chiudi

FNOPI

FNOPI

LEGGE 38/2010 E DINTORNI

Immagine4

 

Cure palliative: gli infermieri chiedono pieno coinvolgimento per applicare la legge 38/2010.
Ecco gli otto punti essenziali per il coinvolgimento della professione a fianco del paziente

 

Cure palliative: oggi all’infermiere è richiesto un impegno sempre più orientato al supporto delle problematiche etiche nella giungla di percorsi organizzativi tesi a garantire i diritti delle persone dentro un sistema complesso e spesso frammentato, convulso e poco chiaro ai cittadini. 

continua
FNOPI

QUOTA CENTO: E SE NON TUTTI I MALI VENISSERO PER NUOCERE?

Immagine5

FNOPI: “Quota 100” decimerà gli organici: oltre 22mila infermieri in meno da subito
e una carenza totale a quota 76mila

I cittadini più fragili e poveri rischiano di pagare per l’assistenza sul territorio, magari, a chi spetterà, anche con il nuovo reddito di cittadinanza

Quota 100: il servizio pubblico potrebbe perdere di colpo oltre 22.000 infermieri, mentre almeno 75.000 rientrerebbero nei parametri per accelerare il pensionamento.

continua
FNOPI

L’INFERMIERISTICA É UNIVERSALE E UNIVERSALISTICA, UNISCE E NON DIVIDE

Immagine4

La soluzione per l’assistenza del futuro è nell’infermieristica,
ma uguale e omogenea in tutte e le Regioni”

“Quella dell’infermiere è la professione più vicina al paziente che segue 24 ore su 24 sia in ricovero che a domicilio. Ma non allo stesso modo in tutte le Regioni”, sottolinea all’assemblea di tutte le professioni sanitarie e sociali che si è svolta Roma Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche, il maggior Ordine italiano con oltre 450mila iscritti.

continua
FNOPI

INFERMIERI: ANOTHER BRICK IN THE WALL

Immagine2

FNOPI: Tonino Aceti portavoce della Federazione degli infermieri

Tonino Aceti è da oggi, 1° febbraio 2018. il Portavoce della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI) che rappresenta gli oltre 445mila infermieri iscritti agli Ordini.

Aceti, 39 anni, ha ricoperto fino a gennaio 2019 il ruolo di Coordinatore Nazionale del Tribunale per i diritti del malato e di Responsabile del Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici di Cittadinanzattiva.

Nel 2013 è riconosciuto dalla Rivista Wired.it tra i 50 Under 35 più promettenti d’Italia.

continua
FNOPI

PREVENZIONE MALTRATTAMENTI NELLA SANITA’ PUBBLICA E PRIVATA

Immagine1

Sul sito www.fnopi.it è pubblicata l’audizione della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI) in Commissione Affari costituzionali del Senato sul Ddl “prevenzione dei maltrattamenti a danno di minori, anziani e disabili nelle strutture pubbliche e private”  (AS 897).

Nei fatti di cronaca che hanno dato adito al disegno di legge  all’esame del Senato, spiega FNOPI nell’audizione, non sono professionisti come gli infermieri a compiere atti violenti verso i più fragili, ma personale chiamato a livello di badandato o di manutenzione e pulizia dei luoghi.

Questo il presupposto dell’audizione della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI), il maggior Ordine d’Italia con oltre 445mila iscritti, sentito oggi dalla Commissione Affari costituzionali del Senato.

continua
FNOPI

CITTADINI, L’ORA DELL’INFERMIERE DI FAMIGLIA É ARRIVATA

Immagine6

14° Rapporto Crea – Tor Vergata

Federazione infermieri (FNOPI): è l’ora dell’infermiere di famiglia

Nel futuro dell’assistenza territoriale c’è l’infermiere di famiglia.

Fuori dagli ospedali le strutture residenziali che forniscono Long term care erogano un mix di servizi sanitari e sociali; i servizi sanitari sono sostanzialmente di tipo infermieristico, in combinazione con i servizi di assistenza personale.

Le cure mediche sono molto meno intensive di quelle fornite negli ospedali.

continua
FNOPI

PROFESSIONI SANITARIE: CONSIGLIO NAZIONALE CONGIUNTO

Immagine1

I professionisti della salute fanno rete per difendere il sistema sanitario nazionale

Consiglio nazionale congiunto delle professioni il 23 febbraio a Roma

Medici, infermieri, farmacisti, medici veterinari, ostetriche, tecnici di radiologia, professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione, della prevenzione e psicologi hanno stretto un’alleanza per lavorare in modo condiviso.

In totale, un milione e mezzo di professionisti della sanità che, tramite i loro Ordini professionali, offriranno, tutti insieme, alle istituzioni e alla Politica le loro competenze sulle tematiche che coinvolgono la salute dei cittadini.

A 40 anni dalla nascita del Servizio sanitario nazionale l’obiettivo è quello che chi fa la sanità possa essere propositivo per realizzare la massima armonizzazione delle situazioni esistenti, che significa garantire a tutti i cittadini italiani un equo e uniforme accesso alle migliori cure possibili.

continua
FNOPI

NUMERO VERDE 800 433 980

Screenshot_20190101-221650_1

Dal 2 gennaio, numero verde 800 433 980, polizza per la responsabilità sanitaria dedicata alla professione infermieristica in attuazione della legge 24/2017.

continua
FNOPI

LEGGE DI BILANCIO SBILANCIATA E FORIERA DI DISUGUAGLIANZE

Immagine3
Legge di Bilancio 2019, FNOPI: “Una legge che lascia molto nelle mani del Patto per la salute e crea disuguaglianze in ambito professionale”  
Una manovra che lascia molto in mano al nuovo Patto per la salute 2019-2021:  l’aumento per il biennio 2020-2021 (3,5 miliardi); la revisione dei ticket; la riorganizzazione delle reti ospedale-territorio i e liste d’attesa (da ridurre); la valutazione dei fabbisogni di personale anche per quanto riguarda la formazione di base e specialistica e le necessità assunzionali; l’implementazione del sistema tessera sanitaria per seguire davvero il paziente attraverso il suo percorso di cura, migliorando l’appropriatezza nell’erogazione delle risorse (pubbliche e private)  anche grazie allo sviluppo tecnologico; la promozione della ricerca sanitaria.
Una serie di   previsioni e parametri su cui non si può non essere d’accordo: sono la base del nuovo modello di assistenza che ormai da tempo gli infermieri descrivono come necessario per far fronte all’epidemiologia e ai bisogni di salute che saranno da oggi e nel prossimo futuro.
continua