chiudi
sanità privata

UIL FPL SULLO STALLO AIAS SARDEGNA

Immagine5

«L’istituzione di un ennesimo tavolo tecnico non può dare le risposte di cui hanno bisogno i lavoratori dell’Aias, i pazienti e la Sardegna.»

Lo afferma la segretaria generale della Uil Fpl Sardegna, Fulvia Murru, dopo gli accordi sottoscritti ieri dall’azienda con alcuni sindacati autonomi durante l’incontro svoltosi alla Prefettura di Cagliari.

«Dopo un confronto complicato, lungo e controverso le organizzazioni sindacali confederali FP Cgil, FP Cisl e Uil Fpl, unitamente alla USB, hanno deciso di non sottoscrivere il verbale finale di impegni, seppure frutto dell’apprezzabile sforzo di mediazione sostenuto dal Prefetto. Gli accordi di ieri sono un passo indietro rispetto alla risoluzione della vertenza perché l’ennesimo tavolo tecnico non è una risposta sufficiente – sottolinea ancora Fulvia Murru -. Respingiamo l’attacco dell’Aias al diritto di assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori e siamo molto delusi ed amareggiati perché è stato ancora rimandato il diritto dei lavoratori ad avere i dieci stipendi arretrati. In ogni caso confidiamo che il nuovo assessore alla Sanità, una volta verificati i documenti, metta fine a questa situazione.»