chiudi

UGL

Sindacati

30 MILIONI DI EURO SOTTO L’ALBERO. COSÌ È, SE VI PARE

Cosi-e-se-vi-pare

Comunicato stampa

Sanità pubblica.

Chiusa ieri in Assessorato regionale la trattativa per gli incentivi Covid-19 al personale delle aziende sanitarie ed ospedaliere.

Ugl: “Risultato che ci rende orgogliosi, con 30 milioni a favore dei lavoratori in prima linea”.

Si è conclusa ieri, in tarda serata, la trattativa tra l’Assessorato regionale della Salute e le parti sociali per la ripartizione dei fondi di ristoro per l’attività Covid-19 svolta nelle aziende ospedaliere e sanitarie siciliane dal personale medico, infermieristico, sanitario e dirigenziale, nonchè per il personale della Seus 118.

continua
Sindacati

AIAS: PONTE VERSO IL RINNOVO DEL CCNL SCADUTO DA 8 ANNI

photo-1585832818214-08286ef3704e

Aias, avviata oggi a Roma la trattativa per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro. Ugl sanità: “Svolta positiva attesa dai lavoratori. Importante il contributo attivo del sindacato per il miglioramento delle condizioni economiche e normative”

Si sono avviate quest’oggi, a Roma, le trattative per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro Aias, scaduto dal 2012. Una svolta che ha raccolto l’apprezzamento della federazione Ugl sanità, presente al tavolo di confronto con il segretario nazionale Gianluca Giuliano ed il suo vice Carmelo Urzì.

continua
Sindacati

SICILIA: + COVID? + INCENTIVI PER TUTTI

Immagine1

La Ugl Sicilia chiede incentivi anche per i lavoratori ospedalieri delle ditte in appalto impegnati nella lotta al Covid-19. “Dopo medici ed infermieri, giusto che la Regione premi anche chi con impegno è stato in trincea accanto a loro.”

Continua la battaglia della Ugl sanità Sicilia per il riconoscimento del bonus ai lavoratori del settore sanitario pubblico impegnati nella guerra al Covid-19.

continua
Sindacati

UGL SICILIA: RIFORMARE LA LEGGE 39

Immagine18
Sanità privata. Dopo lo stop all’Ars su un articolo del “collegato” la Ugl chiede l’urgente riforma della legge n° 39. “Non più procrastinabile la revisione di una norma in vigore da 31 anni per adeguare gli standard delle case di cura”
Ciò che nei giorni scorsi è accaduto all’interno dell’Assemblea regionale siciliana sull’aggiornamento, contenuto nella riscrittura del “collegato”, di un articolo della legge regionale n° 39 dell’8 novembre 1988 sulla figura dell’ausiliario socio sanitario e l’introduzione dell’operatore socio sanitario, ripropone l’urgenza di mettere mano all’intero impianto della normativa che da determina i requisiti tecnici delle case di cura private per l’autorizzazione alla gestione.
continua
Sindacati

UGL TRAPANI SU PUNTO NASCITA CASA DI CURA S. ANNA

Immagine1
 Il Sindacato UGL di Trapani, convocati gli Organi Sindacali di Categoria, ha provveduto immediatamente a sollecitare un incontro con il rappresentante legale della Clinica Sant’Anna, al fine di trovare una soluzione sulla problematica relativa al Reparto di Ostetricia – Ginecologia, c.d. “Punto Nascita” della Casa di Cura Sant’Anna, inerente la risoluzione del rapporto lavoro per n°18 Operatori Sanitari. La Clinica ha risposto positivamente ed ha fissato un incontro per il giorno 27.12.2018, ore 9:30.
continua
Sindacati

UGL: DIFFIDA ALLE ASP CALABRESI SULL’ASSUNZIONE DI AUTISTI PER IL 118, IN GRADUATORIA UTILE…

Immagine14

Partiranno dalla sede Ugl di Cosenza le diffide indirizzate a tutte le Asp calabresi con l’invito ad attingere dalla graduatoria già esistente per l’assunzione di autisti per le ambulanze del 118. La graduatoria riguarda i vincitori del concorso del 118 di Crotone, ancora non inquadrati, ma le diverse Asp hanno invece annunciato la partenza di altri bandi per concorsi locali.

continua
Sindacati

SANITA’ PRIVATA IN EMERGENZA IN REGIONE SICILIA

Immagine4

“In Sicilia è in atto un’emergenza nell’ambito della sanità privata che la Regione non può più ignorare, perchè sono in gioco il futuro della dignità dei lavoratori e dell’efficienza del servizio”. Lo dichiara il segretario regionale della Ugl Sanità che nei giorni scorsi ha incontrato i vertici dell’assessorato regionale della salute per segnalare come nel settore privato siano sempre più ricorrenti violazioni in materia di lavoro subordinato.

continua
Sindacati

UGL BATTE AS MATERA 1 A 0: PROGRESSIONE ECONOMICA ORIZZONTALE? UN MIRAGGIO

Immagine1

Ancora nessuna progressione economica orizzontale per tanti lavoratori della ASM

La mancanza di un rinnovo contrattuale , la riduzione dei finanziamenti verso la sanità hanno bloccato lo stipendio per anni, l’unica possibilità di variazione remunerativa restava la progressione orizzontale che con l’ Art 35 del CCNL del 07/04/99 ne regolamenta i criteri di attribuzione .

La realtà dell’ASM non risulta conforme rispetto a questo percorso.

La prima discrepanza si è avuta già nel 2015 quando è stata bandito un prima Progressione Orizzontale che doveva essere portata a compimento in due trance e avrebbe riguardato un numero pari al 66% del personale suddiviso in un 33% per l’anno 2016 e il restante 33% per il 2017, una cosa molto anomala, che ha visto in un secondo momento una marcia indietro della ASM su questa ipotesi molto fantasiosa ma non percorribile.

continua
Sindacati

UGL: LA SANITA’ LUCANA? DATI NEGATIVI

Immagine10

La sanità lucana risulta fanalino di coda tra le Regioni italiane, come evidenziato da un Rapporto de la Repubblica in riferimento ai tempi di risposta alle chiamate del 118. Questo dato negativo si aggiunge ai lunghi tempi di attesa per l’erogazione delle prestazione sanitarie e alla non corretta gestione delle cronicità .

Tutto ciò, nonostante il grande lavoro svolto dai professionisti Sanitari, rende inefficace il corretto funzionamento del Sistema Sanitario Regionale. Questo accade nonostante la Grande Riforma del SSR un libro dei sogni notevole ma che si sta dimostrando di difficile attuazione, come da noi evidenziato in IV Commissione .

continua