chiudi

Senza categoria

Senza categoria

AGLI “INFERMI” DI RIMINI AGGIUNGERE DUE LETTI BIS

Screenshot_20210824-193850310 (1)

Sconcertante negare una trasfusione di sangue, che proprio non è come un mezzo bicchiere di acqua fresca.

Incredibile che a richiederlo siano le figlie dell’assistito.

Clamoroso, e indegno, che la motivazione sia “non vogliamo per lui sangue donato da vaccinati”.

All’idiozia umana non vi è fine, e non è una buona notizia.

Pensavamo di averne viste e lette molte, ma questa ci mancava e ci siamo sbagliati.

I no vax stanno cagionando danni incommensurabili e inaccettabili.

non vogliamo per lui sangue donato da vaccinati“. Ma per favore, diteci che non è vero.

 

 

 

continua
Sindacati

CARO PREFETTO LE SCRIVO, COSÌ CI AGITIAMO UN PO’

photo-1617716460711-12b2178c7722

OGGETTO: Dichiarazione di volontà di mobilitazione e sciopero nonché richiesta di apertura della procedura di raffreddamento e conciliazione tra le parti, ai sensi dell’art. 2, comma 2, Legge 146/90 come modificata dalla Legge 83/2000.

Le scriventi Organizzazioni Sindacali Territoriali dichiarano la propria volontà di indire lo stato di agitazione, ivi compreso blocco dello straordinario ed eventuali iniziative di sciopero, dei Lavoratori del Servizio Amministrativo – Accesso ai Servizi Ambulatori presso l’Ospedale dell’Istituto Ortopedico Rizzoli.

continua
ORDINI PROFESSIONI INFERMIERISTICHE

NAPULE E’ MILLE INFERMIERI

OSS
INFERMIERI 118 GARANTI DELLA SALUTE CITTADINO
l’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Napoli tiene a precisare che il professionista infermiere che opera a bordo dei mezzi di soccorso del 118 è una figura indispensabile per il lavoro in team (medico o altri professionisti del soccorso) agendo con autonomia professionale come previsto dalle normative in vigore nonché definito dal DPR 27 marzo 1992 “Atto di indirizzo e coordinamento alle Regioni per la determinazione dei livelli di assistenza sanitaria di emergenza pubblicato sulla G.U. n. 76 del 31/3/92 – Serie Generale”.
continua
FNOPI

TRA I DUE LITIGANTI IL TERZO… ODE

photo-1613677135043-a2512fbf49fa

Noi si resta in posizione di ascolto.

La querelle tra testate giornalistiche di settore in “ordine” al rinnovo del Comitato Centrale Fnopi previsto per fine mese è schermaglia che non può interessarci, riproduzione fedele del quotidiano nei luoghi di lavoro: contrapposizioni spicciole per partito preso, distinguo sul quasi nulla, conflitti latenti, micro esplosioni di puntualizzazioni sui dettagli e non sul sistema, e vai avanti tu che a me mi scappa di ridere.

E anche oggi e così, e così sarà domani.

continua
Senza categoria

#CITOFONARESINDACATI, PARTE I

Screenshot_20210309-174155420 (1)_1

Sotto la voce “senza categoria”, (non sapremo dove collocare le perle di saggezza di cui trattasi perché non abbiamo la voce “bestiario”), iniziamo da oggi una carrellata di luoghi comuni espressi, anche convintamente, da chi non distingue il sacro dal profano, da chi scambia il fine con lo strumento, da chi pare disorientato nel tempo e nello spazio.

Felini da tastiera che non discernono una funzione ordinistica da una prerogativa sindacale, un interlocutore istituzionale da uno associativo, una prospettiva realistica da una chimera, un venditore di fumo da una rappresentanza professionale, che ancora nel 2021 chiamano l’Ordine con il disapplicato Collegio.  Se poi ci si chiede perché l’infermieristica è ancora ostaggio di palle al piede, qualche risposta possono darla i “pensiero stupendo nasce un poco scantonando“, legittimi fin che si vuole ma inverosimili e quasi tutti suonati al campanello sbagliato.

A.B., 8 marzo 2021 su pagina Fb Fnopi

continua
Senza categoria

LA VOLPE DALLA MEMORIA CORTA E L’UVA

Screenshot_20210220-112926207 (1)

Sulla giornata odierna caratterizzata da un minuto di silenzio, si registra una voce fuori dal coro, legittima ma scomposta. Sessanta secondi spesi male.

La volpe con poca memoria si racconta, e si convince che sia inutile fare tanti sforzi per un grappolo di uva acerba.

Ma acerba non è,  la volpe si auto inganna e si scorda del miraggio del posto al sole, pur atteso e a più riprese.

Disprezzare oggi ciò che non si è riusciti a ottenere ieri avvia inesorabilmente all’oblio quel poco di salvabile di un pur labile ricordo.

continua
Sindacati

TRENTO, TEMPO CAMBIO DIVISA DA LAVORO IN APSS: OPSS…

Immagine6

Giuseppe Varagone Segretario Provinciale UIL FPL Sanità è costretto nuovamente ad interviene in merito ad alcune criticità ancora irrisolte in Apss, a discapito dei lavoratori.

Innanzitutto è grave che l’APSS, nonostante la Cassazione nel giugno 2019 avesse dato ragione alla UIL Fpl Sanità in merito al riconoscimento del tempo cambio divisa, a tutt’oggi i Lavoratori dell’Ospedale Santa Chiara compreso villa Igea, Protonterapia e il territorio non abbiano ancora ricevuto quanto dovuto dopo circa due anni dalla sentenza.

continua
Senza categoria

C’È DA RIAPRIRE UN CONTRATTO

Screenshot_20210118-131110117_1

Pubblico impiego, Fials: Urge definire comparti e aree di contrattazione per riaprire subito i contratti scaduti. Diamo un segnale forte alla politica

Roma, 26 gen. – “Definiamo velocemente questo accordo, non solo perché non è più rinviabile, ma anche per dare un segnale forte alla politica, ponendo le condizioni di base per la riapertura immediata delle trattative per i contratti dei dipendenti pubblici, come quello della sanità.

continua
Senza categoria

TUTTI IPPOCRATE SENZA IPOCRISIA?

siamo tutti ippocrate
LA LETTERA DI “SIAMO TUTTI IPPOCRATE” AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Egregio Presidente Sergio Mattarella,

dietro ai volti di questa foto non c’è la sofferenza di migliaia di medici e operatori sanitari che hanno curato e accudito con passione centinaia di migliaia pazienti-COVID durante la terribile pandemia, ma il dolore per essersi sentiti abbandonati ben prima dell’emergenza e soprattutto la preoccupazione di esserlo ancora di più dopo.

Da troppi anni la politica ha rinunciato al suo ruolo di garante di due diritti fondamentali della nostra Costituzione: la salute e l’istruzione. Il risultato è, nella contingenza, migliaia di morti evitabili e un senso civico così scarso da ritenerlo padre delle sconcertanti “movide”.
I medici possono perdonare gli errori che la politica sanitaria ha commesso finora, nonostante i numerosi, preventivi richiami della classe medica, ma ora si aspettano una netta inversione di rotta rispetto alla cattiva gestione della sanità locale, regionale e nazionale degli ultimi decenni.

continua
Senza categoria

VAXATE, FIDELES

nativity-shepherds

Vaxate fideles

laeti triumphantes

Venite, venite in ambulatorium

Vaccinum videte regem laboratorium

Vaxate, adoremus,

Venite, adoremus,

Vaxate, adoremus, intradermicum

continua