chiudi

Conferenza Stato Regioni

Conferenza Stato Regioni

FONDI PER L’ESCLUSIVITA’ DEL RAPPORTO DI LAVORO DIRIGENTI FONDO SANITARIO

Cheetahs running. Namibia

Sanità: via libera alle intese su due fondi relativi all’esclusività del rapporto del personale dirigente del ruolo sanitario e alle borse di studio in medicina generale. Bonaccini: nella prossima legislatura si lavori per superare l’eccessiva frammentarietà dei riparti

Roma, 6 dicembre 2017 (comunicato stampa) “Continuiamo a lavorare per assicurare le risorse previste per il servizio sanitario nei diversi settori”.  Così il Presidente della conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini ha commentato il via libera – in sede di Conferenza Stato-Regioni – a due riparti relativi al 2017 piuttosto importanti per il futuro. Si tratta nello specifico di: 30,15 milioni del fondo per l’esclusività del rapporto del personale dirigente del ruolo sanitario e di 38,73 milioni per finanziamento delle borse di studio in medicina generale.

continua
Conferenza Stato Regioni

CONFERENZA STATO REGIONI SUL RINNOVO DEI CCNL PUBBLICO IMPIEGO

COLORI

Saitta: Governo metta risorse necessarie per il rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici e convenzionati del Servizio Sanitario Nazionale

Roma, 5 dicembre 2017 (comunicato stampa) “Siamo dalla parte dei medici, degli operatori del servizio sanitario e delle organizzazioni sindacali che li rappresentano.  Il Governo deve fare ogni sforzo per evitare il paventato sciopero del 12 dicembre”, lo ha dichiarato Antonio Saitta, coordinatore della Commissione salute della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, a margine della riunione odierna.

“Per questo – ha spiegato Saitta – occorre che il Governo metta, nella legge di bilancio in discussione in Parlamento, le risorse necessarie per procedere ai rinnovi dei contratti dei dipendenti pubblici e convenzionati del Servizio Sanitario Nazionale. Così come abbiamo richiesto, attraverso la proposizione di un emendamento irrinunciabile al Governo il 9 novembre e subito dopo alla Commissione Bilancio del Senato.

Si tratta – secondo le stime – di circa 1300 milioni che certamente non possono essere sottratte al fondo sanitario nazionale a meno di non voler mettere a rischio – ha concluso il coordinatore della commissione Salute della Conferenza delle Regioni –  la sostenibilità dei servizi previsti dai nuovi livelli essenziali di assistenza”.

Segreteria Ufficio Stampa
Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

continua
Conferenza Stato Regioni

SANITA’ PENITENZIARIA E OPG: RIPARTITI DUE FONDI

images (14)

Roma, 16 novembre 2017 (comunicato stampa) “Oggi abbiamo dato il via libera al finanziamento di due settori della sanità molto delicati anche per il ruolo sociale che certe strutture sono chiamate a garantire. Mi riferisco in particolare al riparto per l’anno 2017 dei fondi destinati alla sanità penitenziaria e a quello relativo al finanziamento delle strutture che stanno consentendo il superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari”. Lo ha dichiarato, a margine della Conferenza Unificata, il Presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini.

continua
Conferenza Stato Regioni

CONFERENZA STATO-REGIONI PER IL 21 SETTEMBRE: FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO

Fascicolo

Conferenza delle Regioni convocata per giovedì 21 settembre – Nel pomeriggio la Conferenza Unificata (ore 14.30) e la Conferenza Stato-Regioni (ore 15)

Roma, 20 settembre 2017 (comunicato stampa) Il presidente Stefano Bonaccini ha convocato la Conferenza delle Regioni per giovedì 21 settembre alle ore 10 (Roma, via Parigi, 11). All’ordine del giorno i punti che saranno affrontati nel corso della Conferenza Unificata (ore 14.30) e della Conferenza Stato-Regioni (ore 15), convocate dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Gian Claudio Bressa per lo stesso giorno, 21 settembre (via della Stamperia 8).

Nel corso della riunione della Conferenza delle Regioni saranno affrontati anche altri temi, fra cui:

sanità

– documento da rappresentare alla Commissione d’inchiesta della Camera dei deputati sulla digitalizzazione delle pubbliche amministrazioni in merito al Fascicolo Sanitario Elettronico;

continua
Conferenza Stato Regioni

CHIUSO IL LAVORO SULL’ATTO DI INDIRIZZO PER IL RINNOVO DEL CCNL COMPARTO SANITA’

ccnl

Garavaglia, Presidente del Comitato di Settore Regioni- Sanità : “chiuso il lavoro su atto di indirizzo per rinnovo contratto personale Regioni -Sanità” e per la medicina convenzionata. Il Comitato “ad un passo dalla chiusura per la dirigenza”

Roma, 27 luglio 2017 (comunicato stampa)  Il Comitato di Settore Regioni-Sanità ha affrontato oggi il complesso degli atti di indirizzo per i rinnovi contrattuali dei due comparti di contrattazione, sanità e funzioni locali, nonché quello di aggiornamento per il rinnovo della convenzione per la medicina generale.

“Oggi abbiamo fatto importanti passi in avanti per la valorizzazione e il riconoscimento di chi opera nel mondo della sanità”, lo ha dichiarato il Presidente del Comitato di Settore, Massimo Garavaglia al termine della riunione odierna.

“Prima di tutto – ha spiegato Garavaglia – abbiamo concluso il lavoro sull’atto di indirizzo per il rinnovo del Ccnl del personale dei livelli per il comparto della sanità.

continua
Conferenza Stato Regioni

IL PASSAGGIO PIU’ SERIO SCRITTO SUL DEMANSIONAMENTO

malagestio

ATTO DI INDIRIZZO – Personale dei livelli-Triennio contrattuale 2016 – 2018-Roma, 13 luglio 2016

TITOLO III ASSETTO PROFESSIONALE

2. Collocazione contrattuale delle competenze avanzate e specialistiche delle professioni
sanitarie infermieristiche – ostetrica, tecniche, della riabilitazione e della prevenzione.

“””Va ribadito, infine, che in ogni caso tutte le competenze professionali vanno esercitate nel
rispetto dei profili, delle declaratorie, dei codici deontologici e della formazione acquisita, fatte
salve le competenze previste per gli altri professionisti, sino ad escludere, quelle improprie
delle singole figure e profili professionali, con particolare riferimento a quelle domestico-
alberghiere ovvero quelle di pertinenza di altre professioni e per esse previste.”””

continua
Conferenza Stato Regioni

IL GRANDE INGANNO: DEFINIZIONE DELLE ATTIVITA’ DELLE PROFESSIONI SANITARIE NEL SSN

ilgrandeinganno

Per disinnescare il comma 566, Trappolone in vista che passerà alla storia come “Schema di Accordo tra il Governo, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano concernente la definizione delle attività delle professioni sanitarie del Servizio sanitario nazionale”. Per chi non se ne fosse accorto, disquisisce nemmeno tanto sottilmente di competenze….  Criteri limite li chiamano…

 

definizioneattivitàsanitarie

continua
Conferenza Stato Regioni

DUE ITALIANI SU TRE IGNORANO LA LEGGE CHE GARANTISCE IL DIRITTO DI ACCESSO A CURE PALLIATIVE E TERAPIA DEL DOLORE

infermieri-terapia

Roma, 15 marzo 2017 (nota per la stampa) Due italiani su tre ignorano la legge 38/2010, che garantisce ai cittadini il diritto di accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. È questo uno dei dati più significativi che emerge dalla prima indagine conoscitiva effettuata dall’Osservatorio volontario per il monitoraggio della terapia del dolore e delle cure palliative della Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti, i cui risultati sono stati resi noti in occasione del convegno “La nostra legge 38: un bilancio. Per combattere il dolore e dare voce a chi cerca sollievo”, che si è tenuto a Roma il 15 marzo presso la sala del Tempio di Adriano, in Piazza di Pietra (grazie alla collaborazione della Camera di Commercio di Roma).

continua
Conferenza Stato Regioni

CONFERENZA STATO REGIONI: TRE BUONI MOTIVI PER ESSERE SODDISFATTI DEL RIPARTO RISORSE SANITA’ 2017

3_2

Roma, 23 febbraio 2017 (comunicato stampa) “Soddisfazione per l’accordo raggiunto all’unanimità in Conferenza delle Regioni sul riparto delle risorse da destinare al servizio sanitario per il 2017”, ad esprimerla è il presidente Stefano Bonaccini. “Il mio è un giudizio positivo per tre motivi. Prima di tutto per la tempistica. Anche quest’anno abbiamo chiuso il riparto relativo ai fondi per la sanità a febbraio.

continua