bartolomeo: 3.390mila euro; Medical Hotel Pietro Arena: 1.961mila euro; Casa di cura San Francesco: 4.291mila euro.

A Catanzaro l’importo maggiore è assegnato al Sant’Anna Hospital con 24,6 milionidi euro; poi Villa del Sole (11,6), Villa Serena (8,3) e Villa Michelino (4,9). Crotone il budget più importante è quello dell’Istituto Sant’Anna con quasi 14 milioni di euro, segue il Romolo Hospital di Rocca di Neto con 7,8 milioni. Per Calabrodental 2,7 milioni e iMarrelli Hospital 2,9 milioni: quest’ultime due strutture sono di proprietà del Gruppo Marrelli i cui dipendenti, negli ultimi giorni, avevano protestato a causa del rischio chiusura del neo accreditato Marrelli Hospital e a causa di un budget ritenuto insufficiente.

A Reggio, invece, l’importo più rilevante è andato al Policlinico Madonna della Consolazione con quasi 12,5 milioni di euro, poi all’Istituto Ortopedico del Mezzogiorno: 11,8 milioni e tra i più importanti i 6,2milioni della Casa di Cura Caminiti e i 5,5 di Villa Aurora. A Vibo, infine, 5,5 milioni sono stati assegnati a Villa dei Gerani.

http://www.quicosenza.it/news/le-notizie-dell-area-urbana-di-cosenza/cosenza/128654-sanita-si-gonfiano-le-cliniche-private-in-arrivo-milioni-di-euro-a-cosenza-la-fetta-principale-a-igreco

Leave a Reply