chiudi

Toscana

Regioni

ARRESTATO PER CORRUZIONE FUNZIONARIO DELL’ESTAR EX ESTAV

1334729901238.jpg–confermata_in_appello_la_condanna_all_ivri_per_condotta_anti_sindacale

Un funzionario dell’Estar, ente di supporto tecnico amministrativo regionale per le Aziende sanitarie toscane, è finito stamani agli arresti domiciliari con l’accusa di corruzione. La stessa misura è stata disposta dal gip di Firenze Angelo Pezzuti nei confronti di due architetti, nell’ambito di un’indagine condotta dalla Guardia di Finanza di Firenze su appalti pubblici all’epoca dei fatti gestiti dall’Estav — Ente per i servizi tecnico amministrativi di area vasta — per cui lavorava sempre il funzionario arrestato. Parte delle contestazioni sono collegate all’acquisto per 17 milioni di euro dell’attuale magazzino Estar di Calenzano (Firenze), centro di deposito e distribuzione dei farmaci destinati alle Aziende sanitarie di Firenze, Prato e Pistoia.

continua
Regioni

STOP ALLA PICCONATA DELLA LIBERA PROFESSIONE INTRAMURARIA?

PICCONATA

“Non ho nulla contro i medici che fanno la libera professione. Certo, l’esperienza dei cittadini è che a pagamento il servizio lo si ha in due giorni, o in una settimana al massimo. Quando, invece, lo si deve fare in regime pubblico ordinario a volte la risposta comporta una lista di attesa lunga, anche di mesi. Sono per superare, anzi, per abolire gradualmente la libera professione”, perché “è una picconata al servizio sanitario nazionale e a un’idea di una sanità pubblica per tutti. Ci arriveremo”.

continua
Regioni

AREZZO: ASL TOSCANA SUD EST E COMMISSIONE SANITA’ AL SENATO SU RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE

jpg_2136323

Un convegno fortemente voluto e nato dalla collaborazione tra l’Asl Toscana sud est e la senatrice Donella Mattesini, in quanto componente della Commissione Sanità, per affrontare argomenti di grande attualità: la sicurezza delle cure e la responsabilità professionale degli operatori sanitari. Il convegno, dal titolo“Integrazione e continuità assistenziale alla luce della nuova legge sulla sicurezza delle cure e la responsabilità professionale”, si terrà sabato prossimo 25 febbraio all’auditorium Pieraccini dell’ospedale San Donato a partire dalle 8,30 ed è aperto al pubblico.

continua
Regioni

SINERGIA TRA TOSCANA, U. SIENA, AOU SENESE, AUSL TOSCANA SUD EST SU FORMAZIONE DIDATTICA E RICERCA

SINERGIA

Potenziare e valorizzare la sanità della Toscana centro-meridionale grazie ad un accordo siglato tra Università di Siena, AOU Senese, Azienda USL Toscana Sud-Est e Regione Toscana, con la Direzione per la Programmazione di Area Vasta. Questo è l’importante risultato che scaturisce dalla firma dell’intesa per la qualità delle attività formative, didattiche e di ricerca e per l’ottimizzazione della rete sanitaria nell’Area vasta Toscana sud-est.  L’accordo è stato firmato da Francesco Frati, rettore dell’Università di Siena, Pierluigi Tosi, direttore generale AOU Senese, Enrico Desideri, direttore generale Azienda USL Toscana Sud-Est e Valtere Giovannini, direttore Programmazione di Area Vasta, alla presenza di Anna Ferretti, assessore alla Salute del Comune di Siena, importante promotore dell’iniziativa.

continua
Regioni

SULL’OSPEDALE SAN LUCA: DOV’ERANO I SINDACATI?

binocoli-e-visori

Infiamma il dibattito pubblico sulla sanità locale. Negli ultimi giorni, infatti, si è parlato molto delle varie problematiche relative al nostro territorio. Dal pronto soccorso del San Luca, ai limiti del nosocomio lucchese e molto altro ancora. In particolare, la visita del presidente della provincia, Luca Menesini, al pronto soccorso lucchese, con conseguente bufera di interventi da parte di sindacati, istituzioni e politici sul sistema sanitario locale, ha costretto l’associazione “Per non morire Lucca”, che da tempo si è battuta (assieme alla rete di comitati in difesa della salute) per la tutela dei cittadini in termini di prevenzione, cura e riabilitazione, ad intervenire nel dibattito chiedendosi dove fossero tutti questi personaggi quando l’associazione denunciava le “chiare manovre politiche” regionali per attivare una controriforma sanitaria attuata con la normativa in vigore.

continua
Regioni

TOSCANA, VINCE MOBILITA’ INTERAZIENDALE MA HA UN TUMORE: NIENTE TRASFERIMENTO PER UNA OSS

graduatorie

Vince un concorso alla Asl ma non viene trasferita dopo che le viene trovato un tumore. E’ la storia di R. S., che ha scritto una lettera aperta al presidente della Regione Enrico Rossi per vedere riconosciute le sue ragioni.  “Le scrivo questa lettera – è l’esordio – perché la vicenda che mi sono trovata a vivere mi ha ferita profondamente, come lavoratrice e come paziente del servizio sanitario regionale. A scanso di equivoci le dico fin da subito che su questa vicenda ho intentato una causa alla Asl di Pistoia, ora confluita nella macro Asl Toscana Centro, e che, da cittadina che confida nella giustizia, attendo serenamente l’esito del processo. Vorrei però che lei, da presidente che sovraintende al sistema sanitario della nostra regione, dicesse a me e ai cittadini toscani, se quanto mi è accaduto è giusto che accada”.

continua
Regioni

TOSCANA, STUDENTI PROFESSIONI SANITARIE: UNANIMITA’ PER RECUPERO FORME DI SOSTEGNO

no thumb

“In commissione Sanità abbiamo davvero fatto un bel lavoro, partendo dall’ascolto delle problematiche di tanti ragazzi e tirocinanti, che hanno protestato davanti al Consiglio regionale e arrivando ad un atto che tiene conto delle istanze di tutte le forze politiche”. Così il presidente della commissione Sanità Stefano Scaramelli (Pd), illustrando in aula la proposta di risoluzione sulle forme di sostegno per gli studenti iscritti ai corsi di laurea delle professioni sanitarie.

continua
Toscana

IN N. 2 DELIBERE, 10 MILIONI PER TUTTO IL PERSONALE DELLA SANITÀ, PIÙ DI 50.000 PERSONE, PER IL 2015

delibere

Oltre 10 milioni per tutto il personale della sanità, più di 50.000 persone, per il 2015. Lo stabiliscono due delibere approvate dalla Giunta regionale nel corso della sua ultima seduta, che fissano le “Linee di indirizzo sui fondi contrattuali di risultato e della produttività anno 2015 del personale dirigenziale e del personale non dirigenziale del servizio sanitario regionale”. “Anche in un momento in cui è necessario, e vogliamo, essere molto attenti al contenimento dei costi – sottolinea l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi – abbiamo comunque ritenuto giusto non trascurare gli aspetti relativi alla valorizzazione dei dipendenti, e riconoscere questi fondi in più, previsti peraltro da una clausola contrattuale. Dopo quattro anni di blocco, il 2015 era il primo anno in cui era possibile un incremento dei fondi contrattuali rispetto al 2010″.

continua
Regioni

ASSEGNO DI STUDIO AGLI UNIVERSITARI INFERMIERI E DELLE ALTRE PROFESSIONI SANITARIE?

studentiinfermieri

Studenti infermieri: passa all’unanimità la risoluzione della commissione sanità, proposta dal presidente Stefano Scaramelli (Pd) nella scorsa seduta, per il recupero dell’assegno di studio. La commissione compie così il passo annunciato per il recupero della cosiddetta Borsa degli infermieri, finora riconosciuto dalla Regione, ma non più prevista per i prossimi anni, per gli studenti che seguono i corsi di infermieristica e svolgono tirocini gratuiti negli ospedali e nelle strutture sanitarie della Toscana. Interessa oltre tremila giovani in Toscana, per oltre mille e ottocento ore di attività svolte in tre anni negli ospedali. L’atto approvato oggi in commissione è stato oggetto di dibattito e accoglie emendamenti dei gruppi di minoranza.

continua