chiudi

Abruzzo

Regioni

INTERSINDACALE MEDICA BOCCIA LA DELIBERA REGIONE ABRUZZO N. 78/2017 DEL 28 FEBBRAIO

GAMBATESA

L’Intersindacale abruzzese contro la delibera regionale 78 del 28 febbraio che traccia le nuove linee guida della Sanità pubblica e l’adozione degli atti aziendali. Punto cruciale della contesa, sostenuto dalle sigle sindacali, riguarda l’individuazione di due ulteriori figure professionali per ciascuna delle quattro Asl, ovvero un coordinatore area territoriale e un coordinatore area ospedaliera per un costo complessivo di 1,6 milioni di euro.

continua
Regioni

I TECNICI DICONO SI AL DIPARTIMENTO REGIONALE ABRUZZO DELLE PROFESSIONI SANITARIE!

pubblico-impiego-e1431011311764

Dopo ben 17 anni dall’approvazione della legge n. 251 del 200, sarà costituito in Abruzzo il Dipartimento funzionale regionale delle Professioni sanitarie nonché un analogo modello organizzativo in ogni Azienda sanitaria locale: le associazioni professionali abruzzesi dell’Area tecnica sanitaria valutano positivamente il lavoro svolto dalla Giunta regionale e, in particolare, dall’assessore alla Sanità, Silvio Paolucci, con l’approvazione delle nuove linee guida per la redazione degli atti aziendali delle Asl.

continua
Regioni

ABRUZZO, PROFONDO SUD: AGENAS BOCCIA LA SANITÀ PUBBLICA

unnamed-1

PESCARA. Alta la qualità di Neurochirurgia al San Salvatore dell’Aquila. Alta anche quella a Chirurgia vascolare ad Avezzano, Emodinamica a Pescara, Neurologia a Lanciano e Ortopedia a Vasto. Altissima addirittura a Chirurgia oncologica di Ortona. Anche se, in generale, gli ospedali abruzzesi restano nel profondo Sud, con pochi sprazzi di luce. Ecco le pagelle degli ospedali d’Abruzzo. A stilarle è l’Agenas, l’agenzia sanitaria delle Regioni italiane, che ha messo online l’edizione 2016 del Pne, ovvero il Programma nazionale esiti, lo strumento che attraverso una serie di indicatori rende conto della qualità dell’attività sanitaria in oltre mille strutture ospedaliere.

continua
Regioni

ABRUZZO: ISTITUITA COMMISSIONE DEA II LIVELLO CHIETI-PESCARA. E LE PROFESSIONI SANITARIE?

dea

La Giunta regionale ha approvato il provvedimento che istituisce la commissione per il collegamento funzionale dei presidi ospedalieri di Chieti e Pescara, in vista dell’integrazione in DEA di II livello dei due attuali nosocomi. La commissione, i cui membri non percepiranno indennità, è composta da personale di elevata professionalità ed esperienza nel settore, individuati su base curriculare, integrate dai direttori generali delle Asl di Pescara e Lanciano-Vasto-Chieti. I membri della commissione sono: il direttore del dipartimento per la Salute e il Welfare, Angelo Muraglia; Giuseppe Zuccatelli (presidente Age.Na.S.), Armando Mancini (direttore generale Asl di Pescara), Pasquale Flacco (direttore generale Asl Lanciano-Vasto-Chieti), (Roberto Riva (direttore sanitario azienda socio sanitaria territoriale di Lodi – Regione Lombardia), prof. Achille Lococo (direttore unità operativa complessa chirurgica-torica – Asl di Pescara), prof. Gabriele Di Giammarco (direttore clinica cardiochirurgica del dipartimento malattie cardiovascolari della Asl di Lanciano-Vasto-Chieti), prof. Vincenzo Salini (direttore clinica ortopedica e traumatologica del dipartimento chirurgico della Asl di Lanciano-Vasto-Chieti), Claudio Maria Maffei (esperto in programmazione e organizzazione sanitaria, qualità e sicurezza dei sistemi sanitari), Davide Archi (direttore U.O.C. Aera di supporto direzionale per l’organizzazione e lo sviluppo azienda socio sanitaria territoriali di Lodi – Regione Lombardia) e Paolo Menduni.

SU http://www.primadanoi.it/news/brevi/569712/sanita-istituita-commissione-dea-ii-livello-chieti-pescara.html

Delle professioni sanitarie, non è dato di rilevare nessuna componente…

continua
Regioni

ABRUZZO, CISL FP SU LINEE GUIDA REDAZIONE ATTI AZIENDALI

management
La Regione Abruzzo ha aperto il confronto con  le Organizzazioni Sindacali  sulle  Linee Guida per la redazione degli Atti Aziendali.E’ giunto il momento di inaugurare un percorso concertativo con il coinvolgimento di tutti gli attori della sanità, immune da interessi lobbistici, ma è necessario trovare soluzioni per garantire a tutti i cittadini l’accesso alle prestazioni sanitarie. Le nuove linee di indirizzo, presentante durante l’incontro,  rappresentano una vera occasione delle Aziende Sanitarie per rivedere in maniera efficace e funzionale l’organizzazione sanitaria della nostra Regione. Dal tavolo di confronto deve scaturire una proposta di un servizio sanitario capace di soddisfare i bisogni di salute dei cittadini abruzzesi.
continua
Abruzzo

CGIL ABRUZZO SU SANITA’, TERRITORIO, NUOVI BISOGNI DI CURA

biglie-studio-vetro-a-pastelli

E’ utile, soprattutto in una fase di riorganizzazione e trasformazione della sanità abruzzese, confrontare quanto accade in Abruzzo con l’esperienza di altre regioni; discutere come cambiare il modello organizzativo per dare risposte migliori al bisogno di cura dei cittadini. Risultati che per la Cgil Abruzzo si raggiungono anche potenziando la sanità e l’assistenza sul territorio, riorganizzando le risposte a una domanda di cura che cresce e si fa sempre più complessa. Affrontando la stagione del cambiamento tenendo al centro alcune proposte e alcuni orientamenti che il sindacato ritiene necessari per riorganizzare la sanità puntando alla qualità delle prestazioni e dell’assistenza, all’accesso garantito a tutti i cittadini, al fatto che anche questo settore può contribuire concretamente a rilanciare l’occupazione.     

continua
Regioni

SULMONA: PUNTO NASCITE OPERATIVO SINO ALL’ENTRATA IN FUNZIONE DELL’ELICOTTERO PER LE EMERGENZE

647_341-1280×853

SULMONA – Per paradosso, il punto nascite dell’ospedale di Sulmona (L’Aquila) chiuderà i battenti tra le polemiche non appena entrerà in funzione l’elicottero che potrà atterrare e decollare, anche di notte, per trasportare le partorienti, in caso di emergenza, in altri punti nascita.Ovvero non appena la Regione avrà realizzato la pista di atterraggio, illuminata anche per i voli notturni, consentendo l’attivazione del servizio di elisoccorso, eliambulanza, ricerca e soccorso in ambiente ostile e montagna, assegnato a giugno mediante bando pubblico dalla Asl di Pescara, per l’intero territorio regionale, alla Inaer Aviation Italia spa di Milano, presieduta da Andrea Stolfa già executive vice presidente di Alitalia Cai, dal valore di 26,4 milioni di euro, con un ribasso rispetto ai 31,2 milioni messi a bando.

continua
Regioni

REGIONE ABRUZZO: INTESA SU STABILIZZAZIONE E PRECARI?

gazzettaufficiale

CAMPOBASSO, 26 OTT – Si concretizza lo sblocco del turnover del personale medico-sanitario imposto dal Piano di rientro. “Dopo un serrato confronto che ha coinvolto le organizzazioni sindacali e il commissario ad acta e presidente della Regione  si è arrivati ad una conclusione positiva con la firma di un Protocollo d’intesa Regione-Sindacati”. “Utilizzando tutti gli strumenti normativi in vigore – spiega il sindacato di categoria – si è stabilito di indire i concorsi entro la fine del corrente anno. Il 50% dei posti è riservato ai precari in possesso dei requisiti previsti: tre anni di servizio al 31.10.2013 oppure tre anni di servizio alla data del bando ma in servizio all’entrata in vigore della legge di stabilità”. “Ora tocca agli organismi competenti regionali e dell’Asrem – aggiunge ancora il sindacato – mettere in atto con sollecitudine tutti i provvedimenti affinché entro fine anno vengano banditi i concorsi con il loro espletamento nell’arco del 2017”.

SU (http://www.ansa.it/molise/notizie/2016/10/26/sanitaintesa-su-stabilizzazione-precari_fd18b82d-9257-414e-a9d2-a85ca9baa132.html)

continua
Regioni

ABRUZZO, SANITA’: PRESA D’ATTO DEL PASSAGGIO A GESTIONE ORDINARIA

comunicati_stampa

L’Aquila, 20 ott – E’ passata all’approvazione della Giunta la presa d’atto della cessazione dei mandati commissariali con decorrenza dal 30 settembre 2016  conferiti al Commissario ad Acta e al sub Commissario. Lo ha annunciato l’assessore alla Programmazione Sanitaria, Silvio Paolucci. Via libera quindi al passaggio dalla gestione commissariale a quella ordinaria.

continua