chiudi

CISL

Sindacati

OBBLIGO VACCINALE: IL PUNTO DI VISTA SINDACALE PARTE V°

Screenshot_20210309-033032908_1

Vaccini. Petriccioli (Cisl Fp), fatta chiarezza su obbligo vaccinale e scudo penale. Ora informare e tutelare il personale

Roma, 2 aprile 2021 – “Il provvedimento adottato dal Governo, che giudichiamo equilibrato per le procedure e per la previsione di uno ‘scudo penale’ a tutela degli operatori, da un lato limita le azioni unilaterali e i provvedimenti disciplinari da parte dei datori di lavoro nei confronti del personale interessato, dall’altro chiede un atto di responsabilità a tutti gli operatori della Sanità a tutela del malato e delle persone che sono impossibilitate a vaccinarsi”.

continua
Sindacati

VENETO, OSS PROSSIMO VENTURO: IL PUNTO DI VISTA SINDACALE

ZERO

Sanità. CISL FP su delibera Regione Veneto, Adeguare profilo OSS a reali esigenze assistenziali. No ad attribuzioni illecite

I coordinamenti nazionali Professioni Sanitarie e OSS CISL FP sulla delibera della Regione Veneto n. 305 del 16 marzo 2021: “Inappropriato trasferimento di competenze e mansioni all’OSS con formazione complementare. Rispettare i percorsi formativi e il know how degli operatori della Sanità italiana!”

Roma, 29 marzo 2021 – “Apprendiamo con stupore e preoccupazione che La Regione Veneto ha definito il percorso formativo e il trasferimento di competenze specifiche della professione infermieristica all’OSS con formazione complementare. In mancanza di inquadramento giuridico e contrattuale, il rischio è quello di abuso di professione per gli OSS e ci troviamo di fronte ad un’appropriazione di competenze esclusive del profilo infermieristico per la totale gestione dell’assistenza del paziente, anche con gravi problematiche, compresa la somministrazione di quasi tutta la terapia, un processo che richiede costante monitoraggio e un approccio clinico altamente specialistico soggetto ad innumerevoli variabili”.

Lo dichiarano, in una nota stampa congiunta, i Coordinamenti nazionali Cisl Fp dei Professionisti Sanitari e degli OSS, commentando la delibera della Regione veneto n.305 del 16 marzo 2021 che dà seguito alla LR n° 20/2001 e successive modifiche apportate dalla LR 17/2002 che ha definito il percorso formativo e il trasferimento di competenze specifiche della professione infermieristica all’OSS con formazione complementare.

“Siamo convinti – proseguono – che si possa prevedere una coerente revisione del profilo dell’OSS adeguandolo alle reali esigenze assistenziali, nel rispetto degli altri profili sanitari e siamo certi che si debba andare in questa direzione senza assistere ad un indebito quanto grave e inopportuno trasferimento di competenze che danneggia sia i professionisti sanitari che gli Oss. In tal senso, riteniamo importante il confronto in atto fra le OO.SS. e la Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e auspichiamo che si possa giungere ad un accordo di revisione del profilo che, partendo dalla condivisione dell’istituzione del Ruolo Socio Sanitario in cui collocare l’OSS, consenta una omogenea applicazione del percorso formativo su tutto il territorio nazionale”.

“Ad oggi, in mancanza di un’intesa definitiva tra organizzazioni sindacali e conferenza delle Regioni, con analoghe delibere oggetto di discussione nelle commissioni di riferimento di altre Regioni, siamo di fronte ad una situazione che rischia di aggravarsi. La carenza di personale non si risolve trasferendo impropriamente delle mansioni agli OSS, gravando il personale in servizio di ulteriori oneri, ma assumendo e portando nella Sanità Pubblica quelle professionalità in grado di rispondere alla domanda di salute dei pazienti, i primi ad essere danneggiati da queste fughe in avanti”, concludono i coordinamenti CISL FP.

continua
Sindacati

NUN SCURDAMMOCE ‘O PASSATO, SIMMO NATI PER SINDACÁ

photo-1591045211820-2fe94117fe18

AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 3 SUD 

Data 13/03/2021

Al Direttore Generale Asl 3 Na Sud   

E p.c.   Al Direttore Sanitario Aziendale                                                              

Al Direttore Amministrativo Aziendale 

Al Direttore del Servizio GRU

Alle forze sociali e politiche del territorio ASL NA 3 SUD

Alle OO.SS. CGIL – CISL – UIL – FIALS Regionali

A tutti i lavoratori e Strutture Aziendali 

 

L’EMERGENZA SANITARIA DA COVID-19 NON DEVE DIVENTARE UN ALIBI PER CONTINUI RINVII – E’ TEMPO DI CONCRETEZZA –

 

Soprattutto in questa difficile fase pandemica c’è bisogno di programmazione. Stiamo aspettando ancora un piano organico per la rete ospedaliera, proliferano i se e i ma, quale pianificazione sanitaria e adeguamento strutturale si vuole mettere in campo per i nostri presidi ospedalieri???

continua
Sindacati

PATTO PER L’INNOVAZIONE: + FIDUCIA E RESPONSABILITA’

photo-1585816805044-f8179ae1e5e0
+++ Pubblico Impiego: Sbarra (Cisl) e Petriccioli ( Fp Cisl) Patto per l’innovazione segnale di ritrovata concertazione per una efficace riforma della P.A. +++
Ufficio Stampa Cisl – “Il ‘Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale’ siglato oggi a Palazzo Chigi dal Governo e dai sindacati confederali è un segnale importante per il paese, frutto di una indispensabile ritrovata fase di concertazione e di condivisione responsabile degli obiettivi e degli strumenti per una efficace riforma della pubblica amministrazione”.’ È quanto sottolineano in una nota congiunta il Segretario Generale della Cisl, Luigi Sbarra ed il Segretario Generale della Cisl Fp, Maurizio Petriccioli.
continua
Sindacati

LA TRIPLICE SULLA DUPLICE

Immagine1

“Con la modifica della Legge Regionale n.29 la Regione Emilia-Romagna intende introdurre la nuova figura del direttore assistenziale, che all’interno di ogni Ausl e azienda ospedaliera si occuperà della valorizzazione e dello sviluppo delle professioni sanitarie collaborando con il direttore sanitario, nella ricerca degli assetti organizzativi più adeguati a dare risposta ai bisogni della popolazione. Per la prima volta nella storia, infermieri, ostetriche, professioni tecniche e della prevenzione potranno contare, all’interno delle direzioni strategiche, su uno specifico ruolo dirigenziale per valorizzare la grande flessibilità e capacità di dare risposte alle collettività locali, come si è dimostrato anche nell’emergenza pandemica in corso da ormai un anno.

continua
Sindacati

AIOP ARIS VENETO: C’E’ DA PAGARE UN CONTRATTO

photo-1519634848-ee94122c286c

Riceviamo e pubblichiamo

SANITA’ PRIVATA E CENTRI DI RIABILITAZIONE PAGHINO

SUBITO  ARRETRATI ED UNA TANTUM AI LAVORATORI 

LA REGIONE CONDIZIONI L’EROGAZIONE DEL FINANZIAMENTO AL RISPETTO DEI LAVORATORI

Le Organizzazioni Sindacali FP CGIL- CISL FP – UIL FPL del Veneto hanno inviato formale nota alle associazioni datoriali AIOP-ARIS con la quale chiedono che con la busta paga del mese di febbraio p.v. siano erogate tutte le competenze spettanti ai lavoratori a seguito della sottoscrizione del Contratto Nazionale di Lavoro avvenuta il giorno 8 ottobre 2020, dopo quasi 14 anni di attesa.

continua
Sindacati

NUOVO OSPEDALE AI CASTELLI E VECCHI MACHETE

photo-1587930693964-e16abf7299f5

Nuovo Ospedale dei Castelli ed abitudini di aggressioni mai passate di moda.

Stando a quanto riportato da organi di stampa un tizio ubriaco è entrato nell’area del triage del Pronto Soccorso brandendo un machete, arma da taglio di lunghezza variabile fino a 60 centimetri e dunque non propriamente assimilabile ad un tagliaunghie. Ovviamente ha seminato appena un pochino di panico tra il personale sanitario, che guarda un pò magari era li per lavorare,  e anche tra i pazienti che si trovavano nei locali del Pronto Soccorso magari per essere assistiti.

continua
Sindacati

PRECIPITA UNA OSS DELLA CLINICA SALUS

P_20200726_165722_1

Oss precipitata, Cgil e Cisl chiedono controlli

I sindacati: “Vicinanza all’ operatrice socio sanitaria, sicurezza deve essere sempre priorità”. La direzione aziendale: “Si è spinta in zona del sottotetto impervia, inagibile e già segnalata”

“Chiediamo che tutta la struttura sia sottoposta ai dovuti controlli e qualora ci fossero zone inagibili o non sicure, esse devono sempre essere segnalate e transennate al fine di evitare che possano accadere simili eventi”.Ad affermarlo sono Fp-Cgil e Cisl-Fp, tramite le segretarie Erika Salvioli e Sonia Uccellatori, a proposito della Oss caduta dal solaio della Salus venerdì 29 gennaio a causa del cedimento della pavimentazione. La lavoratrice avrebbe riportato fratture costali multiple e danni vertebrali.

La Fp Cgil e La Cisl Fp esprimono “vicinanza all’ operatrice socio sanitaria della Casa di Cura Salus di Ferrara, vittima di un grave infortunio sul lavoro” e si augurano “che le sue condizioni di salute migliorino e possa recuperare per intero la propria funzionalità”.

continua
Sindacati

CISL FPS: NON PROROGATE IL SETTANTUNENNE DIRETTORE SCIENTIFICO DI IRCCS-NEUROLESI

photo-1572670014853-1d3a3f22b40f

Irccs – Neurolesi: CISL FP scrive al DG: “Perché prorogare Bramanti per altri 12 mesi?”

2 febbraio 2021 – Lettera inviata al DG IRCCS, al Direttore Sanitario, al Direttore Amministrativo e al Direttore Scientifico, da Il Responsabile Organizzativo CISL FP, Giovanna Bicchieri

Il responsabile organizzativo della CISL FPGiovanna Bicchieri, scrive al direttore generale dell’IRCCS NEUROLESI affinché si faccia chiarezza e si scongiuri un’ulteriore proroga di altri 12 mesi dell’incarico di direttore scientifico al professor Placido Bramanti, che con i suoi 71 anni, secondo la CISL, dovrebbe invece essere stato posto in quiescenza già al compimento del 70esimo anno come prevede la normativa per gli incarichi di dirigente della P.A.:

continua
Sindacati

SSR MARCHE E LEGGE BILANCIO: I CONTI NON TORNANO

photo-1592671748854-2e0ed15b0441

FP CGIL – CISL FP –  FPL UIL MARCHE esprimono forte preoccupazione per i dati comunicati dal Servizio Salute della Regione Marche circa le risorse economiche presenti per riconoscere la professionalità ed il lavoro svolto dagli operatori sanitari nei reparti Covid nel corso dell’anno appena iniziato.

continua