chiudi
NURSIND

NURSIND 24 ANNI FA E 24 ANNI DOPO

photo-1509731581506-2a28392e3ae2

24 anni fa si apriva una porta che 24 anni dopo ha condotto la comunità che si riconosce nel sindacato delle professioni infermieristiche NurSind dopo un lungo, epico, lacerante e travagliato e pur entusiasmante percorso, alla maggiore rappresentatività e alla agognata sottoscrizione del CCNL Comparto Sanità.

Era il 1998 e il 12 maggio di quell’anno i sindacati Sanip, Sios, Ius, Coina, Aspi, Nursing Up sottoscrivevano in Roma Policlinico Gemelli l’atto costitutivo dell’associazione sindacale NurSind (che nel settembre dello stesso anno eleggeva la sua I° direzione nazionale ed approvava lo Statuto) e che nelle intenzioni avrebbe dovuto portare in una unica sigla tutte le esperienze in quel momento in essere.

La vita politica di un sindacato è caratterizzata da tante fasi e non tutto è andato come impostato, ma è il risultato che conta e la sottoscrizione della firma sul Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro Comparto Sanità dice che oggi hanno avuto ragione chi è stato al timone della fase II° esattamente come hanno avuto ragione coloro che vi avevano creduto prima, nella fase I°, quando molti storcevano il naso e nemmeno erano della partita, comunque arrivando dopo potendo optare per una proposta di rappresentanza che nella libertà, nelle aperture, nell’autonomia, nell’identità, nella modernità e nella lungimiranza della carta statutaria aveva una delle sue forze propulsive.

L’altra era costituita da chi ha fatto muovere la macchina partendo da zero e senza punti di riferimento, con importanti e folli motivazioni pur tra una serie sterminata di difficoltà tecniche e politiche esterne ed interne come era fisiologico che fosse.

Ma oggi 2 Novembre 2022 per una comunità sindacale infermieristica è giornata storica e occorre complimentarsi con il segretario nazionale del NurSind Andrea Bottega che questo risultato lo ha raggiunto.