chiudi

CISL

Sindacati

DIRIGENZA P.A.: CONTRATTO IN TEMPI BREVI

Immagine3

Dirigenza PA. CISL FP, rafforzare tutele e partecipazione per chiudere contratto in tempi brevi

Roma, 4 ottobre 2018 – “Occorre rimuovere rapidamente i fattori di criticità che si frappongono alla stipula del nuovo contratto dei dirigenti delle funzioni centrali, offrendo una cornice regolamentare che rafforzi l’autonomia e l’indipendenza dalla politica dei Dirigenti pubblici e dei professionisti, nel principio di leale collaborazione per il buon funzionamento delle pubbliche amministrazioni e valorizzi il contributo dei dirigenti stessi nei progetti, nella definizione degli obiettivi delle amministrazioni, nei processi di riorganizzazione delle strutture, tramite l’introduzione di nuove forme partecipative e rafforzi le tutele normative e normo-economiche”. Lo dichiara la Cisl Funzione pubblica, a margine della riunione fra l’Aran e le Organizzazioni sindacali rappresentative della dirigenza per il rinnovo del contratto dell’area delle funzioni centrali.

continua
Sindacati

MANIFESTAZIONE CISL FP PER LA CHIUSURA DELLA CONTRATTAZIONE SINDACALE IN APSS TRENTO

Immagine8

Hanno protestato davanti all’azienda sanitaria “perché siamo fermi da due anni, ormai, e da Zeni non si hanno risposte”. La Cisl Funzione Pubblica si è trovata quest’oggi a manifestare con alcuni lavoratori del comparto in via Degasperi per sbloccare il contratto e al contempo sensibilizzare la Giunta per avere più risorse da distribuire subito a tutti i lavoratori della comparto sanitario.

continua
Sindacati

C’ERANO UNA VOLTA 12 LAVORATORI IN SERVIZIO D’APPALTO IN ATS ASSL CARBONIA

Immagine32

«Nonostante il nostro allarme lanciato in data 24 agosto, oggi, attraverso un’interlocuzione con la direzione di ATS Carbonia, nulla è stato fatto per evitare altri 12 licenziamenti di lavoratori che operano all’interno dell’Azienda Sanitaria. Il servizio in appalto, infatti, è scaduto non si conoscono termini per il suo rinnovo, che tuttavia, anche nella lontana ipotesi di accurata celerità per l’assegnazione del nuovo bando, non impedirebbe questa ennesima sciagura occupazionale.»

Lo scrive, in una nota, Fabio Enne, segretario generale della CISL Unione Sindacale Territoriale – Sulcis Iglesiente.

continua
Sindacati

SI SCALDANO I MOTORI SINDACALI IN ASL NAPOLI 2 NORD

Immagine30

Un possibile stato di agitazione  si prospetta all’orizzonte in segno di protesta contro le innumerevoli criticità che stanno portando sempre più allo sfascio i servizi assistenziali dei vari presidi ospedalieri dell’Asl Napoli2 Nord,  Rizzoli di Lacco Ameno compreso.

La sigla sindacale CISL FP ASL Napoli2 Nord ha provveduto, difatti, a diramare un comunicato annunciando la volontà di mettere in atto ogni  possibile azione a tutela dei lavoratori ospedalieri. A finire sul banco degli imputati, ovviamente, ancora una volta, la Direzione Sanitaria dell’Asl Napoli2 Nord, rea non solo di non aver ancora dato risposta alle varie vertenze sollevate nei mesi scorsi dalle sigle sindacali, ma anche di continuare ad intraprendere scelte organizzative non più sostenibile dai lavoratori né tanto meno legittime.  Tra queste quella di trasformare il lavoro straordinario in lavoro programmato per far fronte alla carenza di personale, di gestire in cattivo modo le risorse umane a disposizione e di aver effettuato recentemente degli spostamenti di personale senza criteri adeguati di trasparenza.

continua
Sindacati

CISL FP UMBRIA SU PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI IN ONAOSI: REAGIREMO

Immagine13

Nelle ultime ore la Cisl Fp Umbria e il coordinamento nazionale Cisl Onaosi sono venuti a conoscenza del licenziamento senza preavviso di un collega che vanifica 23 anni di onorato servizio e riduce a una fredda presa d’atto un provvedimento che mina la vita di una famiglia. Chi sta licenziando? L’Onaosi (Opera nazionale per l’assistenza agli orfani dei sanitari italiani), il presidente Serafino Zucchelli fa suo il provvedimento di licenziamento proposto dal direttore Mario Carena che, dopo una istruttoria lacunosa e  (fondamentalmente incapace di raccogliere le necessarie informazioni, se ne frega del principio di proporzionalità della sanzione.

continua
Sindacati

L’ESTATE STA FINENDO: PIATTAFORME AUTUNNALI CISL FPS

Immagine4

La segreteria della Fp Cisl Ragusa-Siracusa sta già pianificando le piattaforme della propria azione sindacale in vista dell’avvio della stagione autunnale, a prosecuzione della trattativa di secondo livello che interessa tutti i lavoratori del pubblico impiego.

“Dovrà essere caratterizzata – sottolinea il segretario generale Daniele Passanisi – da tutta una serie di obiettivi predeterminati riguardanti sia gli enti locali quanto il comparto Sanità”.

continua
Sindacati

ASL NAPOLI 2 NORD TRA INTEGRATIVO AZIENDALE E DOTAZIONE ORGANICA

Immagine5

La Cisl Funzione pubblica di Napoli, assieme alla Rsu Cisl, denuncia le costanti criticità a cui sono sottoposti i dipendenti della sanità pubblica. A lanciare l’allarme è il coordinatore Rsu della Cisl, Giuseppe Antonio Esposito.

Da tempo le strutture dell’Asl Napoli 2 Nord vivono un forte disagio. Si tratta degli ospedali di Pozzuoli, Giugliano, Frattamaggiore e le varie Asl nei comuni a Nord di Napoli. Il sindacalista Esposito ha messo il dito nella piaga con una nota diramata ieri alla direzione sanitaria e a tutti lavoratori.

La denuncia è dettagliata: assenza di ripartizione dei fondi e definizione del contratto integrativo aziendale; igiene carenza di personale nei diversi profili; trasferimenti illegittimi del personale sanitario senza un criterio e in completa assenza di programmazione.

continua
Sindacati

STALLO NELLA CONTRATTAZIONE IN ASP TRENTO. LA COLPA? SEMPRE DEGLI ALTRI 1…

Immagine3

E’ stallo nel contratto sanità. “Almeno l’accordo stralcio delle risorse residue  sembrava in dirittura d’arrivo – commenta Giuseppe Pallanchsegretario della Cisl Fp – ma tutto è sfumato per le solite logiche disfattiste di altre sigle sindacali”.

La Cisl Fp aveva trovato la quadra per un accordo stralcio da 5 milioni di risorse residue, oltre i 4 milioni già messi a bilancio che devono essere spacchettati per dare risposta a tutto il personale per avviare quel piano di valorizzazione di tutte le professionalità, ridare ossigeno al comparto e accompagnare il settore nel percorso di riqualificazione e omogenizzazione, che riguarda tutte le professioni sanitarie e non.

continua
Sindacati

OSPEDALE DI LOCRI E ASP REGGIO CALABRIA: CISL FPS A RUOTA LIBERA

Immagine1

” La questione dell’Ospedale di Locri che erroneamente viene scissa dal contesto di difficoltà in cui è caduta la Sanità di tutta l’ASP di Reggio Calabria, è ormai agli onori della cronaca Nazionale e non c’è da meravigliarsi visto che l’Azienda in questione era stata definita la peggiore d’Italia. 

La meraviglia invece ricade nel fatto che la politica non si interessa, le autorità preposte lasciano correre e le soluzioni invocate non arrivano mai. 

La triste conclusione è che ormai l’ASP di Reggio Calabria con i suoi Ospedali Spoke e Generali ormai al degrado,  non possono garantire la salute nel territorio di riferimento, mantenendo comunque costi elevati ed inutili e agendo con una lentezza che non permette il recupero, anzi favorisce il repentino degrado in cui oggi è precipitato tutto l’apparato Sanitario ed Amministrativo dell’Azienda.

continua
Sindacati

CISL ROMA E RIETI SUI FATTI DI TIVOLI: MAGGIORE VIGILANZA

Immagine2

“Esprimiamo solidarietà e vicinanza ai colleghi aggrediti quest’oggi da soggetti terzi all’interno dell’ospedale di Tivoli presso il Reparto di Psichiatria augurandogli una pronta guarigione. Un ringraziamento ai Carabinieri della compagnia di Tivoli/Vicovaro per il pronto intervento effettuato.

Con grande dispiacere non possiamo che costatare come l’ospedale Tiburtino e non solo, sia diventato una trincea, dove passare giornate lavorative indenni ultimamente inizi ad essere un miracolo.

continua