chiudi
USB

USB ASUR MARCHE AV2 SU OO.SS. CONFEDERALI: CAMALEONTI?

Immagine2

La USB P.I è allibita nel constatare che le OOSS Confederali, invece di fronteggiare le molteplici difficoltà del personale della SANITÀ AV2, perdono tempo a fare note unitarie per non volere in trattativa decentrata la presenza di OOSS non firmatarie del CCNL, tentando così di togliere al proprio RSU il diritto di avvalersi del supporto del suo territoriale. Rimarranno deluse.

I problemi sono altri, sono numerosi perché mai risolti. Questo succede perché la direzione ASUR si accorda con le sole ooss Regionali con le quali decide linee di indirizzo senza spesso conoscere nemmeno le realtà locali.

Cosi in Av2 i delegati in rsu vengono solo informati di decisioni gia prese in modo arbitrario e senza poter replicare.

L’USB ricorda che sia nel CCNL 2016/2018 che nella legge Regionale 13/2013 e successive modifiche, la contrattazione decentrata è prioritaria e autonoma in tutte le sue decisioni, ma c’è a chi questo non piace.

I problemi da risolvere, nonostante le dichiarazioni del Governatore delle Marche sono altre:

Assunzioni del personale, Concorso per infermieri e per oss fermo da tre anni con conseguente mancanza di graduatoria dove attingere personale per assunzione ordinaria e straordinaria per evitare la riduzione dei posti letto e/o chiusura degli ambulatori , front office, cup.

Rifacimento dei fondi contrattuali come da impegno assunto con protocolli regionali ma mai onorati.

Niente risorse dai risparmi derivanti dai piani di razionalizzazione che devono essere liquidati con il saldo produttività 2017

Niente pagamento dello straordinario infrasettimanale come sancito anche dal nuovo CCNL e anche qui le tanto decantate cgil/cisl/uil dove sono?

Per l’ennesima volta il fondo della produttività viene in parte scippato ai lavoratori per coprire uno straordinario non controllato per mancanza di organizzazione e di investimenti.

Tutta la situazione della Sanità in AV2 è come un cane che continua a mordersi la coda in un quadro di continuo disagio per l’utenza.

IL SINDACATO DI BASE non ci sta e continuerà ad essere presente nella contrattazione decentrata nonostante i tentativi di comprimere i diritti del Sindacato libero.

http://www.viverejesi.it/2018/07/26/sanit-usb-quando-le-priorit-e-gli-interessi-di-cgilcisluil-sono-diversi-e-non-coincidono-con-quelle-dei-lavoratori/692479/