chiudi

FIALS

Sindacati

IL CONCORSO PUÒ ATTENDERE

Immagine3

Un concorso pubblico per la copertura di 36 posti da Infermiere al San Carlo si trascina da anni. I concorrenti esasperati ricorrono al Tar e la Fials di Potenza interviene a garanzia della verifica degli atti concorsuali.

continua
Sindacati

STATO DI AGITAZIONE IN AS MATERA

Immagine2

Con una nota inviata a sua eccellenza il Prefetto di Matera e alla Dirigenza Asm, il segretario generale Fials Matera, Giovanni Sciannarella e il Segretario Fials Adams, Angelo Fracchiolla annunciano lo stato di agitazione dei dipendenti Asm perché la situazione in tutti i presidi della Azienda Sanitaria Matera è grave. La carenza cronica di organico e tutte le vicende che si susseguono quotidianamente, dalla vertenza per le progressioni orizzontali ai Progetti strategici aziendali, stanno creando un clima di tensione tra i lavoratori, innescando una vergognosa guerra tra poveri, mettendo gli uni contro gli altri.

continua
Sindacati

SALUTE MENTALE IN ASP POTENZA: SITUAZIONE PRECARIA?

Immagine16

In una nota della Segreteria regionale Fials di Potenza si rilancia l’allarme sulla situazione precaria in cui versa il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASP.

“Assistiamo da anni con forte preoccupazione – scrive Luciana Bellitti – a un sistematico depotenziamento delle strutture adibite alla gestione dell’urgenza psichiatrica, con notevole sofferenza per il personale che vi opera. La riconversione del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC) dell’Ospedale di Melfi in Day Hospital, un errore di programmazione delle precedenti Direzioni Generali  ridimensionando la struttura originaria e la riduzione dei posti letto presso lo SPDC di Villa d’Agri, hanno aggravato drammatico sovraffollamento del servizio ubicato presso l’Ospedale San Carlo di Potenza”.

continua
Sindacati

SICUREZZA AL 118 IN ASP POTENZA

Immagine2

ASP di Potenza: finalmente si intravede un concreto investimento per la sicurezza degli operatori del 118

La FIALS saluta con soddisfazione la svolta impressa dal nuovo direttore generale dell’Asp di Potenza sull’annosa questione della sicurezza per gli operatori del 118. Il segretario provinciale Giuseppe Costanzo e la Segretaria Regionale Luciana Bellitti ricordano che “sin dal 2016 la Fials ha ripetutamente sollecitato la Direzione Generale che, in quel periodo, era assente e insensibile al tema. Abbiamo allora posto con forza la questione e contestato la mancata programmazione di un adeguato piano di formazione inerente ai rischi insiti nelle attività svolte dai dipendenti ex ASP.

continua
Sindacati

RINNOVO CONTRATTUALE: + RISORSE + VALORIZZAZIONE – GAP

Immagine1

FIALS, PIU’ RISORSE PER IL RINNOVO CONTRATTUALE COMPARTO SANITA’ E STIPENDI PARI ALLA MEDIA DI QUELLI EUROPEI

Il 24 aprile è stato firmato l’accordo tra Governo e sindacati di categoria della scuola, garantendo al sistema scuola una svolta qualitativa.

Una nuova stagione concorsuale, una corsia preferenziale per la stabilizzazione dei precari e l’impegno a reperire maggiori risorse per il rinnovo contrattuale per il triennio 2019 – 2021, rispetto all’1,95% previsto dalla legge di bilancio 2019.

Finalmente si torna ad investire sull’istruzione e a dare ad essa la giusta priorità per sviluppare capacità e talenti nel nostro Paese. Un passo assolutamente positivo che fa pensare ad una volontà politica, vera, di investire sul sistema scolastico italiano.

continua
Sindacati

INTRAMOENIA INFERMIERISTICA

Immagine4

La questione dell’intramoenia Infermieristica non è nuova. Certamente meglio canalizzata, ma non una novità assoluta. Nel 2019 Federazione Collegi IPASVI, poi, non si può leggere. (Ndr).

FIALS, FINALMENTE LA POLITICA APRE ALL’INTRAMOENIA
PER LE PROFESSIONI SANITARIE

Finalmente la politica apre alla valorizzazione della figura dell’infermiere per l’attività libero professionale intramoenia, alla pari del personale medico, oltre a percorsi di specializzazione.

Così Giuseppe Carbone, Segretario Generale FIALS, commenta positivamente la proposta di un disegno di legge per cambiare l’intramoenia per i medici in cui inserire anche gli infermieri, espressa dal Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato, Sen. Pierpaolo Sileri, al convegno “nursing now ” tenutosi a Roma lo scorso 3 maggio.

continua
Sindacati

LUCI SULLA CLINICA LUCCIONI

Immagine1
C’è anche la vertenza dell’ex Clinica Luccioni tra le priorità del nuovo governatore della Basilicata. I 29 lavoratori licenziati per la sospensione delle attività hanno atteso ieri, in occasione dell’insediamento a palazzo Verrastro, Vito Bardi e gli hanno affidato il loro dramma: “Vogliamo continuare – hanno scritto nei giorni scorsi al presidente Bardi – a sperare e a sognare di poter creare un futuro nella nostra terra e sentirci ancora professionisti, guadagnando il pane come ogni buon padre di famiglia, in quanto abbiamo sempre svolto con diligenza e professionalità il nostro lavoro, e vogliamo continuare a farlo, sperando che le Aziende che percepiscono soldi pubblici abbiano una responsabilità sociale e vorremmo soprattutto che la dignità sia ancora considerato un valore per un paese democratico”.
continua
Sindacati

DEMANSIONAMENTO PARTE I°

Immagine4
All’A.O. Regionale San Carlo gli infermieri continuano a svolgere, sistematicamente, mansioni inferiori al proprio profilo professionale.
La Fials di Potenza denuncia il continuo demansionamento del personale e chiede ai vertici aziendali di trovare una risoluzione in tempi brevi onde evitare le vie legali.
continua
Sindacati

INDENNITÀ DI VACANZA CONTRATTUALE: CHI CIURLA NEL MANICO?

Immagine9

Riceviamo e pubblichiamo

DIPENDENTI COMPARTO SANITA’: TORNANO GLI AUMENTI MISERIA CON LA BUSTA PAGA DI APRILE 2019.

Con lo stipendio di aprile 2019 i dipendenti del comparto sanità avranno mediamente 5 euro netti di indennità di vacanza contrattuale, in attesa del rinnovo del contratto nazionale triennio 2019 – 2021.

Non si tratta ovviamente dell’aumento riveniente dal nuovo contratto di lavoro atteso che quello vigente è già scaduto il 31 dicembre del 2018, ma solo della cosiddetta indennità di vacanza contrattuale, finanziata con i soldi già inseriti nella legge di bilancio per l’anno 2019.

Restiamo basiti per l’entusiasmo mostrato da alcuni dirigenti sindacali, dai quali ci discostiamo, trattandosi di soli 5 euro di aumento mensili che diverranno mediamente 7 euro dal successivo mese luglio.

Non ci sono certamente i presupposti per essere entusiasti con questa mancetta di pochissimi euro mensili.

continua