chiudi

Regioni

Veneto

VENETO, OSS PROSSIMO VENTURO: IL PUNTO DI VISTA REGIONALE

LAPR0733-kISB-U32501411632484MUF-414×232@Corriere-Mobile-Nazionale_M

Bur n. 45 del 02 aprile 2021

Materia: Sanità e igiene pubblica

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 305 del 16 marzo 2021

Approvazione del percorso di “Formazione complementare in assistenza sanitaria dell’Operatore Socio-Sanitario” e modalità organizzative di carattere generale. L.R. 20/2001 – Accordo stipulato il 16 gennaio 2003 tra il Ministro della salute, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano.

continua
Sicilia

SANITÀ PRIVATA IN SICILIA AI TEMPI DELLA VACCINAZIONE

112755694-92797723-b424-4da0-9084-5befabcee482

La Sanità privata e la disponibilità delle strutture per effettuare i vaccini anti Covid, ma anche le interlocuzioni che intercorrono tra l’Aiop, l’Associazione italiana dell’Ospedalità privata, e la Regione siciliana, in particolare con l’Assessorato regionale alla salute retto da Ruggero Razza. Questi i temi che ha affrontato il presidente di Aiop Sicilia Marco Ferlazzo nell’intervista a il Sicilia.it.

continua
Regioni

TABELLA DI MARCIA E PALLOTTOLIERE PER LA SANITÀ SARDA

photo-1508962914676-134849a727f0

CAGLIARI. Le delibere sono state sdoganate dalla Giunta con abbondanti 20 giorni di ritardo rispetto alle nomine dei commissari delle otto Asl, più l’Ares e l’Azienda emergenze-urgenze, che risalgono al 30 dicembre.

È anche questo un altro passo avanti, seppure stavolta piccolo, verso il varo ufficiale della rivoluzione voluta, imposta e votata quattro mesi fa dalla giunta Solinas e dal centrodestra in Consiglio regionale. Però, attenzione, ci vorranno altri 344 giorni – è quasi un anno intero – perché il sistema entri a regime nel 2022.

continua
Regioni

SICILIA: S BOCCIA LA RAZZA DA LA ROCCA

photo-1580410333079-69aa55d714d2

In principio era l’inarrivabile “Spunta la luna dal monte“, con la voce di Pierangelo Bertoli, di Andrea Parodi, dei Tazenda.

Oggi possiamo tranquillamente derubricare in “Boccia la Razza dalLa Rocca”, per la grottesca figura che per il tramite del suo Dirigente Generale ormai emerito del Dipartimento Salute,  all’Assessore alla Sanità dr. Razza, si starebbe facendo la Regione Sicilia già qualche impiccio di proprio lo aveva e avrebbe fatto volentieri a meno.

Giocare coi numeri dei letti vuoti ed in itinere per rimediare alle debolezze del sistema e alle conseguenze che ne derivano e che solo i limiti del management non vedevano, consegna alle cronache un pezzo esilarante di politica con la P maiuscola. È un periodo complicato per molti governatori regionali, ma direttori dirigenti commissari straordinari passacarte e prestanome sono indicati da chi ha la massima responsabilità di quanto producono nel bene e nel male.

Ministro Boccia, “getta le tue reti, buona pesca ci sarà” . La Rocca un posto di bed manager lo trova sempre, i 100 letti recuperati in una giornata a Palermo hanno del miracoloso.(ndr)

continua
Regioni

RSA: LA GRANDE FUGA PER LA SCONFITTA DEL SSN

5051891161719_1

«È un disastro colpevole, lo sapevano da marzo e aprile cosa sarebbe successo. La riunione? Non è servita a niente, solo questioni tecniche e nessuna risposta». 

Sergio Melis, funzione pubblica della Cisl Alessandria-Asti, presente alla cabina di regia, già in primavera aveva raccontato della fuga degli infermieri e degli operatori socio assistenziali dalle residenze per anziani.

continua
Regioni

PIEMONTE SU OSS, MEDICI, INFERMIERI, TECNICI: UN PO’ DI BICARBONATO DOPO CERTI PRANZI…

bicarbonato-8-usi-che-non-ti-aspetti-1200×1200

Il documento della discordia. Venduto come uno scoop dopo esser già di dominio pubblico e quindi già vetusto, contiene elementi di ovvietà e opportunità che francamente non possono scandalizzare. L’italico processo alle intenzioni è comunque avviato. Ricorda Jovanotti che “un po’ di bicarbonato dopo certi pranzi eviterebbe lo scontro tra le civiltà”. Hic.

continua
Regioni

BONUS? MALUS!

Immagine2

Sanità: rischia di saltare il bonus Covid. Il problema non è la Regione ma lo Stato, che impedisce al Piemonte di stanziare la somma concordata con le rappresentanze del personale sanitario e premiare chi si è battuto in prima linea durante l’emergenza.

A darne notizia è la stessa Regione, nella persona dell’assessore alla sanità Luigi Icardi. «Nella riunione di domani mattina della Commissione Salute chiederò agli assessori alla Sanità di tutte le Regioni di opporsi al provvedimento del governo che di fatto impedisce di distribuire in busta paga le risorse aggiuntive già deliberate dalle Regioni a favore del personale sanitario impegnato nell’emergenza coronavirus – spiega -.

continua
Regioni

REGIONE SICILIA: ORO, INCENTIVI E MIRRA

photo-1580341249054-7d2fa59bcb83
Ieri incontro sindacale con l’Assessorato regionale della salute sull’incentivo per gli operatori sanitari impegnati nella lotta al Covid-19. Ugl sanità e medici Sicilia: “Pronti a valutare la bozza di accordo che comprenda tutti i lavoratori del sistema sanitario regionale”
Si è svolto ieri in videoconferenza un incontro sindacale con l’Assessorato regionale della salute sull’incentivo per gli operatori sanitari impegnati nella lotta al Covid-19. Presente in remoto per la Ugl il segretario regionale della sigla medici Raffaele Lanteri, anche a nome della sigla sanità guidata da Carmelo Urzì, che ha ricordato come proprio la Ugl sia stata una delle prime organizzazioni a chiedere un premio per tutti coloro che, in questi mesi, hanno duramente lavorato all’interno delle strutture ospedaliere e nell’ambito dei servizi di emergenza e urgenza.
continua
Regioni

+ BUDGET PER LA SANITÀ PRIVATA SARDA

Immagine3

La Giunta regionale aumenta il budget per acquistare prestazioni in convenzione dalle strutture sanitarie private.

Il tetto determinato per il 2020 è di 98,9 milioni da dividere tra otto presidi. Si ritorna, dunque, alle cifre fissate per il 2018, prima cioè dei tagli stabiliti dall’allora direttore generale dell’Ats Fulvio Moirano per il 2019.

L’incremento rispetto all’anno scorso è di circa 1,6 milioni.

continua
Regioni

DDL RIFORMA SSR SARDEGNA

Immagine4

Relazione al disegno di legge

Riforma del sistema sanitario regionale e riorganizzazione sistematica delle norme in materia. Abrogazione della legge regionale 27 luglio 2016, n. 17 e di ulteriori norme di settore.

Il presente disegno di legge intende modificare l’organizzazione del Servizio sanitario regionale per renderlo maggiormente aderente ai bisogni della popolazione superando la precedente organizzazione incentrata su una unica azienda territoriale e nel contempo conservando gli aspetti positivi della governance unitaria di alcune funzioni del sistema.

Tale nuovo modello si radica sulla scelta strategica di posizionare il livello decisionale/manageriale il più vicino possibile ai bisogni dei cittadini affinché il ruolo precipuo del Servizio Sanitario, ossia quello di rispondere alle necessità assistenziali della popolazione, sia effettivamente garantito.

continua