chiudi

CGIL

Sindacati

CGIL FP SU RIORGANIZZAZIONE RETE OSPEDALIERA NEL MESSINESE

4.1.1

Sono stati tanti gli interrogativi avanzati  dalla CGIL in occasione dell’incontro convocato dal sindaco Renato Accorinti per discutere della riorganizzazione della rete ospedaliera della provincia di Messina. Assente l’assessore al ramo Gucciardi. “Spiace constatare l’assenza- ha esordito la segretaria confederale, Clara Crocé – di coloro che dovrebbero rappresentare i nostri interlocutori nell’affrontare un tema così delicato come quello della sanità, un tema a cui i nostri politici, soprattutto quelli che verranno, dovranno dare risposte serie e concrete. “Sono tante le cose che, come CGIL, avrei rivolto all’assessore: innanzitutto, non posso fare a meno di ricordare-esordisce la Crocè-che la CGIL ha preso atto della rete ospedaliera per consentire i concorsi e la stabilizzazione dei precari in sanità, anche perché è stato assunto l’impegno che per ogni provincia si sarebbero aperti i tavoli tecnici per cercare di porre rimedio alle gravi discriminazioni subite da alcune province rispetto ad altre.

continua
Sindacati

CGIL FP CONTRO I TAGLI IN CONTRATTAZIONE DECENTRATA ULSS 7 E ULSS 8 VENETE

Sanita_Cerotto

Un taglio strutturale e permanente dei fondi per la contrattazione decentrata pari a 187.000 euro per i dipendenti del comparto Ulss 7 Pedemontana, pari a 267.000 euro per quelli della Ulss 8 Berica. Questa la principale ragione per cui la Funzione Pubblica CGIL di Vicenza, che ci ha inviato questa nota che publichiamo a firma della segretaria generale di FP Cgil di Vicenza, Giulia Miglioranza, ha scelto di non sottoscrivere gli accordi, proposti dalle due Ulss della provincia e dai rappresentanti della neo-istituita Azienda Zero, e sottoscritti invece dalla maggioranza delle altre sigle sindacali presenti ai due tavoli di confronto.

continua
Sindacati

CGIL FP TRENTINO: VALORIZZARE TUTTE LE PROFESSIONALITA’

zeimusu-Warning-notification

(Fonte: Cgil del Trentino) – Contratto sanità. «Fp Cgil vuole valorizzare tutte le professionalità». «Più di 7mila dipendenti nel comparto, oltre 8mila coi medici, 96 le professionalità in Apss; 2700 infermieri e 4300 in altre figure professionali: oss, coadiutori amministrativi, ostetriche, autisti soccorritori, elettricisti, geometri, periti, puericultrici, fisioterapisti, tecnici audiometristi, tecnici di laboratorio, terapisti occupazionali, logopedisti eccetera: un esercito di professionisti che quotidianamente è presente e lavora con dedizione in Azienda sanitaria.

continua
Sindacati

CGIL FP SULLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA IN ULSS 7 PEDEMONTANA E ULSS 8 BERICA

omini_53_54

Un taglio strutturale e permanente dei fondi per la contrattazione decentrata pari a 187.000 euro per i dipendenti del comparto Ulss 7 Pedemontana, pari a 267.000 euro per quelli della Ulss 8 Berica. Questa la principale ragione per cui la Funzione Pubblica CGIL di Vicenza, che ci ha inviato questa nota che publichiamo a firma della segretaria generale di FP Cgil di Vicenza, Giulia Miglioranza, ha scelto di non sottoscrivere gli accordi, proposti dalle due Ulss della provincia e dai rappresentanti della neo-istituita Azienda Zero, e sottoscritti invece dalla maggioranza delle altre sigle sindacali presenti ai due tavoli di confronto.

continua
Sindacati

FP CGIL REPLICA A SANITASERVICE CHE AVEVA REPLICATO A FP CGIL CHE AVEVA COMMENTATO SU SANITASERVICE

cinema11-g

– “L’Amministratore unico di Sanitaservice deve essere meno vago. Piuttosto risponda in modo circostanziato sulla legittimità del concorso interno per l’individuazione di 4 funzionari di categoria E.” Replica così la Cgil alle dichiarazioni dell’amministratore unico Sanitaservice ASL Le srl, Gabriele Onorato. È solo su tale procedura che finora la Cgil ha sollevato i propri dubbi, con una nota del 4 ottobre. La Fp-Cgil non ha posto alcun veto, ma si è solo riservata la possibilità di «verificare l’iter concorsuale adottato», come si evince dal verbale del 29 settembre 2017.”

continua
Sindacati

CGIL FP CALABRIA: BALDARI NUOVA SEGRETARIA GENERALE

PAPAVERI

Alessandra Baldari é la nuova segretaria regionale della Funzione Pubblica Cgil Calabria. La sua candidatura è stata proposta da Serena Sorrentino, segretaria generale nazionale Fp Cgil, da e da Angelo Sposato, segretario generale Cgil Calabria, centri regolatori, alla presenza di Fabrizio Rossetti, Segretario nazionale organizzativo della Fp, all’assemblea generale di categoria riunitasi il 4 ottobre alla masseria i risi, a Lamezia Terme, a cui hanno assistito, inoltre, i segretari confederali delle Camere del lavoro.

La Baldari che succede al Segretario uscente Alfredo Iorno è stata eletta a larghissima maggioranza con l’85% dei voti a favore, riconoscendole trasparenza, competenza, profonda conoscenza delle vertenze aperte sul territorio calabrese, capacità di ascolto, di condivisione e aggregazione.

continua
Sindacati

PRECARIATO, STABILIZZAZIONE, DOTAZIONI ORGANICHE: CGIL FP A TUTTO CAMPO SU ASUR MARCHE

pubblico-impiego1

Sanità Marche, Pertoldi (FP-Cgil): «Dati preoccupanti sul precariato»

«Le condizioni di lavoro degli operatori della sanità nelle Marche sono pesantemente peggiorate in questi ultimi anni. Il perdurare di una situazione di costante diminuzione di investimenti economici sul personale e sull’adeguamento degli organici ai reali fabbisogni hanno portato un crescente disagio organizzativo con l’aumento dei fenomeni di stress conseguenti al mancato rispetto dei turni di lavoro, al sovraccarico di attività con evidenti ripercussioni sulla qualità dei servizi erogati». Così Alessandro Pertoldi, Segretario Generale Regionale  FP CGIL Marche.

«Dentro questo quadro – continua –  si inserisce il fenomeno del precariato, delle diverse figure professionali presenti nell’Azienda Sanitaria Unica Regionale (ASUR) delle Marche. Parliamo di 1.350 fra uomini e donne che garantiscono concretamente l’esigibilità di un diritto di cittadinanza e assicurano servizi sanitari e sociali indispensabili vivendo una condizione lavorativa di insicurezza. La “questione precari” rappresenta una vera e propria emergenza sia per le persone che si trovano nella condizione di incertezza ed instabilità, sia  per i servizi sanitari che vengono assicurati ai cittadini con l’apporto fondamentale di questi lavoratori. Per questo è oggi indispensabile non interrompere i rapporti di lavoro dei tanti operatori con contratto a tempo determinato, per questo sollecitiamo la Direzione Generale dell’ ASUR a completare e soprattutto accelerare, il programma di stabilizzazioni avviato con la Delibera della Giunta Regionale n° 247 del 2016 e nel contempo a predisporre il piano di stabilizzazioni in forza di quanto previsto dal recente Decreto Madia in materia di superamento del precariato».

http://www.anconatoday.it/cronaca/sanita-marche-sindacati-cgil-fp-precariato.html

continua
Sindacati

CONCORSO SANITASERVICE SUB JUDICE: FP CGIL RIVENDICA PROCEDURA PUBBLICA

CAOS1

La Cgil “impugna” il concorso interno di Sanitaservice per quattro funzionari di “categoria E”, di cui ieri si è completato l’iter con il colloquio per i sei candidati ammessi.

I segretari provinciale e generale della Funzione Pubblica, Floriano Polimeno e Fiorella Fischetti, hanno scritto all’amministratore unico della società in house, Gabriele Onorato, alla direttrice Asl, Silvana Melli e al presidente della Regione Puglia con delega alle Politiche Sanitarie, Michele Emiliano.

continua
Sindacati

INCENTIVI 2017 IN AREA VASTA 2 MARCHE. CGIL FP: AZIENDA INADEMPIENTE

PAPAVERI

F.P. C.G.I.L. DELL’AREA VASTA 2 07-10-2017  AGGIORNAMENTO

INCENTIVO ANNO 2017

(ECONOMIE PIANI DI RAZIONALIZZAZIONE ANNO 2017

Al personale del Comparto dell’Area Vasta 2

Al Presidente ed Assessore alla Salute della Regione Marche

Agli Organi di Stampa

A marzo 2017 è stato sottoscritto un Accordo decentrato dell’Area Vasta 2, firmato dal Direttore Generale e dal Direttore Amministrativo dell’ASUR Marche, e dal Direttore dell’Area Vasta 2.

Tale Accordo prevedeva l’impegno della parte pubblica di sottoscrivere, entro il mese di settembre 2017, un Contratto decentrato integrativo di Area Vasta 2 per la distribuzione di almeno 625.459,54 euro a tutto il personale del Comparto, quale incentivo relativo ai risparmi anno 2016 derivanti dai Piani di Razionalizzazione, da corrispondersi ad incremento del fondo della Produttività Collettiva Obiettivi di Budget anno 2017.

continua
Sindacati

CGIL FP SULLA MOBILITA’ DI 170MILA € DA USSL 5 ROVIGO AD AZIENDA ZERO VENETO

CAOS1

Rovigo – “Nuova azienda ma è il solito sistema penalizzante per i lavoratori”. La Cgil attacca l’accordo regionale firmato da tutte le sigle sindacali tranne che da lei, e promette, in assenza di risposte al prossimo tavolo, di portare le carte in tribunale sicura della “irregolarità della procedura che priverà definitivamente i lavoratori del comparto dell’Ulss 5 di 170mila euro. “Incredibile il sindacato degli infermieri anch’esso in barba alle regole come il tentativo dell’azienda zero di chiamare alla firma i singoli rappresentanti rsu, in maniera furfantesca ed irrispettosa, abbia portato proprio ogni singolo suo delegato a firmare l’accordo di fronte agli esponenti regionali. Oltremodo strano, poi, che il sindacato degli infermieri firmi un accordo che toglie soldi proprio agli infermieri per trasferirli agli amministrativi dell’Azienda Zero regionale”.

continua