chiudi

FIALS

Sindacati

SAN CARLO POTENZA TRA VITA OPERE E SOPRATTUTTO OMISSIONI

Immagine2

Il San Carlo non applica un articolo importante del nuovo contratto nazionale di lavoro del Comparto Sanità.

  A denunciarlo è la Fials di Potenza che, visto il rifiuto dell’Azienda ospedaliera di correggere l’errore rettificando un bando, ha deciso di investire della questione il ministero della Funzione Pubblica e l’ARAN, l’agenzia governativa che gestisce la contrattazione collettiva nel settore pubblico.

“Il tema è urgente e delicato – commenta Giuseppe Costanzo, segretario provinciale della Fials – Parliamo del consenso preventivo per partecipare ai bandi di mobilità.

continua
Sindacati

FIALS: AZIENDA ZERO IN REGIONE LAZIO? SPERPERI E POLTRONE E…

Immagine2

Fials, inutile Azienda Lazio.0: solo sperperi, poltrone e sovrapposizione di ruoli

“Incarichi e poltrone in arrivo con l’istituzione della nuova Azienda Lazio.0 (ossia Lazio punto zero), così ha deciso l’amministrazione regionale e siamo certi che è anche quello che si prefigge la maggioranza di governo dopo che è stata presentata la proposta di legge per mettere in piedi una realtà che nei fatti già esiste e che è coordinata anche dalla cabina di regia e dalla direzione competente. Diversamente infatti, la macchina sanitaria avrebbe stentato anche a partire. Ci chiediamo piuttosto secondo quali criteri la giunta Zingaretti e il Consiglio della Pisana che andrà a votare il provvedimento possa riuscire a giustificare il dispendio di un altro milione di euro. Almeno stando al preventivo di spesa negli atti”.

continua
Sindacati

RISTRUTTURAZIONE POLICLINICO UMBERTO I, STATO DI AVANZAMENTO DIFFIDE…

Immagine1

Comunicato stampa  Roma 19 febbraio 2019

Sanità Lazio. Fials, urgente l’immediata verifica degli atti del manager su ristrutturazione Policlinico Umberto I da parte della Regione

“Più volte abbiamo evidenziato sulla stampa le problematiche del progetto di ristrutturazione del Policlinico Umberto I e recentemente siamo stati addirittura costretti a presentare una diffida nei confronti del Direttore Generale dell’azienda Ospedaliero universitaria Policlinico Umberto I, il dottore Vincenzo Panella, proprio su queste tematiche. Infatti, nonostante le nostre dettagliate e puntuali osservazioni su tutta una serie di gravi criticità dei progetti presentati, né il direttore generale, né il ministro della Salute Giulia Grillo hanno mai risposto. Da ultimo il manager nonostante le evidenti criticità ha adottato un documento con cui avvia le procedure per l’affidamento dei progetti esecutivi per la ristrutturazione della Clinica Oculistica, della Radiologia centrale e di altri edifici (Deliberazione n. 117 del 13 febbraio 2019)”.

continua
Sindacati

FIALS SU DOTAZIONI ORGANICHE E PATTO PER LA SALUTE

Immagine1

 

FIALS, SUPERARE LE CARENZE DEL PERSONALE IN SANITA’ CON IL PATTO PER LA SALUTE 2019-2021.

INCONTRO TRA FIALS E CONFERENZA DELLE REGIONI.

Si assiste nelle diverse Aziende Sanitarie ad una mancanza critica e ad un vuoto spaventoso di personale delle professioni sanitarie, specie infermieri, operatori socio sanitari, personale della riabilitazione e lo stesso personale amministrativo.
Così Giuseppe Carbone, Segretario Generale della FIALS, nell’incontro con la Conferenza delle Regioni e Province Autonome presente, su mandato del Presidente Stefano Bonaccini, il presidente del Comitato di Settore Regioni-Sanità, Sergio Venturi (Assessore alle Politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna).

continua
Sindacati

INFERMIERE DI FAMIGLIA? MEDESIMA CONVENZIONE PER I MEDICI GENERICI

Immagine4

FIALS, RAPPORTO DI LAVORO LIBERO PROFESSIONALE CONVENZIONATO PER L’INFERMIERE DI FAMIGLIA,  ANALOGO A QUELLO DEI MEDICI DI FAMIGLIA.

Richiesta avvio tavolo di trattative per accordi collettivi nazionali per l’istituzione dell’infermiere di famiglia e gli esercenti le professioni della riabilitazione nonché di ostetrica.

A quarant’anni dall’avvio della Riforma Sanitaria la grande incompiuta rimane quella che era l’idea dominante della stessa legge 833/78 e cioè il potenziamento della sanità territoriale e la piena dignità in ogni campo con la sanità ospedaliera.

Così il Segretario Generale della FIALS, Giuseppe Carbone, in una propria lettera al Ministro della Salute, al Presidente della Conferenza delle Regioni e Province Autonome e ai Presidenti degli Ordini delle Professioni Sanitarie.

continua
Sindacati

FIALS A GOVERNO E REGIONI SU LEGGE 3/2018 ART. 5

Immagine8

FIALS, IN ATTESA DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE PARITETICA, RICHIAMA IL GOVERNO E REGIONI ALLA MODIFICA DEL D.P.R. 761/79 DEI RUOLI DEL PERSONALE NEL S.S.N. PER L’INCLUSIONE DEI DISTINTI RUOLI DELLE PROFESSIONI DELLA RICERCA SANITARIA, DELLE PROFESSIONI SOCIOSANITARIE, DELLE PROFESSIONI TECNICO-AMBIENTALE E DELLE PROFESSIONI DELLA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA E SICUREZZA ALIMENTARE.

Ad un anno dall’approvazione della legge 3/18 “Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della Salute”, si constata negativamente che nulla è stato intrapreso dal governo e dalle regioni per dar corso a quanto contenuto nell’articolo 5 di tale legge che nel confermare e contestualizzare l’area delle professioni sociosanitarie, come previsto dal dlgs 502/99, ha precisato che in essa sono già contemplati i preesistenti profili professionali di operatore sociosanitario, assistente sociale, educatore professionale e sociologo ed inoltre altri profili sono da individuare.

continua
Sindacati

FIALS SULLE COMPETENZE AVANZATE

Immagine1

 

FIALS, COMPETENZE AVANZATE E INCARICHI DI PROFESSIONISTA ESPERTO NEL COMPARTO SANITÀ: UNA INNOVATIVA SFIDA PER LO SVILUPPO DI CARRIERA. LE REGIONI MANTENGANO GLI IMPEGNI ASSUNTI CON IL CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO.

La FIALS ha sottoscritto il CCNL del Comparto Sanità anche per il fatto che si pone come centrale e strategico per dare attuazione, finalmente, dopo oltre 10 anni, all’innovativa tipologia di incarichi professionali, definiti di “professionista specialista” o di “professionista esperto”, per le professioni sanitarie ed assistente sociale in attuazione all’art. 6 della legge n. 43/2006, nonché di quanto contenuto nei decreti istitutivi dei profili professionali – art. 6, ex terzo comma del D.lgs n.502/92.

continua
Sindacati

IL PO SAN GIACOMO ROMA? VENDESI A 1900 EURO A METRO QUADRO

Immagine14

Sanità Lazio. Fials, fallito il rientro del debito la Regione vende il San Giacomo a 1.900 euro a mq

“Chissà con quali disquisizioni il governatore del Lazio Nicola Zingaretti apostroferà i cittadini che vorranno conoscere i motivi della messa in vendita dell’ex complesso ospedaliero del San Giacomo. Anche noi stiamo attendendo, con sincera preoccupazione e evidente turbamento queste spiegazioni, visto che nei documenti preliminari stilati dalla Regione Lazio per avviare gli atti necessari all’alienazione del bene non c’è scritto alcunché. È facile intuire che questa vendita sia improntata come ulteriore tentativo per il ripiano del deficit e che l’amministrazione, corra ai ripari per fare cassa”, nonostante gli anni duri già imposti alla sanità regionale che ha subito i tanti tagli ragionieristici a vari livelli. Con questo atto ai cittadini del tridente e della città di Roma viene definitivamente chiusa ogni speranza di veder riaperto uno dei nosocomi più antichi di storia della regione Lazio.

E’ quanto riporta la nota della Segreteria provinciale Fials di Roma che facendo riferimento alla determinazione n. G15035 del 22 novembre 2018 con tanto di schema di atto notarile e tenuta ben chiusa nei cassetti, desidera precisare quanto segue: “Certo è assai doloroso venire a conoscenza del fatto che dopo 11 anni dall’avvio del piano di rientra dal deficit un’amministrazione di centrosinistra abbia portato a termine quello che l’allora presidente del Lazio Piero Marrazzo e il Governo centrodestra non riuscirono o riuscirono solo in parte a mettere in pratica” anche grazie alla dura opposizione della Fials, degli operatori della sanità e dei cittadini tutti.

continua
Sindacati

FIALS: CORSA CONTRO IL TEMPO IN AOR SAN CARLO

Immagine9

E’ ammirevole la corsa contro il tempo che il Commissario uscente per onorare promesse e impegni e non lasciare situazioni sospese. Ma è giusto pretendere altrettanta dedizione per assicurare un’assistenza adeguata ai pazienti e scongiurare i pericoli di collasso. E quindi occorrono azioni determinate e urgenti sul fronte dell’assunzione del personale.

A sollecitare un colpo di ali al dottor Maglietta per chiudere in bellezza il suo triplice mandato (commissario, direttore generale e ancora commissario) è il segretario provinciale della Fials, Giuseppe Costanzo:

continua
Sindacati

FIALS E L’EREDITA’ DI ZINGARETTI IN REGIONE LAZIO E IN ASL ROMA 1

Immagine5

Sanità Lazio. Fials, l’eredità di Zingaretti: appalti pluriennali per 60 milioni di euro

“Parodiando una celeberrima frase della filmografia italiana a ridosso degli anni ‘90 ci viene facile promuovere l’incipit «Zingaretti fai qualcosa di sinistra!». E già perché dagli ultimissimi atti firmati dal governatore del Lazio emerge tutt’altro che una politica sociale per rilanciare l’offerta assistenziale, incentivare il personale sanitario e limitare il dispendio economico. Ed è proprio su questo punto che ci vogliamo soffermare: i nuovi appalti pluriennali per quasi 60 milioni di euro aggiudicati presso l’azienda sanitaria Roma 1”.

continua