chiudi

CISL

Sindacati

FUMATA NERA NEL LECCHESE SU CCNL RSA E CDR

FUMATA NERA

A seguito della “fumata nera” della trattativa di 10 ore del 27 luglio u.s. con
L’Associazione La Nostra Famiglia, nella quale l’Associazione ha deciso di procedere al cambio unilaterale del contratto nazionale agli oltre 2400 lavoratori e lavoratrici sul territorio, portandoli dal ccnl sanità privata al ccnl Rsa e Cdr (cioè delle residenze sanitarie assistenziali e dei centri di riabilitazione), siamo pronti a far ripartire la mobilitazione nazionale e territoriale.

continua
Sindacati

CHI DI COVID PERISCE…

Immagine2
Roma, 14 luglio 2020 – “Salutiamo positivamente l’approvazione della proposta, avanzata e sostenuta dal coordinamento nazionale delle professioni sanitarie della Cisl Fp, di riconoscere ai professionisti caduti nella guerra contro il Covid, lo status di ‘vittime del dovere’”. Lo dichiara, in una nota, il coordinatore nazionale delle professioni sanitarie della Cisl Fp, Michele Schinco, commentando l’inclusione, all’interno del DL Rilancio approvato al Senato, dell’emendamento che estende ai medici, operatori sanitari, farmacisti impegnati nell’emergenza Covid-19 e colpiti da patologie invalidanti o morte, di quanto indicato nella legge n. 407/1998.
continua
Sindacati

VENETO: TEMPO SCADUTO PER LE CASE DI RIPOSO

photo-1488654715439-fbf461f0eb8d

Cgil Cisl Uil: incomprensibile che la Regione non abbia ancora convocato chi rappresenta i lavoratori. Prossima settimana mobilitazione sotto la sede della protezione civile

Venezia, 13 luglio 2020 – Abbiamo sempre colto, nei mesi dell’emergenza covid-19 e nella fase della ripartenza, l’invito alla responsabilità e al quel “fare squadra” rivolto dalle istituzioni regionali nei confronti del tessuto sociale veneto. Ne sono dimostrazione l’insieme degli accordi che abbiamo sottoscritto sia per “gestire l’emergenza” nell’ottica del funzionamento dei servizi pubblici, della tutela di cittadini e lavoratori sia nella fase successiva per organizzare la ripresa dei servizi in sicurezza. 

continua
Sindacati

LICENZIATO UN SINDACALISTA, ALTRA VITTIMA DEL COVID19

Immagine1

Licenziato sindacalista sulla base del sospetto. Pronti a difendere diritto d’opinione

Roma, 21 giugno 2020 – “Per l’AUSL Toscana Centro è sufficiente un’intervista al TG2 per decidere di licenziare in tronco un sindacalista scomodo, dopo un’intervista anonima che aveva per oggetto la gestione dell’emergenza Coronavirus all’ospedale San Giovanni di Dio di Torregalli. Un’azione vergognosa, antisindacale ed arbitraria, fondata esclusivamente sul sospetto, nonostante l’operatore socio-sanitario abbia più volte ribadito di non essere lui il soggetto intervistato”. Lo dichiara, in una nota stampa, il Segretario Generale della Cisl Fp, Maurizio Petriccioli, riferendosi al licenziamento di un dirigente sindacale nell’Ausl Toscana Centro.

continua
Sindacati

PROGRESSIONI ECONOMICHE IN ASP SIRACUSA

Immagine4

«Un obiettivo che si realizza. Le progressioni economiche orizzontali sono state riconosciute a tutti i dipendenti dei settori amministrativi e sanitari dell’Asp».

La Cisl Fp di Ragusa e Siracusa ha espresso così la propria soddisfazione per un risultato sollecitato e finalmente raggiunto, al termine di un percorso condiviso, indicando anche la strada perché si centrino altri due importanti traguardi da tempo richiesti dalla Cisl: la sottoscrizione del nuovo Contratto integrativo aziendale e le progressioni verticali.

continua
Sindacati

CISL FSP ASP REGGIO CALABRIA: + TRASPARENZA, + LEGALITA’, – ABUSI. – IMMOBILISMO

Immagine2

Sanità, la Cisl proclama lo stato di agitazione dei lavoratori

Cisl Fp e Cisl Medici dopo aver ricevuto mandato dai lavoratori della sanità “proclamano lo stato di agitazione e si riservano di definire una o più giornate di sciopero la cui data verrà comunicata agli organi preposti nei modi e nei tempi previsti. Basta con la continuità del passato, basta con la mancanza di trasparenza e legalità, basta col mantenimento di abusi, basta con l’immobilismo, i lavoratori non possono attendere oltre, si scende in piazza”. 

continua
Sindacati

CISL MEDICI LAZIO: “SULLE AGGRESSIONI AL PERSONALE SANITARIO, NON ALLE FAZIONI E AGLI SLOGAN”

Immagine2

riceviamo e pubblichiamo, e commentiamo che condividiamo e che chi ben comincia è a metà dell’opera. (ndr)

“Se mai qualcuno dovesse avere malignamente pensato che la campagna mediatica portata avanti dalla Cisl Medici sulle aggressioni ai sanitari sia stato un modo per avere visibilità spero possa serenamente accendere il proprio cervello e vedere le immagini dell’ambulanza mandata a fuoco da un petardo.

Siamo alla barbarie, in piena inciviltà. Qui non è questione di slogan e di fazioni politiche, qui siamo in guerra. L’opinione pubblica prenda seriamente coscienza di quanto sta accadendo e la classe politica si decida a rimettere il fondo schiena sui banchi parlamentari per approvare immediatamente la legge che inasprisce le pene nei confronti dei delinquenti che aggrediscono i medici e gli infermieri del servizio sanitario nazionale.

continua
Sindacati

CISL LATINA IN PROGRESSIONE NEL PUBBLICO E NEL PRIVATO

Immagine4

Prosegue la scalata della Cisl di LatinaIl settore sanità del sindacato pontino, primo come numeri nel Lazio e nell’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina, sta conquistando posizioni importanti anche nelle strutture private.

L’obiettivo a medio termine della Cisl pontina è quello di imporsi come primo sindacato anche nelle strutture private.

continua
Sindacati

IPOCRISIA, MORALE E MORALISMO IN ASP REGGIO CALABRIA?

Immagine1

Asp attacchi al 118 ed alla scuola di formazione: la denuncia della Cisl Fp

In riferimento ai recenti attacchi che qualche sigla sindacale ha sferrato nei confronti di professionisti seri, affermati ed apprezzati da quanti hanno avuto la fortuna di ricevere la preziosissima formazione, oggi tanto necessaria in quest’Azienda sanitaria, la Cisl Fp nota con tantissimo dispiacere che l’ipocrisia non ha alcun limite e non si capisce bene se tali aggressioni siano in buona fede, quindi frutto dell’incapacità di valutazione da parte dell’autore del gesto o della voglia di alzare polveroni dentro i quali si possa continuare a nascondere tutto il “marcio” che nell’Asp di Reggio Calabria continua a ristagnare”.

continua