chiudi

UIL

Sindacati

STORIA DI STRAORDINARIA FOLLIA IN S.O. AL RIZZOLI: OSS STRUMENTISTA

Immagine6

Comunicato Stampa

“ Rizzoli: si toglie un infermiere e si inserisce come secondo ferrista la figura OSS”

Nonostante dal piano assunzioni/cessazioni presentato in Regione Emilia Romagna dal Rizzoli per il personale del comparto ,dove a fronte di 62 cessazioni (37 infermieri e 15 Oss) e 64 assunzioni (39 infermieri e 17 Oss) con un saldo assunzioni/cessazioni 2017 con un + 2 unità .
All’Istituto Ortopedico Rizzoli si e’ pensato bene di togliere il secondo ferrista presente in equipe operatoria e’ sostituirlo con la figura dell’operatore Socio Sanitario OSS, lo denunciano in una nota divulgata alla stampa il Segretario Regionale UIL FPL Christian Ruiu e il Segretario Aziendale UIL Rizzoli Umberto Bonanno .

continua
Sindacati

UIL FPL RIZZOLI BOLOGNA: SOLDI PUBBLICI PER APPARECCHIATURE MAI ENTRATE IN FUNZIONE. PAGA SEMPRE PANTALONE?

Immagine4

Avendo ricevuti più segnalazioni sull’argomento siamo a denunciare che:

All’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna vengono acquistati nel lontano 2014  circa 40 apparecchi anti intrusioni per delimitare gli accessi ai laboratori e uffici del Centro di Ricerca , dopo i continui furti subiti dai laboratori , lo dichiara in una nota divulgata alla stampa il Segretario Aziendale UIL FPL Umberto Bonanno.

continua
Sindacati

UIL FPL EMILIA ROMAGNA: AUMENTA IN PRECARIATO IN AUSL

Immagine4

sintesi AUSL Romagna:

a) assunte n. 372 unità a tempo determinato a fronte della cessazione di 425 dipendenti a tempo indeterminato, quindi con un saldo negativo di 53 unità.

b) i dipendenti sono passati da 14.440 di fine 2015 ai 15.066 di fine 2017, quindi con un aumento di 626 unità.

“In questi giorni – scrive Paolo Palmarini, Segretario Generale UIL FPL Emilia Romagna – è stato approvato, dai Sindaci della Romagna, il bilancio consuntivo 2017 dell’Ausl della Romagna. L’Ausl della Romagna, garantendo i servizi sanitari al 25,2% della popolazione dell’Emila Romagna, rappresenta, a parere mio, una importante realtà nel contesto regionale che va costantemente presidiata e monitorata.”

continua
Sindacati

UIL FPL BOLOGNA ED E.R. AD AUSL BOLOGNA: QUELL’OSCURO OGGETTO DEL DESIDERIO

Immagine3

Direttore Generale Ausl Bologna

Direttore Generale Ausl Bologna

Resp. FF. Dater Ausl Bologna

Resp. Relazioni Sindacali Ausl Bologna

Oggetto: SUMAP “Quell’ Oscuro oggetto del desiderio

Non a caso la Scrivente O.S. da questa definizione al SUMAP, proprio così “Un oggetto Oscuro del desiderio” Un desiderio nelle intenzioni di qualcuno che doveva essere il fiore all’occhiello dei Servizi Amministrativi delle Aziende Sanitarie dell’Area Metropolitana Bolognese.

Noi ci rivolgiamo all’Azienda capofila che dal 26 agosto 2015 ha recepito la specifica convenzione per la nascita del SUMAP, cui è seguito nel giugno 2017 l’assorbimento del personale e delle attività legate all’amministrazione del personale dell’ Azienda USL di Imola; bene!! a quasi 3 anni dall’accorpamento dei Servizi Unificati Amministrazione del Personale (SUMAP) i risultati sono sotto gli occhi di tutti, ovvero disastrosi, il perché è semplicissimo, intanto di unificato c’è solo la sede fisica dove è confluito il personale delle altre Aziende Sanitarie, molti di loro continuano a svolgere il proprio lavoro per le loro rispettive Aziende di provenienza; ma il tasto più dolente di tutti è, tutto quello che ruota con la gestione delle assunzioni del personale, dall’emissione dei bandi di concorso, di mobilità, di avvisi, di manifestazioni d’interesse, oltre che i bandi di selezione     interna  “vedi  coordinamenti    etc..” ovviamente questo per tutte le figure professionali.

continua
Sindacati

UIL FPL: NESSUNA CARENZA ALL’H. POLISTENA MA QUALCHE IMBOSCATO

Immagine37

Sanità. Uil-Fpl: «Non c’è carenza di personale all’ospedale di Polistena»
Accogliamo con favore, dopo anni di silenzio, le uscite pubbliche di soggetti che si
posizionano a difesa dell’ospedale di Polistena e quindi della sanità pubblica della Piana.

Finalmente non siamo più soli a rivendicare il diritto alla salute costituzionalmente garantito. Nel merito delle notizie apparse sulla stampa, però, non possiamo che stigmatizzare alcune affermazioni che lamentano carenze di personale, ma si omette di dire che, all’interno della u.o. di Ostetricia e Ginecologia del p.o.
di Polistena, sono 34 le unità assegnate, senza contare medici ed OSS, per garantire 18 posti letto, due di day hospital e le attività operatorie.

continua
Sindacati

UIL IOR BOLOGNA SCRIVE UNA LETTERA APERTA AL DIRETTORE GENERALE

Immagine13

Raramente capita di leggere e pubblicare note sindacali con una corretta modalità comunicativa. Questa che segue è uno di quei casi. Grazie Umberto Bonanno (NDR)

UIL FPL IOR BOLOGNA

Lettera Aperta Bologna li,05/05/2018

Alla cortese attenzione Direttore Generale IOR
Dott. Mario Cavalli

E.p.c Direttrice Scientifica IOR
Prof.ssa Maria Paola Landini

Tutti i Dipendenti IOR

Organi di Stampa

Egregio Direttore,
volevo sottoporre alla Sua attenzione il problema relativo alla Mensa Aziendale per i dipendenti del Centro di Ricerca, parliamo di 330 dipendenti Ricercatori e non che non usufruisco della mensa Aziendale , i motivi sono :
– l’eccessiva distanza dai locali posti a 700 mt dal Centro di Ricerca
– il trasporto 9 persone x volta effettuato con la navetta interna con cadenza di 15 minuti circa .

Le aziende che non dispongono di un servizio mensa hanno generalmente, a prescindere dal numero dei dipendenti, un ambiente destinato a uso refettorio.

continua
Sindacati

AL PAPARDO DI MESSINA ALLA UIL FPL LA PARTE DEL LEONE

Immagine1

Anche al Papardo la Uil-Fpl ha fatto la parte del leone. Il sindacato guidato da Pippo Calapai con l’ausilio del segretario aziendale Livio Andronico s’è confermato alle recenti elezioni Rsu in assoluto la prima organizzazione sindacale avendo ottenuto ben sei eletti. Nel settore della Sanità la Uil-Fpl si è confermato in assoluto, anche su scala nazionale, uno dei primi sindacati.

continua
Sindacati

UIL FPL RSU ASP ENNA: UN SUCCESSO NEL SUCCESSO

Immagine13

“Un successo nel successo”. È questa, secondo Gaetano Faraci, Segretario provinciale Uil-Fpl con delega alla Sanità e Salvatore Cacciato, Segretario aziendale Asp di Enna, la chiave di lettura relativa alle elezioni delle Rsu (Rappresentanze sindacali unitarie) nel pubblico impiego, che si sono svolte dal 17 al 19 aprile scorsi.

Nella competizione la Uil-Fpl ha avuto un larghissimo consenso in tutta la provincia di Enna, per non dire dello strepitoso risultato ottenuto nel comparto della Sanità, settore in cui, con 330 voti di lista e sette delegati Rsu neoeletti, l’organizzazione si è imposta come il primo sindacato, scavalcando le altre liste in termini di rappresentatività nelle istituzioni sanitarie della provincia. Accomunando, poi, il responso delle autonomie locali con una percentuale in ulteriore crescita che si avvicina al 30%,  la Uil-Fpl balza addirittura al secondo posto in Sicilia, a ridosso dell’egemonia detenuta in provincia di Messina.

continua
Sindacati

UIL FPL AL DG ASP REGGIO CALABRIA SU OSTETRICIA E GINECOLOGIA

Immagine3

La segreteria Provinciale della UIL FPL ha inviato una lettera, che riportiamo integralmente, al dott. Giacomino Brancati Direttore Generale dell’Asp, al dott. Pasquale Mesiti Direttore Sanitario, alla dott.ssa Elisabetta Tripodi Direttore Amministrativo, al dott. Domenico Minasi Direttore D.M.I. ASP Reggio Calabria, al  Dirigente Sanitario f.f. p.o. Polistena e all’ASP Reggio Calabria avente come oggetto la “Situazione personale medico, u.o. Ostetricia e Ginecologia p.o. Polistena”.

continua
Sindacati

CARCERE BENEVENTO: SITUAZIONE SANITARIA E DI SICUREZZA LAVORO ALLARMANTE

Immagine52

“La situazione sanitaria al Carcere di Benevento era e rimane allarmante. Le ultime iniziative dell’Asl non hanno portato alcun beneficio né dal punto di vista della sicurezza sanitaria dei detenuti, né dal punto di vista della sicurezza dei lavoratori – il grido di allarme viene lanciato dal segretario territoriale della Uil Fpl, Giovanni De Luca -. Abbiamo letto che con l’acquisizione di cinque infermieri il problema era stato risolto, ma in realtà di queste persone, allo stato attuale, uno solo può essere operativo anche di notte”.

“Tra l’altro sono cinque operatori assorbiti tramite una graduatoria di persone ritenute in esubero in altre strutture Asl. Strutture che, a noi, in realtà risultano già sotto organico. Altri cinque operatori dovrebbero essere assunti tramite una mobilità infraregionale deliberata lo scorso 24 aprile”.

continua