chiudi

Regioni

Regioni

SANITÀ CALABRESE: OLTRE IL DIBATTITO C’È DI PIÙ

Immagine2

Da settimane il dibattito sulla gestione della sanità calabrese è limitato a tre soli argomenti: 1) la sostituzione, data per imminente, dell’attuale commissario del governo, Massimo Scura; 2) la fine del commissariamento, auspicata intanto dal senatore forzista Marco Siclari, che però non ha mai indicato come debba e possa avvenire in base alle norme vigenti in materia; 3) il nome del successore di Scura o del sub-commissario da affiancargli.

continua
Regioni

TU OGNI TANTUM TI AMMALI, IO UNA TANTUM STANZIO DEI FONDI PER GLI OPERATORI

Immagine1

È stato sottoscritto oggi in Regione Liguria l’accordo sindacale che prevede lo stanziamento della prima tranche di 500mila euro per il riconoscimento una tantum al personale del comparto – infermieri, oss e personale ausiliario – in servizio, a tempo determinato o indeterminato, nei Punti di primo intervento, Pronto soccorso e Dea durante i periodi di maggiore affluenza. A sottoscrivere il documento, la vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale, il direttore generale Dipartimento Salute e Servizi sociali Francesco Quaglia, il commissario straordinario di Alisa Walter Locatelli, i sindacati confederali (Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl) e di categoria (Fials, Nurdind, Nursing Up).

continua
Regioni

ATTERRA IL PIANO SOCIO SANITARIO SULLA PISTA DI FAENZA

Immagine16

Anche a Faenza arriva il piano socio-sanitario: soddisfazione dei sindacati

«E’ un accordo importante perché definisce nel nostro Distretto socio sanitario l’intesa tra la Regione Emilia-Romagna e Cgil Cisl Uil regionali sui temi della sanità e dell’assistenza sociale, che sono una priorità per i lavoratori, i pensionati e per tutti i cittadini dei comuni di Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Faenza, Riolo Terme e Solarolo».

continua
Regioni

CINQUEMILA OSS IN TRE ANNI IN REGIONE VENETO

Immagine8

Così l’assessore regionale al sociale Manuela Lanzarin, d’intesa con l’assessore al lavoro e alla formazione Elena Donazzan, richiama l’attenzione sulla seconda tornata di bandi per formare 1980 operatori sociali che sta prendendo il via in Veneto. Le iscrizioni sono aperte e il prossimo 2 ottobre ci saranno le selezioni per individuare gli ammessi ai 66 corsi da mille ore che partiranno in autunno. Comuni, Ulss, Centri servizi per anziani, Regione Veneto e i suoi uffici decentrati stanno già diffondendo informazioni e moduli di iscrizione.

continua
Regioni

IL SISTEMA SANITARIO LUCANO AI DOMICILIARI E IN CARCERE

Immagine4

Il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd), è agli arresti domiciliari da questa mattina. Il provvedimento gli è stato notificato dalla Guardia di Finanza che ha eseguito altre 29 misure restrittive nell’ambito di un’inchiesta sul sistema sanitario lucano.

Pittella è agli arresti domiciliari nella sua casa di Lauria (Potenza). La conferma dell’arresto è giunta all’ANSA da persone vicine al governatore che hanno definito la sua posizione nella vicenda «surreale».

In carcere, invece, è finito il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Matera, Pietro Quinto, che attraverso il suo legale, Vincenzo Montagna, ha già annunciato le dimissioni dall’incarico. In carcere anche il direttore amministrativo dell’Asm Maria Benedetto. Ai domiciliari anche il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria di Potenza, Giovanni Chiarelli, il direttore amministrativo dell’Azienda ospedaliera regionale San Carlo di Potenza, Maddalena Berardi, e un dirigente del Centro oncologico regionale della Basilicata di Rionero, Gianvito Amendola.

continua
Regioni

VERSO IL BILINGUISMO IN SARDEGNA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E INDENNITA’ AI LAVORATORI?

Immagine18
Sardegna, sì alla legge per la tutela della lingua: sarà insegnata nelle scuole

Il testo approvato dalla maggioranza stanzia 7 milioni di euro per il triennio a venire e prevede l’istituzione di una Consulta che dovrà decidere sulla forma scritta. “Verso una pubblica amministrazione bilingue come in Trentino e Val d’Aosta

CCNL SANITA’ 2018 Art. 92 Indennità di bilinguismo

  1. E’ confermata l’indennità di bilinguismo, nelle misure di cui all’art. 52 del D.P.R. 270/1987.
  2. Al personale in servizio nelle Aziende e negli Enti aventi sede nella regione autonoma a statuto speciale Valle d’Aosta e nelle province autonome di Trento e Bolzano, nonché nelle altre Regioni a statuto speciale in cui vige istituzionalmente, con carattere di obbligatorietà, il sistema del bilinguismo è confermata l’apposita indennità di bilinguismo, collegata alla professionalità, nella stessa misura e con le stesse modalità previste per il personale della regione a statuto speciale Trentino Alto Adige.
  3. La presente disciplina produce effetti qualora l’istituto non risulti disciplinato da disposizioni speciali.
  4. Alla corresponsione dell’indennità di cui al presente articolo si provvede con il fondo di cui all’art. 80 (Fondo condizioni di lavoro e incarichi).
continua
Regioni

REGIONE PUGLIA STABILIZZA 857 CPSI

Immagine8

Nel corso dell’incontro odierno il Direttore del Dipartimento Promozione della salute dott. Ruscitti ed il Dirigente di Settore dott. Campobasso hanno confermato l’impegno assunto dal Presidente Emiliano con la FIALS lo scorso giorno 30 maggio 2018 che prevede la stabilizzazione di tutti i precari della sanità in possesso dei requisiti del decreto MADIA entro il 31/12/2018.

continua
Regioni

FP CGIL VENETO: NUOVO PIANO SANITARIO REGIONALE PER AUTOCELEBRARSI?

Immagine23

In merito al nuovo piano socio sanitario del Veneto non possiamo che rivendicare una vera
discussione pubblica sull’asse portante della nostra struttura istituzionale e sociale che è la tenuta
e il rilancio del sistema socio sanitario Veneto – dichiara Daniele Giordano Segretario
Generale Fp Cgil.

Come Sindacato chiediamo una discussione pubblica sull’attuale situazione del sistema socio
sanitario del Veneto invece di assistere a roboanti presentazioni dentro a lussuose ville.
Serve un confronto aperto con tutti i soggetti della sanità e del sociale ma anche con tuti i
cittadini perché stiamo parlando del futuro della salute.

continua
Regioni

REGIONE PUGLIA: 1355 RICHIESTE DI STABILIZZAZIONE IN ASL E AO. 897 SONO INFERMIERISTICHE

Immagine10

Sono 1355 i lavoratori che hanno fatto domanda per le stabilizzazioni dei rapporti di lavoro precari nelle Asl e nelle Aziende ospedaliere pugliesi.

Le domande sono effettivamente superiori, perché ciascun lavoratore potrebbe aver fatto domanda in più di una azienda, per scegliere successivamente. Secondo l’assessorato, non è mai stata fatta un’operazione di tale portata nel sistema sanitario pubblico regionale: solo tra 2004 e il 2006 ci furono alcune sanatorie di consulenti.

continua
Regioni

SULLE MENSE OSPEDALIERE PUGLIESI: RIDURRE I COSTI E MANTENERE IL LIVELLO DEL SERVIZIO

Immagine23

“Il sistema attuale funziona
benissimo, ma noi vogliamo provare a ridurre i costi ed a
mantenere la stessa qualità e gli stessi livelli occupazionali”.
Lo ha sostenuto il presidente della Regione Puglia, Michele
Emiliano, intervenendo oggi a Bari nel corso dei lavori del
Consiglio regionale, in merito alla procedura della gara unica,
da circa 300 milioni, per l’affidamento del servizio di
ristorazione delle Aziende sanitarie locali. Una situazione che
riguarda un totale di 1200 lavoratori ed ha già portato ad uno
stato di agitazione della categoria, come ricordato nell’aula
dell’assemblea legislativa dal consigliere regionale di Sinistra
Italiana, Mino Borraccino, che sulla questione ha presentato
un’interrogazione sulle scelte che la Regione si appresta a
prendere. 

continua