chiudi

FIALS

Sindacati

FIALS: APPROVARE PRIMA IL DDL LORENZIN E POI AVVIARE LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA

Schermata

COMUNICATO FIALS NAZIONALE

Il nuovo testo del ddl LorenzinDelega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali, nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute nella versione approvato dalla Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati ed è ora all’esame dell’Aula del medesimo ramo del Parlamento, è a nostro giudizio quanto mai più aderente alle necessità ed alle attese dei cittadini che usufruiscono delle prestazioni del SSN e dei professionisti sanitari e sociosanitari in virtù delle significative novità introdotte.

Così la FIALS, con il suo Segretario Generale Giuseppe Carbone, in una nota diffusa oggi ed inviata al Presidente del Consiglio dei Ministri, ai Presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati ed al Ministro della Salute.

Il nostro augurio, continua Carbone, è che il testo possa essere in terza lettura esaminato ed approvato definitamente dal Senato della Repubblica ed essere realtà legislativa dopo tanti decenni di  rinvio.

Riteniamo, in particolare, evidenziare l’implementazione delle norme introdotte nella regolazione della vita ordinistica delle professioni sanitarie che le avvicinano sempre più a quelle già consolidate degli ordini delle altre professioni liberali.

continua
Sindacati

FIALS SUL DDL LORENZIN: VADE RETRO L’OSTILITA’ FNOMCEO E BARRA A DRITTA PER L’APPROVAZIONE DELLA RIFORMA

503_bussola

CARBONE, FIALS, UN SI INCONDIZIONATO ALL’APPROVAZIONE DEL DISEGNO DI LEGGE LORENZIN IN QUESTA LEGISLATURA.

“Incredibile dictu”: il ddl Lorenzin lunedì 9 ottobre ha iniziato il suo dibattito in Aula alla Camera per essere licenziato, si spera, ha dichiarato, in una propria nota, il Segretario Generale della FIALS Giuseppe Carbone, in seconda lettura per essere inviato al Senato per l’approvazione in terza lettura entro la fine della legislatura…fine ormai prossima.

Si è avuto bisogno di  un’intera legislatura, continua Carbone,  per arrivare a questo risultato, sperando  di poterlo raggiungere realmente: sono varie legislature che invano si prova a riformare tutta l’ordinistica in sanità e soprattutto ad evolvere i collegi degli infermieri, delle ostetriche e dei tecnici sanitari di radiologia medica in ordini ed ad istituire gli albi ed ordini professionali per le 17 professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione che ne sono prive, questioni di normale manutenzione istituzionale ma che da normali diventano eccezionali per l’ostilità di chi nega il progresso.

Ogni volta si è frapposto un ostacolo al raggiungimento di questo obiettivo proposto e sostenuto da uno schieramento largo ed esteso di forze politiche, sindacali e professionali.

continua
Sindacati

FIALS SU SANITA’ MARITTIMA E DELL’AVIAZIONE CIVILE: POTENZIARE I SERVIZI E RINNOVARE IL CCNL

thumb_bundle-31-sogno-e-realta.650x250_q95_box-0,0,647,249

COMUNICATO STAMPA FIALS NAZIONALE

SANITA’ MARITTIMA E AVIAZIONE CIVILE. LA FIALS AL TAVOLO NEGOZIALE AL MINISTERO DELLA SALUTE: POTENZIAMENTO DEI SERVIZI AMBULATORIALI E RINNOVO CONTRATTO DI LAVORO PER I DIPENDENTI.

 

Sul tavolo negoziale, nel quale è intervenuto il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin riaffermando l’importanza della gestione diretta, da parte dello stesso Ministero, dei servizi ambulatoriali SASN riservati al personale navigante, marittimo e dell’aviazione civile, il Capo di Gabinetto Giuseppe Chiné, ha dato ampia disponibilità, a tutte le OO.SS. presenti e rappresentative del personale medico, infermieristico e tecnico sanitario, a rivedere la precedente ipotesi avanzata di chiusura dei servizi ambulatoriali di Roma, Trapani e Savona.

continua
Sindacati

FIALS INCALZA: MINISTERO DELLA SALUTE, SE CI SEI BATTI UN COLPO

SE CI SEI BATTI UN COLPO

COMUNICATO STAMPA FIALS SEGRETERIA NAZIONALE

Non si è fatta attendere la risposta del Capo di Gabinetto Cons. Giuseppe Chiné del Ministro della Salute alla richiesta del Segretario Generale della FIALS, Giuseppe Carbone, di aprire un confronto serrato politico, direttamente con il Ministro Lorenzin,  per fermare la chiusura degli ambulatori assistenziali SASN (servizi per l’assistenza sanitaria e medico-legale al personale navigante, marittimo e dell’aviazione civile), di Roma – Villa Belardi -, di Trapani e Savona.

Con una propria nota odierna il Capo di Gabinetto del Ministero ha convocato la FIALS e le altre OO.SS. rappresentative, come anche quelle mediche e del personale ministeriale, per il prossimo 3 ottobre per l’organizzazione delle reti ambulatoriali SASN.

Si profila, ha dichiarato il Segretario Generale della FIALS Carbone, una trattativa complessa nella quale la FIALS sosterrà fino in fondo che gli ambulatori SASN, specie quello della città metropolitana di Roma, non devono essere chiusi ma potenziati i servizi con nuovo personale e che per abbattere i costi passivi di fitto dei locali, gli ambulatori di Roma, attualmente allocati presso Villa Belardi, possono essere trasferiti nella struttura ministeriale di Via Ribotta che presenta caratteristiche funzionali e di logistica oltre alla possibilità di convenzione di assistenza medica ed infermieristica tra personale ministeriale che svolge nella struttura la propria attività e i servizi ambulatori gestiti direttamente dallo stesso Ministero della Salute.

continua
Sindacati

FIALS: NO ALLA CHIUSURA DELLE SASN GESTITE DAL MINISTERO DELLA SALUTE

Italia_Usmaf

 

Un “NO” deciso della FIALS alle ipotizzate chiusure delle strutture ambulatoriali denominate SASN (servizi per l’assistenza sanitaria e medico-legale al personale navigante, marittimo e dell’aviazione civile) direttamente gestite dal Ministero della Salute,.

Questa la posizione assunta dal Segretario Generale della FIALS, Giuseppe Carbone, nella trattativa odierna presso il Ministero della Salute.

L’incontro è stato presieduto, a nome del Ministro Lorenzin, dal Direttore Generale della Prevenzione Sanitaria Dr. Raniero Guerra che ha prospettato la chiusura delle strutture ambulatoriali di Roma- Villa Belardi – di Trapani e Savona.

continua
Sindacati

FIALS: OBIETTIVO CONTRATTO E VALORIZZAZIONE DEL PERSONALE

download (1)

Obiettivo contratto. A Riccione il Consiglio Nazionale Fials

Al centro del confronto vi sarà lo sviluppo più funzionale ed adeguato della linea sindacale nel confronto negoziale già avviato per raggiungere l’obiettivo di riuscire a far sì che la valorizzazione del capitale umano e professionale sanitario e sociosanitario sia realmente funzionale ad attuare al meglio le innovazioni contenute nel Patto per la Salute 

A Riccione, presso la sala convegni dell’Hotel Mediterraneo, si svolgerà dal prossimo 22 al 24 settembre il Consiglio Nazionale della Fials, “Per approfondire – ha dichiarato in una propria nota Giuseppe Carbone, leader del sindacato – la linea da sviluppare nei negoziati già avviati o da avviare per i rinnovi contrattuali del personale del Ssn sia dei livelli che della dirigenza, del settore pubblico che di quello accreditato come del privato puro e terzo settore”.

continua
Sindacati

FIALS PRESENTA IL PROPRIO DOCUMENTO AL TAVOLO CONTRATTUALE CON L’ARAN

countdown-hands

Trattativa ARAN Roma 12 Settembre 2017 – Documento presentato dalla FIALS al tavolo negoziale con l’ARAN

Premessa Ringraziamo l’Aran per l’apertura odierna del tavolo per il rinnovo del contratto per il personale del comparto sanità.

Ci troviamo con due atti di indirizzo, quello del Governo – Ministro Madia – e quello del Comitato di Settore Regioni Sanità che si integrano ma che lasciano anche diverse perplessità e vuoti normativi (come il tema della mobilità interaziendale). Certo non possiamo condividere che si demandi alla contrattazione le questioni di competenza di legge (la problematica della sterilizzazione del bonus 80 euro). Risorse che devono essere mantenute con la legge di bilancio 2018 e riteniamo che tutti gli aumenti contrattuali non devono produrre l’effetto di una perdita del bonus fiscale. Le Risorse Economiche Per il rinnovo del contratto non si può che partire dalle risorse economiche che il Governo deve mettere in campo anche con la prossima legge di bilancio 2018. Rivendichiamo per tutti i dipendenti aumenti garantiti sui tabellari e respingiamo la proposta di chi vorrebbe limitare gli aumenti contrattuali alle sole fasce più basse di reddito.

continua
Sindacati

E’ POSSIBILE RECUPERARE I GIORNI NON GODUTI DI FESTIVITÀ SOPPRESSE?

calendar-647×380
L’Aran, in un recente orientamento applicativo, risponde ad un quesito sulla possibilità per un dipendente di fruire nell’anno nuovo delle giornate di festività soppresse di cui non ha goduto nell’anno precedente.

Orientamenti applicativi ARAN 28/7/2017 n. RAl_1941

DOMANDA
Un dipendente che non abbia potuto godere entro il 31.12.2016 delle quattro giornate di festività soppresse, di cui alla legge nn.937/1977, per motivi di servizio, può fruirne ancora nel 2017?

continua
Sindacati

BUONI PASTO IN GAZZETTA UFFICIALE: PRECISAZIONI

pausa-pranzo-operai

Alla luce della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto n. 122/2017 recante disposizioni in materia di servizi sostitutivi di mensa, i Consulenti del Lavoro forniscono alcune precisazioni sull’utilizzo dei buoni pasto. Dal 9 settembre 2017 entreranno in vigore le nuove regole.

Il decreto n.122/2017 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 10 agosto 2017 ha permesso di superare alcune limitazioni del passato rendendo i buoni pasto per la prima volta cumulabili, nel limite di 8 tagliandi, e utilizzabili anche nei giorni non lavorativi.

continua
Sindacati

ARAN SUL DIRITTO ALLA CONSERVAZIONE DEL POSTO DI LAVORO IN PROVA NEL PUBBLICO IMPIEGO

Periodo-di-comporto-cosa-e-come-funziona-370×230

Con orientamento RAL_1942, l’Aran risponde ad un quesito sul diritto alla conservazione del posto di lavoro durante il periodo di prova presso altra amministrazione per il personale assunto con contratto a termine.
Orientamenti applicativi ARAN 28/7/2017 n. RAL_1942

DOMANDA:
L’art.14 bis, comma 9, del CCNL del 6.7.1995, come modificati dal CCNL del 6.7.1997 e del 14.9.2000 sul diritto alla conservazione del posto durante il periodo di prova presso altra amministrazione, si applica anche al personale assunto con contratto a termine? In alternativa è possibile applicare l’istituto della riammissione in servizio?

continua