chiudi
USB

USB AREA VASTA 5 ASUR MARCHE: PROGRAMMA ELETTORALE PER LA RSU 2018

Immagine18

Le candidate e i candidati della lista USB s’impegnano a perseguire i seguenti obiettivi:

Rideterminazione Fondi Contrattuali Tagliati di oltre 1 mln di euro Annui 2015/2016/2017, che ha prodotto un impoverimento del Salario Accessorio di TUTTI i lavoratori dell’AV5.

Recupero dei Tagli ai Fondi Contrattuali con Risorse dovute a risparmi dell’Amm.ne PROMESSE da ASUR e /o comunque da Risorse Aggiuntive Regionali per recuperare il salario Accessorio subito dai Lavoratori.

Produttività 2017: immediata erogazione 50% del Fondo

Produttività 2016: Recupero dello “SCIPPO” di 264.000 euro subito da TUTTI i Lavoratori AV5. A tal riguardo USB ha presentato il 20/03/2018 Esposto alla Corte dei Conti regione Marche.

Applicazione IMMEDIATA con i relativi arretrati dal 2016 dell’Accordo Fondo Disagio Sottoscritto il 27 Giugno 2017 in particolare rispetto all’Erogazione dal 01/01/2016 del Pagamento Uniformato delle Indennità Sub-Intensiva (4,17€/a turno) ai lavoratori (Infermieri-Ostetriche) del PS-118-Triage-Murg del presidio di AP e delle altre UO individuate in tale Accordo che sono: Pneumologia, Pat. Neonatale, Emodinamica, Ematologia e MALATTIE INFETTIVE (5,12 €/a turno).Tale Accordo che ci impegneremo 1– a far rispettare,  2– a migliorare inserendo altre figure e altre UO (L’Accordo sopracitato NON è stato sottoscritto da Segreterie e Delegati CGIL-NURSIND-FSI (ora FIALS) MEDITATE PRIMA DI VOTARE QUESTI SINDACATI….MEDITATE.

L’Accordo prevede inoltre che: “Il lavoro Straordinario va LIQUIDATO trimestralmente sulla base di Autorizzazioni e/o dei Turni di lavoro riferiti al Trimestre prevedendo la liquidazione e il controllo dei report trimestrali”;

AUMENTO del 100% delle Indennità di Pronta Disponibilità, Notturno e festivo. Come previsto da pre-intesa CCNL 2016/2018

Passaggi di Fascia dal 2016 (per i lavoratori che non avevano i requisiti nel 2015) e dal 2017.

Stabilizzazione personale precario.

Verticalizzazioni come previsto decreto Madia.

Proroga di tutti i tempi determinati (circa 150) per almeno 1 anno fino a Stabilizzazione (Infermieri, OSS, Autisti di Ambulanza, Tecnici di radiologia ecc., misura necessaria per garantire i L.E.A.)

Revisione delle attuali Dotazioni organiche delle UU.OO. e dei Dipartimenti, adeguandole quantitativamente e qualitativamente (infermieri, oss, ecc.) alle esigenze assistenziali; “ L’allocazione più adeguata di tutto il personale, in particolar modo del personale OSS nelle varie UU.OO. con priorità a quelle di Degenza H24, con la presenza anche nel turno di Notte per erogare una miglior qualità dell’assistenza e per evitare che sia strutturale il Demansionamento del Personale Infermieristico.

Migliorare Accordo della ex-ZT 13 per tutti i lavoratori AV5 “norme Regolamentari H24” mantenendo l’autonomia della UO grazie a organico Integrativo “periodo Finestra” e prevedendo per le Assenze “Improvvise” l’utilizzo di istituti contrattuali per la garanzia della Copertura Turno di Servizio nel seguente modo: Un Infermiere Reperibile per Presidio Ospedaliero AP-SBT, notturno e festivo che viene chiamato in prima istanza per coprire nel caso di: mancato cambio turno, infortunio sul lavoro ecc e comunque per copertura turno inferiore 24-36 ore se non coperto in seconda istanza.

In seconda Istanza, o se il Reperibile è già stato chiamato, il Dipendente che si renderà disponibile alla copertura del Turno anche se non in “Reperibilità” e coprirà il Turno richiesto, verrà pagato con 12 ore di “Pronta Disponibilità” e le ore lavorate  del Turno o Turni richiesti Remunerate in Straordinario (anche se in debito orario).

Orario di lavoro con Flessibilità (stabilire Profili Orari uniformi in AV5).

Tempo Divisa Conciliazione con arretrati per TUTTI i Lavoratori, viste le Sentenze che hanno stabilito tale Diritto.

Progetto riduzione delle liste di attesa, a partire dalle prestazioni diagnostiche, anche con il coinvolgimento del personale dipendente prevedendo Assunzioni e/o Prestazioni aggiuntive a 30 Euro/ora.

Riorganizzazione del sistema dei Trasporti programmati, a seguito dell’accordo di novembre 2014 che ha previsto il finanziamento del servizio con fondi propri di bilancio.

Diritto alla Mensa o sostituto per i Turnisti.

Accordi Integrativi su Libera Professione Diretta (50 euro/ora) e Indiretta (30 euro/ora).

Mobilità interna: RISPETTO ACCORDO Integrativo sottoscritto e GARANZIA Bando Mobilità ogni ANNO.

Nuovo Accordo sul Part Time che preveda la garanzia della percentuale minima non meno del 10% facilitando il PT Verticale su tre turni.

Collegamenti Riorganizzazione del lavoro con la garanzia che il trasporto di pz con letto deve essere effettuato in coppia a tutela della salute del lavoratore e della sicurezza del paziente.

Personale Amministrativo: rimodulare e riorganizzare il personale amministrativo negli uffici (in numero inadeguato) e nei servizi al pubblico, tenuto conto delle ultime assunzioni a tempo indeterminato, prevedendone anche la presenza nelle UU.OO.CC e/o Dipartimenti Ospedalieri, in quanto le funzioni amministrative nei reparti, a tutt’oggi vengono impropriamente svolte dal personale infermieristico, nell’ottica del miglioramento dell’organizzazione e la qualità del servizio erogato.

Finanziamento adeguato per la Formazione (non inferiore all’1% del monte salari come previsto dal CCNL) e progetto di utilizzo delle risorse finalizzato alla valorizzazione delle professionalità;

Impegno sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, valorizzando i Rappresentanti per la Sicurezza (RLS), prevedendo finanziamenti aziendali vincolati all’acquisto di tecnologie ed ausili per l’assistenza (sollevatori, carrozzine, barelle, letti degenza, ecc.); e adottando strategie preventive rispetto alle Aggressioni dell’utenza verso il personale in servizio.

Riapertura totale e/o parziale delle UU.OO. soppresse negli ultimi Anni per una migliore erogazione dei servizi al cittadino.

Incremento delle dotazioni organiche dei Tecnici della Prevenzione presso il Dipartimento di Prevenzione al fine di ridurre la turnazione di pronta disponibilità ai livelli contrattuali. Riduzione del numero di Posizioni Organizzative. Riorganizzazione delle strutture dipartimentali del Dipartimento di Prevenzione le quali sono state istituite senza dotazioni organiche.  Stesura del regolamento del Dipartimento di Prevenzione.

L’USB riafferma la propria netta opposizione alla esternalizzazione dei servizi, in particolare quelli diretti alla persona;  è impegnata ad operare affinché si possa riportare a gestione diretta quelli privatizzati (RSA-Ascoli Acquasanta, ADI, ecc.).

A cura dei Candidati USB-AV5