chiudi
Aziende Sanitarie

PRODUTTIVITA’ 2016 ASP TRAPANI: RIPASSI NEL 2019. FORSE

photo-1487712010531-65e9aa8b4b1a

“Il ritardo accumulato per erogare il saldo della produttività 2016 e l’acconto 2018 non può essere più tollerato. Bisogna mettere subito in campo misure adeguate e soluzioni per evitarne ogni anno la tardiva erogazione, trattandosi di emolumenti della retribuzione che ristorano le necessità dei lavoratori”.

Lo afferma il segretario generale della Uil Fpl di Trapani Giorgio Macaddino, intervenendo in seguito a note sindacali dei giorni scorsi che annunciavano la risoluzione del problema.

“Tali affermazioni – aggiunge – mi stupiscono parecchio, e mi stupisce il fatto che l’Asp non sia intervenuta per smentire. Per quel che riguarda, invece, l’erogazione dei buoni pasto, diffidiamo l’azienda entro e non oltre 10 giorni affinché venga rimossa la sospensione dell’erogazione stessa. Invitiamo nel frattempo i lavoratori a contattare i nostri uffici per spiccare decreti ingiuntivi per far valere il diritto sopra menzionato. Auspichiamo che già nel cedolino paga di ottobre i lavoratori interessati possano ricevere il saldo 2016 dell’indennità”.

Macaddino si sofferma poi su una serie di iniziative che l’Asp di Trapani dovrebbe portare avanti in tempi brevi: “La Uil Fpl chiede con sollecitudine di prevedere all’interno del presidio ospedaliero di Marsala l’ufficio rilevazione presenze atteso che il maggior numero di lavoratori prestano la loro opera presso lo stesso presidio ospedaliero, e che gli stessi hanno quasi l’impossibilità di recarsi presso piazza Pizzo per riscontrare le presenze per via del fatto che gli uffici ricevono per soli due giorni a settimana. Tale soluzione snellirebbe anche l’erogazione dei buoni pasto presso il presidio marsalase evitando disagio ai lavoratori stessi. La Uil Fpl denuncia altresì il riacutizzarsi di criticità presso il pronto soccorso di Marsala per la carenza di medici. Segnaliamo, inoltre, la gravissima condizione su Castelvetrano che potrebbe venirsi a determinare se non si pone riparo con immediatezza ad assumere autisti di ambulanza in quanto l’organico è drammaticamente ridotto. Il perdurare di tale circostanza potrebbe determinare interruzione di pubblico servizio essenziale atteso che il personale non viene utilizzato”.

Il segretario Uil Fpl conclude chiedendo al dirigente Asp “di movimentare le graduatorie di mobilità interna utilizzando anche le assunzioni di comparto al fine di assicurare ad ogni singolo dipendente di avvicinarsi al proprio comune. In definita la Uil Fpl esorta il manager Bavetta ad attivare ogni utile strumento in suo possesso al fine di porre rimedio alle criticità descritte e denunciate. Confidiamo così come è già accaduto in passato in una pronta risoluzione dei problemi aspettando determinazioni di alto profilo amministrativo”.

https://www.siciliaogginotizie.it/2018/10/05/asp-trapani-non-ancora-erogati-saldo-produttivita-2016-e-acconto-2018-la-uil-fpl-sollecita-la-dirigenza-sanitaria/