chiudi

FSI

FSI

FSI USAE: SCIOPERO SANITA’ PUBBLICA

estote-parati-2

Il Consiglio Nazionale di Federazione riunitosi, ieri 15.01.2018, presso il Roma Meeting Center ha approvato a larghissima maggioranza, con un solo voto di astensione, la proposta della Segreteria Generale che prende atto della proposta normativa (che va a restringere i diritti dei lavoratori) e delle limitate risorse che lo Stato e le Regioni mettono a disposizione per il rinnovo dei contratti di lavoro della pubblica amministrazione ed in particolare nella sanità ed ha deliberato, nell’ambito della mai chiusa vertenza pubblico impiego per cui è già stato effettuato lo sciopero del 12 maggio 2017, che sarà sciopero nazionale sanità.

continua
Sindacati

FSI USAE SASSARI SULLA STABILIZZAZIONE DEI PRECARI SANITA’

Balance

Comunicato stampa del 09/01/17 – Stabilizzazioni precari sanità Campus FSI, “Urgente un protocollo di omogeneizzazione”

Il giorno 21 dicembre,con una lettera della Federazione Sindacati Indipendenti a firma di tutte le segreterie territoriali sarde, indirizzata all’Assessore della Sanità della Regione Sardegna, e per conoscenza ai direttori generali di tutte le aziende sanitarie.

La Federazione Sindacati Indipendenti FSI USAE torna a battere i pugni sul tavolo per l’attivazione delle procedure di stabilizzazione del personale precario non dirigente in servizio.

“E’ giunto il momento – scrive la coordinatrice nazionale Mariangela Campus – di dare opportune indicazioni ai direttori generali delle Aziende Ospedaliere, Aziende Ospedaliere Universitarie e Azienda Unica della Sardegna, al fine di adottare atti omogenei e non disomogenei in ordine all’assunzione di tutti precari in possesso dei requisiti di cui alla Legge Madia”.

continua
Sindacati

FSI USAE PRESENTA 130 DENUNCE VERSO AZIENDE OSPEDALIERE E SANITARIE PER APPROPRIAZIONE INDEBITA

foto 9

COMUNICATO STAMPA

FSI-USAE, 130 denunce per appropriazione indebita e per altri reati nei confronti di aziende pubbliche: “sospettiamo che dietro ci sia un’unica regia e non consentiremo a nessuno di nascondersi dietro la classica foglia di fico” 

Il Segretario Generale della FSI-USAE, Adamo Bonazzi, ha firmato le oltre 130 (centotrenta) denunce nei confronti delle aziende pubbliche che saranno inoltrate oggi alle principali procure della repubblica di quasi tutte le regioni italiane.

Le tante denunce scaturiscono dal comportamento di quelle aziende che atteggiandosi ad un finto comportamento di terzietà, hanno approfittato di un tentativo di golpe interno per mettere in difficoltà la federazione bloccando i flussi dei contributi associativi al sindacato ed appropriandosi di fatto delle risorse che gli associati destinano all’organizzazione sindacale.

continua
Sindacati

ASP 8 SIRACUSA TRA EPISODI DI TUBERCOLOSI E COMUNICATI SINDACALI

foto 15

Siracusa, 1 gennaio 2017 – Secondo il sindacato federazione sindacati indipendenti guidato dall’infermiere Corrado Barrotta, l’Asp 8 si dimostrerebbe inadeguata ad ospitare i numerosi casi di tubercolosi che si registrano all’interno della struttura.

Il sindacato FSI informa che ” la diffusione della malattia è aumentata a causa del raddoppio degli immigrati in genere che ormai raggiungono l’otto percento della popolazione italiana e che la malattia è endemica soprattutto in Africa”.

continua
Sindacati

DDL LORENZIN DAL PUNTO DI VISTA SINDACALE: FSI-USAE

xilofono

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – COMUNICATO STAMPA

Approvato il ddl Lorenzin. Adamo Bonazzi, FSI-USAE: “Era ora, da quattro legislature siamo in trincea per ottenere gli ordini per le professioni sanitarie. Oggi però c’è  gioia anche per il riconoscimento degli OSS nell’ambito del 502/92 ”

Giornata storica per le professioni sanitarie. Dopo più di 20 anni dall’approvazione dei profili e quasi altrettanti dalla legge 42 del 1999  finalmente le professioni sanitarie vedono approvati i loro ordini.

continua
Sindacati

FSI AD ASP SIRACUSA: RIAMMETTERE IN SERVIZIO I TECNICI LICENZIATI

foto 18

Il coordinatore territoriale della FSI, Federazione Sindacati Indipendenti, Natale Salvatore Romano ed il coordinatore Regionale Giuseppe Alicata denunciano il comportamento dell’attuale Commissario dell’Asp di Siracusa Dott. Salvatore Brugaletta che, avviando le procedure di reclutamento del personale, avrebbe licenziato cinque tecnici sanitari di laboratorio biomedico, con decorrenza 15/12/2017.

L’invito al Commissario dell’Asp di Siracusa, da parte dei due coordinatori FSI, è di fare un passo indietro riammettendo in servizio i tecnici licenziati.

continua
Sindacati

FSI-USAE SUL RINNOVO DEL CCNL: 50 EURO E LA RIDUZIONE DEI DIRITTI? INACCETTABILE

photo11

Contratti P.A. Bonazzi (USAE): “Governo ed Aran pensano che 50 euro netti di aumento valgano la riduzione dei diritti? E che tutti i lavoratori siano disponibili ad accettarla così: si sbagliano!

Riprende oggi con una riunione ufficiale (quelle ufficiose si sono tenute in altre sedi)  le trattative per il rinnovo del contratto delle Funzioni centrali (Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti pubblici non economici)  che si vorrebbe chiudere, in ipotesi, prima di natale.  E ancora una volta la bozza, con le anticipazioni su possibili tagli e riduzioni delle tutele, è stata anticipata sui giornali per sminuire il ruolo delle organizzazioni sedute al tavolo. Lo ripetiamo: c’è dell’arroganza in questo comportamento, ma la strategia è chiara: sarà così indipendente da cosa verrà detto ai tavoli. La stretta finale delle trattative è destinata a tradursi in circa 50 euro netti al mese di aumenti (Per un ministeriale medio, che oggi secondo i calcoli dell’Aran guadagna poco più di 28.500 euro lordi all’anno, gli 85 euro lordi si traducono in 50 euro al mese al netto di Irpef e addizionali, e analogo è l’effetto sullo stipendio-tipo del dipendente degli enti pubblici, quasi 41mila euro lordi).

continua
Sindacati

FSI -USAE: INTRODURRE ANCHE NELLA P.A. L’AREA DEI QUADRI

QUADRI

RICEVIAMO  E PUBBLICHIAMO. COMUNICATO STAMPA FSI USAE

Conferenza d’organizzazione FSI-USAE : per i rinnovi dei contratti servono risorse aggiuntive. Bonazzi : “è giunta l’ora per le P.A. di introdurre l’area dei Quadri”

Grande successo, venerdì 15 dicembre scorso presso il “Roma Meeting Center”, per la conferenza organizzativa della FSI-USAE per i lavoratori delle pubbliche amministrazioni. La conferenza si è svolta in un clima altamente costruttivo ed ha sviluppato una attenta analisi della situazione giuridica e contrattuale del lavoro pubblico alla luce del nuovo assetto dei comparti contrattuali e dell’apertura, all’Aran, dei vari tavoli negoziali  per il rinnovo dei CCNL e della contemporanea discussione della manovra economica che dovrebbe finanziarli in sede parlamentare.

L’occasione è stata utile per rimarcare le contraddizioni a cui si è esposto il Governo, che  sono troppe e che   riguardano oltre che la parte normativa anche la parte economica, infatti mentre il MEF fa sapere che il finanziamento deve essere inteso come percentuale di rivalutazione della massa stipendiale di ogni comparto, cosa assai diversa dalle 85 euro ad ogni dipendente,  la Commissione Bilancio della Camera cerca di capire se si riesce a trovare una manciata di milioni di euro per arricchire il piatto delle risorse disponibili.

continua
Sindacati

FSI USAE SU SOSPENSIONE TRATTAMENTO DECONGESTIVO IN ASP SIRACUSA

foto 6

L’Asp di Siracusa ha sospeso il trattamento fisico “decongestivo” (linfodrenaggio) che veniva erogato dall’ospedale Rizza come cura riabilitativa per i pazienti che a causa di tumori maligni della mammella o di melanoma vengono sottoposti ad asportazione dei linfonodi e a radioterapia. Lo comunica il segretario territoriale della federazione Fsi – Usae Siracusa, Renzo Spada.

Da oggi si viene a creare una grave lacuna nell’assistenza e nel percorso clinico riabilitativo per tutti quei pazienti che già soffrono di una condizione clinica impegnativa, sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista psicologico e che si vengono così a trovare e a sentirsi a ragione abbandonati nel loro percorso di cura – sottolinea il sindacalista – L’Asp dovrebbe essere il primo garante della salute di tutti i cittadini e in particolar modo di coloro che necessitano di maggiori cure ed assistenza e, invece, al contrario agisce  sospendendo un servizio necessario e prezioso che può essere garantito solo da centri specializzati costringendo i pazienti a dover intraprendere “viaggi della speranza” per garantirsi autonomamente il proprio diritto alle cure e la tutela della propria salute.

continua
Sindacati

FSI USAE: BENE LA PROCURA CATANESE SULLA SICUREZZA IN OSPEDALE

VIOLENZA OPERATORI SANITARI

Fsi-Usae, sicurezza negli ospedali siciliani: “Bene la Procura. Al nuovo Assessore Razzi chiediamo una piattaforma comune”

“L’indagine aperta sulla carenza di sicurezza nelle guardie mediche della Procura di Catania dopo il gravissimo fatto di cronaca che si è registrato all’interno della guardia medica di Trecastagni, rappresenta una buona notizia sia per questa organizzazione sindacale e sia per il personale sanitario degli ospedali siciliani”. Così Calogero Coniglio, segretario regionale della Fsi-Usae Federazione Sindacati Indipendenti aderente alla confederazione Unione Sindacati Autonomi Indipendenti sul provvedimento adottato di interrogare manager e dirigenti.

Dal 2012 ad oggi, 56 aggressioni a infermieri e medici sono state denunciate dalla Fsi-Usae: un dossier lunghissimo di violenza, con forte impatto negativo psicologico sui lavoratori, che hanno provocato e provocano effetti negativi sulla loro salute.

continua