chiudi

Senza categoria

Senza categoria

TUTTI IPPOCRATE SENZA IPOCRISIA?

siamo tutti ippocrate
LA LETTERA DI “SIAMO TUTTI IPPOCRATE” AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Egregio Presidente Sergio Mattarella,

dietro ai volti di questa foto non c’è la sofferenza di migliaia di medici e operatori sanitari che hanno curato e accudito con passione centinaia di migliaia pazienti-COVID durante la terribile pandemia, ma il dolore per essersi sentiti abbandonati ben prima dell’emergenza e soprattutto la preoccupazione di esserlo ancora di più dopo.

Da troppi anni la politica ha rinunciato al suo ruolo di garante di due diritti fondamentali della nostra Costituzione: la salute e l’istruzione. Il risultato è, nella contingenza, migliaia di morti evitabili e un senso civico così scarso da ritenerlo padre delle sconcertanti “movide”.
I medici possono perdonare gli errori che la politica sanitaria ha commesso finora, nonostante i numerosi, preventivi richiami della classe medica, ma ora si aspettano una netta inversione di rotta rispetto alla cattiva gestione della sanità locale, regionale e nazionale degli ultimi decenni.

continua
Senza categoria

VAXATE, FIDELES

nativity-shepherds

Vaxate fideles

laeti triumphantes

Venite, venite in ambulatorium

Vaccinum videte regem laboratorium

Vaxate, adoremus,

Venite, adoremus,

Vaxate, adoremus, intradermicum

continua
ORDINI PROFESSIONI INFERMIERISTICHE

OPI BELLUNO: TOLLERANZA ZERO SI PUÒ E SI DEVE

photo-1600065621656-889fe211b7c8

L’Ordine Professionale Infermieristico di Belluno sta predisponendo alcuni documenti, che verranno divulgati tramite i canali istituzionali, per aprire un confronto aperto, ma rigoroso, sui dubbi e le perplessità che possono ingenerarsi in Cittadini e Infermieri.

Specificatamente riguardo gli Infermieri si richiamano gli articoli del Codice Deontologico:

Art 1: L’Infermiere è il professionista sanitario, iscritto all’Ordine delle Professioni Infermieristiche, che agisce in modo consapevole, autonomo e responsabile. È sostenuto da un insieme di valori e di saperi scientifici. Si pone come agente attivo nel contesto sociale a cui appartiene e in cui esercita, promuovendo la cultura del prendersi cura e della sicurezza.

continua
FNOPI

TRA OSCURANTISMO ED EVIDENZE SCIENTIFICHE GLI INFERMIERI SCELGONO LE SECONDE

photo-1585816805044-f8179ae1e5e0

Federazione e Ordine degli infermieri contro l’oscurantismo:
difendiamo l’esercizio professionale a tutela di cittadini ed evidenze scientifiche

Ordine di Roma e Federazione nazionale degli infermieri pronti a tutelare Claudia Alivernini, infermiera prima vaccinata italiana contro Covid, dalle minacce da parte di chi riesce perfino a negare che nel mondo ci sono 80 milioni di casi confermati, quasi due milioni di vittime e che tutti i paesi sono uniti in prima linea nella lotta al virus.

continua
Senza categoria

LA SIRINGATA AI TEMPI DEL POST PRANDIUM

photo-1592997372445-38551157310f

Il vaccino è una cosa seria. La vaccinazione è una cosa seria. L’infezione pandemica è una cosa serissima. Fare politica, guidare un partito politico e pesare concetti e parole anche, e l’ironia non possono capirla tutti i cittadini.

Derubricare la vaccinazione ad un esercizio dialettico comunicativo facendo quindi pervenire l’editto che in fondo in fondo tutto fa brodo e che il gesto preventivo sia più un gioco che una pianificazione sanitaria, non si può sentire.

La siringata non è una somministrazione  plurima di vaccini: è un messaggio distorto che non fa nemmeno ridere. Diciamo una battuta venuta male e che pochi hanno compreso.

continua
Senza categoria

#SAVETHENURSING DA SALVATORE

SAVE THE NURSING II

L’infermiere che nega il Covid : “Non è Ebola, io mi ribello”

Salvatore Arduino, dipendente del 118: «La mascherina? Non esiste nessun obbligo legale e sanitario di indossarla»

Con la cuffia l'infermiere che sminuisce il Covid-19, Salvatore Arduino (Foto Agenzia Reporters)
Con la cuffia l’infermiere che sminuisce il Covid-19, Salvatore Arduino (Foto Agenzia Reporters)

Il signor Salvatore Arduino non vuole essere chiamato «negazionista». E neppure vuole parlare del mestiere che fa per campare: «Perché sono questioni private, riservate e d’ufficio».

Ma se vai in una piazza con la pettorina blu con la scritta «Human rights defender» durante una manifestazione di gente che non ce la fa a campare, dicendo di essere un osservatore dell’Onu, e per di più senza indossare la mascherina davanti alla bocca e al naso, allora la questione non è più privata.

continua
Approfondimenti

VAX: LA CATENA DEL FREDDO CHE RISCALDERÀ LA PROSPETTIVA

photo-1590430752967-d0e116909be1

Charles Pfizer e Charles Erhart, uno chimico e l’altro pasticciere, intraprendenti cugini tedeschi immigrati in America nella prima parte dell’800, non hanno mai vinto il Nobel per la medicina. E mai avrebbero pensato che la farmacia prima artigianale e poi industriale che insediarono con il loro nome nei sobborghi di New York avrebbe un giorno fatto sussultare le borse di mezzo mondo e miliardi di persone in attesa del vaccino per sconfiggere la peste del terzo millennio. Il curriculum delle intuizioni è talmente pesante che gli addetti ai lavori sapevano che prima o poi ci sarebbero arrivati. La filosofia dei due, però, è sempre stata quella di arrivare per primi.

continua
Sindacati

NURSING UP SU REGIONE PIEMONTE

still_life_with_typewriter_1951_renato_guttuso_opt-k8fe-u32201111461730vod-656x492corriere-web-sezioni_414x232_M

Coronavirus, Sindacato Nursing Up, De Palma denuncia: «La regione Piemonte ha emanato disposizioni per rimpiazzare gli infermieri con “figure di supporto”, ovvero con profili che non hanno la medesima qualifica professionale» 

In serio pericolo qualità ed appropriatezza dell’assistenza a danno dei cittadini. Un sistema sanitario che scade a livelli inauditi ed una organizzazione che mette in bilico la già difficile battaglia contro il Covid»

continua
Aziende Sanitarie

ASL RIETI: DATECI OGGI IL NOSTRO OSPEDALE QUOTIDIANO

photo-1579175103123-0de30a3f62ae

Sanità, Ufficio per pastorale della salute Diocesi di Rieti: “Si faccia in fretta per il nuovo ospedale”.

L’ufficio per la pastorale della salute della Diocesi di Rieti interviene sulla situazione della sanità a Rieti e soprattutto sul progetto del nuovo ospedale“Il periodo di emergenza del Coronavirus ha messo in risalto l’insufficienza dell’Ospedale Generale Provinciale di Rieti sia per la carenza infrastrutturale che per la carenza, oramai cronica, del personale medico sanitario. Solo per la bravura dei nostri eroi, medici e infermieri, abbiamo evitato il peggio come in tante parti d’Italia.

continua
Senza categoria

CHIUSURA PEDIATRIA MELFI? INSOSTENIBILE PUNTA DELL’ICEBERG

Immagine1

Chiusura pediatria ospedale di Melfi

Punta dell’iceberg di una situazione insostenibile

Ancora una volta assistiamo al consumarsi dell’ennesima emergenza nella sanità lucana. La chiusura temporanea della pediatria e del reparto di ostetricia dell’ospedale di Melfi è solo la punta dell’iceberg di una situazione ormai insostenibile nella quale versa il presidio di Melfi, come tutti gli altri presidi ospedalieri territoriali afferenti all’azienda San Carlo.

Come si può pensare di tenere in piedi una UOC con un unico dirigente medico, che ne è anche il primario? Quel che è certo è che la convenzione attivata a decorrere dal 1 gennaio con l’azienda ospedaliera San Pio di Benevento per l’acquisto di prestazioni presso l’UOC di Neonatologia e TIN del San Carlo e del punto nascita di Melfi – l’acquisto di 200 ore mensili per ciascuna struttura fino ad una spesa complessiva massima di 300mila euro annui- è l’ennesima misura tampone perchè, come ha dimostrato la recente chiusura – una cosa è integrare prestazioni esistenti, altra cosa è sostituire l’inesistente.

continua