chiudi
FIALSLazio

SEI NUOVI DIRIGENTI AMMINISTRATIVI ALL’UMBERTO I. DELL’AREA SANITARIA NESSUN ACCENNO

BRUTTISPORCHICATTIVI

“La Regione Lazio, dando l’autorizzazione all’assunzione di 6 nuovi dirigenti amministrativi, forse non conosce le priorità dello status quo del Policlinico Umberto I. Dove le carenze sono tali da creare eventuali potenziali disservizi. Un ospedale al centro della capitale dove al Pronto soccorso  i pazienti in codice verde attendono anche dalle 12 alle 14 ore prima di essere assistiti. Eppure il governatore Zingaretti dà il nulla osta per professionisti che si occuperanno solo esclusivamente di mansioni di ufficio. Reclutamenti peraltro fatti utilizzando la graduatoria a scorrimento quando invece ci sarebbero in servizio  altrettanti 100 professionisti tra il numeroso personale universitario equiparato alla dirigenza amministrativa del Servizio sanitario regionale”.

E’ quanto riporta la nota della Segreteria provinciale Fials di Roma.

“Piuttosto la Regione Lazio avrebbe dovuto incentivare l’assunzione dei numerosi precari della dirigenza medica e di operatori sanitari in attesa di stabilizzazione. Infatti proprio presso il Policlinico Umberto I la gravissima carenza di personale medico presso la Uod del Pronto soccorso medico – rimarca la nota Fials –  necessita di un intervento urgentissimo per l’assunzione di nuovi medici: unità ridotte per ogni turno significa rischio di peggioramento del servizio assistenziale e prolungamento dei tempi di attesa per gli utenti che devono essere curati”. “Inoltre è necessario precisare che – sottolinea la nota – tale carenza sarebbe stata ulteriormente aggravata con l’assegnazione di 2 unità alla Uod Chest Pain (4 posti letto) togliendole dal servizio dei Codici Minori che sarebbe al momento garantito da una sola unità e quindi per sole 38 ore settimanali (il servizio dovrebbe funzionare dalle 08 alle 19, 7 giorni su 7). Ciò determina attese per i codici verdi anche superiori alle 12 ore e un sovraccarico di lavoro per i medici in servizio, con lo stato psicofisico connaturato a un lavoro così impegnativo e delicato”. “Pertanto – conclude la nota della Segreteria provinciale Fials – chiediamo di attivare le procedure per l’assunzione di personale medico per il Pronto soccorso e per la revoca delle assunzioni di personale amministrativo assunto con Deliberazione n.289 del 24 marzo 2017 in autotutela impegnando le risorse economiche così liberate per l’assunzione di medici e personale infermieristico”.

http://www.agenparl.com/sanita-lazio-fials-zingaretti-intervenga-sulle-assunzioni-amministrativi-al-policlinico-umberto-piuttosto-servono-medici-infermieri/