chiudi
NURSING UP

NURSING UP LAZIO SULLA GRADUATORIA MOBILITA’ ASL ROMA 3

Immagine10
Gent.le Direttore,
ho inoltrato una richiesta di spiegazioni, in allegato,  circa la pubblicazione della graduatoria di mobilità degli infermieri. Non si capisce perchè, dopo 9 mesi, ancora non si sappia nulla circa la graduatoria per ben 3 posti. …che vengono anche “celebrati” a dispetto di altre regioni dove pubblicano bandi di mobilità per un centinaio d’infermieri.  I colleghi infermieri, che aspettano in esilio, da anni, aspettano e non tacciono, io/noi del Nursing Up cerchiamo di difendere le istanze degli infermieri/lavoratori che ci chiedono aiuto.  Di seguito il testo dell’istanza sindacale. Coordinamento Regionale Nursing Up Lazio – Laura Rita Santoro

Direttore Generale
Dr. Vitaliano De Salazar
via Casal Bernocchi n. 73
00125 Roma
protocollo@pec.aslroma3.it
direttoregenerale@aslroma3.it
direzione.generale@pec.aslroma3.it
Oggetto: graduatoria avviso pubblico, per titoli e colloquio, di mobilità volontaria nazionale tra Aziende del Servizio Sanitario Nazionale – Deliberazione Direttore Generale n. 311 del 27.04.2018
La scrivente O.S. chiede spiegazioni circa la mancata pubblicazione della graduatoria dell’avviso pubblico, per titoli e colloquio, di mobilità nazionale pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 47 del 07.06.2018, poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 03.07.2018.
L’ultima prova per gli infermieri, dopo undici giorni di colloqui, era calendarizzata il 18.01.2019 alle ore 11.00.
Oggi, sono passati 276 giorni, circa, dalla data di pubblicazione della prima delibera, ma non c’è traccia di una graduatoria. Quei “tre infermieri” che dovranno essere assunti dopo la pubblicazione della graduatoria, hanno già aspettato oltre “9 mesi”. Quanto ancora debbono aspettare?
Inoltre, si chiede, le intenzioni d’uso della suddetta graduatoria?
La Regione Lazio si è distinta per un uso “stitico” delle graduatorie di mobilità. Attribuendo un valore, misero, agli infermieri che hanno acquisito già esperienza in altre strutture ospedaliere nazionali. Abbiamo calcolato che le graduatorie di mobilità, nella regione Lazio, sono state utilizzate, al massimo, per un 20/30%.
Mentre in altre Regioni, come la Sicilia, già in Gazzetta Ufficiale, vengono annunciate numerose disponibilità di posti a concorso.
Si chiede, quindi, una tempestiva risposta, al fine d’informare i colleghi che aspettano, da anni, un trasferimento verso Roma e confidano in ogni tipo di mobilità, concorso ecc.
Coordinamento Regionale Nursing Up Lazio
Laura Rita Santoro