chiudi

FIALS

FIALS

CERCASI CONCORSI SMARRITI AL S. CARLO DI POTENZA

PRECARIATO

“Sono passati due anni e mezzo dai bandi di concorso per assumere infermieri e oss ed entrambe le procedure sono, per diversi motivi, ferme da tempo. Intanto le carenze d’organico si aggravano, soprattutto negli ospedali territoriali.

La Fials denuncia con forza l’insostenibilità della situazione e chiede rapide iniziative alla direzione strategica”. A lanciare l’allarme è il segretario provinciale di Potenza.

continua
Sindacati

FIALS LAZIO, ARES 118, CITTADINI, OPERATORI: CODICE GIALLO?

Immagine2

“E’ ora che le criticità del soccorso vengano rese note e minuziosamente evidenziate ai cittadini. Il governatore del Lazio Nicola Zingaretti si è vantato ripetuta temente, in queste ultime settimane, di aver pressoché azzerato il disavanzo sanitario peccato però che ha omesso di specificare che la fetta maggiore dei cosiddetti risparmi arriva proprio dai tagli al personale e alla mancata stipula di nuovi contratti di lavoro. Primo fra tutti quelli agli operatori dell’Ares 118 dove a scapito dei pazienti il personale delle ambulanze è passato da 3 a 2. Oltre a rilevare il fermo delle ambulanze  e la chiusura di diverse postazioni fondamentali per il soccorso soprattutto in periferia e nell’hinterland”.

Lo riporta la nota della Segreteria provinciale Fials di Roma che ha manifestato la propria posizione durante l’incontro del 17 ottobre  alle ore 11.30 presso il Consiglio regionale del Lazio tra il responsabile della Fials Ares 118 di Roma, Stefano Vita e dal Rappresentante sindacale della Fials Medici Ares 118  e gli onorevoli Orlando Tripodi Consigliere Regionale Vice Presidente della Commissione bilancio e con la presenza di Fabrizio Santori.

continua
Sindacati

FIALS POTENZA SU LINEE GUIDA PERCORSI NUTRIZIONALI

Immagine1

Alla fine del 2017 un Accordo Stato-Regioni ha approvato un documento “Linee di indirizzo sui percorsi nutrizionali” nelle persone affette da malattie  oncologiche  per cercare di omogeneizzare una gestione che nel Paese varia da regione a regione. Il documento propone un modello organizzativo unico per offrire a ogni persona malata uno standard di appropriatezza degli interventi nutrizionali, per cercare di prevenire e ridurre le complicanze conseguenti alla malnutrizione.

continua
Sindacati

FIALS LE SUONA AD ASM MATERA: MUSICA PER LE ORECCHIE DEI CITTADINI?

Immagine3
La replica del commissario Montagano sulle criticità del 118 ci riempe d’orgoglio. Il massimo responsabile dell’Asm ha ritenuto importante rispondere prima al nostro comunicato stampa  mentre non c’è traccia di replica al direttore generale del Deu, che gestisce il servizio del 118 e che, riconoscendo le nostre buone ragioni, ha deciso unilateralmente di revocare immediatamente gli accordi con l’Asm di Matera attivi dal 2015.
continua
Sindacati

ASM MATERA: 118 IN CODICE GIALLO

Immagine6

118 in “affanno” nel garantire anche i trasferimenti dell’ASM di Matera

Siamo soddisfatti che il direttore del Deu, Diodoro Colarusso, ci abbia dato ragione sulle gravi criticitàda noi segnalate sul servizio del 118 in provincia di Matera. Ora vorremmo solo sapere quanto tempo ci vuole ancora perché sia attuata la sua decisione di revoca immediata” dei vecchi accordi per l’uso del personale del 118 per i trasporti secondari di pazienti dell’Asm anche fuori regione”.

Il Segretario Provinciale della Fials di Potenza, Giuseppe Costanzo, è sarcastico ma ne ha ben ragione: quella dei tempi lenti dell’apparato amministrativo è in effetti un paradosso per un Dipartimento dell’Emergenza Urgenza.

continua
Sindacati

FIALS: NESSUNA PRESELEZIONE PER GLI OSS DIPENDENTI ASL

photo-1487712010531-65e9aa8b4b1a

Esprimiamo grande soddisfazione per i chiarimenti forniti alla FIALS Puglia dal Direttore Generale degli OO.RR. di Foggia dott. Vitangelo Dattoli, che con una nota odierna riscontrando alla FIALS Puglia ha comunicato che il personale dipendente degli Enti e Aziende del Servizio Sanitario Regionale della Puglia, che parteciperà alle procedure di progressione verticale di carriera all’interno delle singole aziende ed a cui sono riservati complessivamente 611 posti (pari al 20% del totale dei posti disponibili), non dovranno essere sottoposti ad alcuna forma di preselezione.

continua
FIALS

SAN CARLO ORA PRO PESCOPAGANO

photo-1454875392665-2ac2c85e8d3e

Perché i tanti pazienti del San Carlo, provenienti dall’area medica e chirurgica e bisognosi di riabilitazione non vengono indirizzati all’ospedale di Pescopagano per ricevere le cure necessarie anche se il nuovo atto aziendale lo definisce “Area della Riabilitazione di III livello”?

La domanda provocatoria la rivolgiamo al Commissario straordinario , al Direttore Sanitario ed al Primario di Medicina Fisica e Riabilitazione per sollecitare una maggiore attenzione al presidio di Pescopagano

Quando nel 2007 il San Francesco di Paola viene staccato dall’ASL 1 di Venosa e passa sotto la gestione del San Carlo, trasformandolo in Azienda ospedaliera regionale, l’ospedale garantiva agli utenti prestazioni di Neurologia, di chirurgia ortopedica, di riabilitazione e di fisiopatologia respiratoria. Neurologia e Chirurgia, dopo aver trattato i propri pazienti ciascuno per la propria patologia, inviavano i bisognosi di fisioterapia presso il reparto di riabilitazione per il recupero motorio e psicologico.

A fine anno 2016 inizio 2017  la  Direzione  Generale del San Carlo chiuse le U.O. di Neurologia e di Ortopedia, lasciando aperto a Pescopagano soltanto il servizio ambulatoriale in alcuni giorni infrasettimanali. In seguito a quella decisione del vertice aziendale il reparto di Medicina Fisica e Riabilitazione è stato profondamente ridimensionato e presenta tutt’oggi una scarsa affluenza di persone malate.
In attesa che si realizzino i tanti annunciati investimenti regionali che dovrebbero segnare finalmente un punto di svolta decisivo per le sorti del presidio di Pescopagano, chiediamo che l’AOR S. Carlo si impegni a costruire percorsi e protocolli per i pazienti bisognosi di cure riabilitative che valorizzino le risorse interne all’Azienda.

Fials Via Pierre de Coubertin 4

Potenza 85100

 

continua
Sindacati

FIALS SU OSPEDALE S. AGATA DEI GOTI E AZIENDA SN PIO BENEVENTO

Immagine5

Benevento – La Segreteria Provinciale FIALS,attraverso una nota stampa, torna sulla questione della chiusura dell’ospedale di Sant’Agata dei Goti e comunica di aver trasmesso ricorso:

“Così come avevamo preannunciato l’undici di agosto ieri abbiamo trasmesso il ricorso al dott. Pizzuti, direttore generale e per conoscenza al ministro della salute, al presidente del collegio sindacale, all’ispettorato della funzione pubblica, al presidente dell’ANAC, al presidente della giunta regionale, al commissario ad acta, al direttore per la tutela della salute, alla procura della repubblica, alle segreterie nazionale e regionale della FIALS. Abbiamo anche informato alcuni consiglieri regionali ed alcuni deputati e senatori.

continua
Sindacati

C’ERAVAMO TANTO ILLUSI…

Immagine6

C’eravamo illusi, sentendo le Sue dichiarazioni di insediamento, che con la Ministro Giulia Grillo si aprisse una nuova fase di relazioni sindacali dopo il periodo negativo con il precedente Ministro, ma a tutt’ora abbiamo prove del contrario.

Così Giuseppe Carbone. Segretario Generale della FIALS, in una nota odierna al Ministro alla Salute Giulia Grillo.

Da sempre, prima della Ministro Lorenzin, il Ministero della Salute aveva sempre sviluppato una positiva politica di relazioni sindacali sia con le Confederazioni Sindacali, che con le Federazioni di Categoria della Sanità e non solo con quelle dei medici.

continua