chiudi
Senza categoria

LA VOLPE DALLA MEMORIA CORTA E L’UVA

Screenshot_20210220-112926207 (1)

Sulla giornata odierna caratterizzata da un minuto di silenzio, si registra una voce fuori dal coro, legittima ma scomposta. Sessanta secondi spesi male.

La volpe con poca memoria si racconta, e si convince che sia inutile fare tanti sforzi per un grappolo di uva acerba.

Ma acerba non è,  la volpe si auto inganna e si scorda del miraggio del posto al sole, pur atteso e a più riprese.

Disprezzare oggi ciò che non si è riusciti a ottenere ieri avvia inesorabilmente all’oblio quel poco di salvabile di un pur labile ricordo.