chiudi

Sindacati

Sindacati

ASSUNZIONI SOLO ESTERNALIZZATE AL SANT’ANDREA DI ROMA?

Immagine1

Le mancate assunzioni degli Infermieri, nonostante la graduatoria del Sant’Andrea, a favore delle assunzioni esternalizzate

Sono profondamente offesa, ed arrabbiata come tutti gli infermieri che speravano in un assunzione.

Nel 2016 molti degli infermieri che ambiscono a lavorare nel Lazio, lessero l’ennesimo annuncio: “finisce l’era autonomi-partite IVA e/o stipendiati dalle coop”, ma anche “l’accreditamento esclusivamente ad aziende con dipendenti”.

Il 12 dicembre 2019 leggevo sul quotidiano sanità, l’annuncio del pregiatissimo D’Amato: “Concluso il maxi concorso. D’Amato: “Sono 258 i vincitori e 7.472 gli idonei. Il concorsone mirato a selezionare infermieri, che avrebbe dovuto essere veloce, saltando la pre selezione.

continua
Sindacati

PROGRESSIONI ECONOMICHE IN ASP SIRACUSA

Immagine4

«Un obiettivo che si realizza. Le progressioni economiche orizzontali sono state riconosciute a tutti i dipendenti dei settori amministrativi e sanitari dell’Asp».

La Cisl Fp di Ragusa e Siracusa ha espresso così la propria soddisfazione per un risultato sollecitato e finalmente raggiunto, al termine di un percorso condiviso, indicando anche la strada perché si centrino altri due importanti traguardi da tempo richiesti dalla Cisl: la sottoscrizione del nuovo Contratto integrativo aziendale e le progressioni verticali.

continua
Sindacati

CISL FSP ASP REGGIO CALABRIA: + TRASPARENZA, + LEGALITA’, – ABUSI. – IMMOBILISMO

Immagine2

Sanità, la Cisl proclama lo stato di agitazione dei lavoratori

Cisl Fp e Cisl Medici dopo aver ricevuto mandato dai lavoratori della sanità “proclamano lo stato di agitazione e si riservano di definire una o più giornate di sciopero la cui data verrà comunicata agli organi preposti nei modi e nei tempi previsti. Basta con la continuità del passato, basta con la mancanza di trasparenza e legalità, basta col mantenimento di abusi, basta con l’immobilismo, i lavoratori non possono attendere oltre, si scende in piazza”. 

continua
Sindacati

TUTELA LAVORATRICI E LAVORATORI SANITA’ PUBBLICA E PRIVATA

Immagine2

La Funzione Pubblica Cgil Sanità si occupa della tutela delle lavoratrici e dei lavoratori del settore, sia pubblico che privato.

Un buon servizio sociosanitario è requisito essenziale in una società civile. Per questo la Sanità ci riguarda tutti: perché ha a che fare con il diritto costituzionale dei cittadini alla tutela della propria salute.

La Funziona Pubblica Cgil crede molto nell’importanza di questo settore e nel valore del servizio che bisogna offrire alla collettività ogni giorno. La Funzione Pubblica Cgil crede nell’importanza di valorizzare in maniera adeguata le professionalità che operano nel settore, operando sindacalmente affinché abbiano gli strumenti e le garanzie necessarie a garantire un servizio accessibile, efficiente e di qualità per il bene di tutti.

continua
Sindacati

AREA VASTA 2 MARCHE ALLA FAME, SANITA’ ALLA FRUTTA

Immagine4

La Regione Marche, il 12 settembre, con propria delibera della Giunta Regionale n. 1059 riguardante il Bilancio consolidato anno 2018 – che non è stata mai pubblicata sul sito della Regione Marche sezione atti delibere – ha scritto di aver conseguito, complessivamente, risparmi per 125 milioni di euro e oltre 600 milioni di euro riserve.

Uno sfarzo quello della Regione Marche, la quale non si è limitata al pareggio di Bilancio, bensì ha addirittura registrato introiti, ha fatturato, al cospetto di un’Area Vasta 2 ridotta alla fame, tenuta a galla solamente dai sacrifici, sudore, lacrime e sangue, dei propri professionisti, dell’area amministrativa, tecnica e logistica, delle corsie ospedaliere dove c’è il personale addetto all’assistenza, e dei servizi sul territorio.

continua
Sindacati

CGIL, INFERMIERI E CASA DELLA SALUTE: PRECISAZIONI

Immagine2

POMARANCE — La Funzione pubblica Cgil, con le parole di Mario Di Maio, segretario Sanità Pubblica è intervenuta in relazione agli articoli di questi giorni “relativi ad una presunta necessità di riorganizzare il servizio infermieristico domiciliare nelle Case della Salute di Pomarance e Castenuovo, estendendolo anche al fine settimana, riteniamo necessario fare alcune precisazioni”.

Secondo Cgil quanto viene comunicato “attraverso lo scontro politico locale appare approssimativo e distorto. Lascia intendere che l’attuale attività svolta dagli infermieri impegnati sul territorio, sia inefficace ed insufficiente ai bisogni dei cittadini. Intanto vorremmo valorizzare l’attuale organizzazione e la qualità del servizio erogato dal personale infermieristico sia al domicilio, sia nelle CdS. Il personale ci risulta impegnato proficuamente con attività programmate per l’intera giornata dal lunedì al sabato mattina, oltre a prevedere, nel caso fosse necessario, come ad esempio per terapie non rinviabili al lunedì successivo, assistenza al sabato e domenica”.

continua
Sindacati

“…PRIMA PAGARE PARCHEGGIO, POI ENTRARE IN TURNO…”

Immagine2

riceviamo e pubblichiamo

“Operatori  Is.Mobo costretti a pagare il parcheggio per andare a lavorare”

Gli operatori delle ambulanze ex Croce Azzurra di Bologna per poter svolgere il proprio turno di lavoro sono costretti a parcheggiare sulle strisce blu a pagamento presenti in Via Papini su entrambi i lati della strada , per un turno di 7 ore gli stessi vanno a sborsare dalle 9 € giornaliere  lo denuncia in una nota alla stampa il referente Terzo settore della Uil Fpl Umberto Bonanno, questo problema sollevato dai lavoratori riuniti in assemblea ,in parte è dovuto ai pochi parcheggi presenti all’interno della struttura Is Mobo.

continua
Sindacati

ASL TRA PRECARIATO E CONCORSI

Immagine3

riceviamo e pubblichiamo

LA FIALS INVITA LE AZIENDE SANITARIE E LA REGIONE AD ATTIVARE LE PROCEDURE CONCORSUALI PER IL SUPERAMENTO DEL PRECARIATO

La Segretaria Regionale FIALS, Luciana Bellitti, si ritiene soddisfatta delle dichiarazioni dell’assessore alla Salute e Politiche sociali della Regione Basilicata, dr. Rocco Leone,  finalmente “Le aziende sanitarie della Basilicata potranno effettuare 1.049 assunzioni entro il 2021 eliminando il precariato e avviando finalmente la stagione dei concorsi pubblici, in modo da consentire a tanti giovani medici, infermieri, oss, tecnici di radiologia, tecnici di laboratorio, ostetriche e personale amministrativo di fare la propria parte per rilanciare il comparto”.
continua
Sindacati

CISL MEDICI LAZIO: “SULLE AGGRESSIONI AL PERSONALE SANITARIO, NON ALLE FAZIONI E AGLI SLOGAN”

Immagine2

riceviamo e pubblichiamo, e commentiamo che condividiamo e che chi ben comincia è a metà dell’opera. (ndr)

“Se mai qualcuno dovesse avere malignamente pensato che la campagna mediatica portata avanti dalla Cisl Medici sulle aggressioni ai sanitari sia stato un modo per avere visibilità spero possa serenamente accendere il proprio cervello e vedere le immagini dell’ambulanza mandata a fuoco da un petardo.

Siamo alla barbarie, in piena inciviltà. Qui non è questione di slogan e di fazioni politiche, qui siamo in guerra. L’opinione pubblica prenda seriamente coscienza di quanto sta accadendo e la classe politica si decida a rimettere il fondo schiena sui banchi parlamentari per approvare immediatamente la legge che inasprisce le pene nei confronti dei delinquenti che aggrediscono i medici e gli infermieri del servizio sanitario nazionale.

continua
Sindacati

RISPETTO PER L’AMBIENTE AL RIZZOLI DI BOLOGNA: BORRACCIA PLASTIC FREE

Immagine7

Comunicato Stampa

“ Una Borraccia Ecologica per sensibilizzare la Direzione Aziendale all’eliminazione della plastica dal Rizzoli”

Nella giornata del 20 dicembre verrà consegnata simbolicamente una Borraccia Ecologica alla Segreteria del Direttore Generale Dott. Mario Cavalli e del Direttore Scientifico Prof.ssa Maria Paola Landini da parte del segretario Aziendale della Uil Fpl dell’Istituto Ortopedico Rizzoli Sig. Umberto Bonanno .

Con la consegna della Borraccia ci sarà anche la richiesta di un impegno chiaro da parte della Direzione nel far diventare entro il 2020 il Rizzoli totalmente plastica free.

La Uil Fpl da sempre sensibile alle politiche per l’ambiente e la tutela dei cittadini ,quest’anno fornirà i propri iscritti di una borraccia ecologica, un simbolo che vuole testimoniare il nostro impegno a 360 gradi nella salvaguardia dell’ambiente , con una richiesta chiara , che sia una programmazione concreta da parte della Direzione Aziendale che porterà a ridurre significativamente il consumo di plastica a partire dai luoghi di lavoro.

La richiesta da parte della Uil Fpl , dell’ installazione di distributori d’acqua negli ambienti di lavoro deve essere solo il primo passo, che gradualmente porta alla sostituzione della plastica , la dove possibile, con materiali a basso impatto ambientale , basti pensare solo alle migliaia di bottigliette d’acqua che vengono utilizzate giornalmente sia dall’utenza che dai dipendenti , non solo basti ricordare che con l’eliminazione delle stoviglie e bicchieri di plastica dalla mensa aziendale potrebbe ridurre in modo significativo il consumo della plastica all’interno del Rizzoli.

Con questo gesto simbolico la Uil Fpl del Rizzoli vuole sensibilizzare i cittadini e i datori di lavoro ad un uso più razionale e rispettoso verso l’ambiente.

Insieme sindacato e datore di lavoro possiamo fare tanto per il nostro ambiente .

Bologna li 19/12/2019

continua