chiudi

Conferenza Stato Regioni

Conferenza Stato Regioni

IL PASSAGGIO PIU’ SERIO SCRITTO SUL DEMANSIONAMENTO

malagestio

ATTO DI INDIRIZZO – Personale dei livelli-Triennio contrattuale 2016 – 2018-Roma, 13 luglio 2016

TITOLO III ASSETTO PROFESSIONALE

2. Collocazione contrattuale delle competenze avanzate e specialistiche delle professioni
sanitarie infermieristiche – ostetrica, tecniche, della riabilitazione e della prevenzione.

“””Va ribadito, infine, che in ogni caso tutte le competenze professionali vanno esercitate nel
rispetto dei profili, delle declaratorie, dei codici deontologici e della formazione acquisita, fatte
salve le competenze previste per gli altri professionisti, sino ad escludere, quelle improprie
delle singole figure e profili professionali, con particolare riferimento a quelle domestico-
alberghiere ovvero quelle di pertinenza di altre professioni e per esse previste.”””

continua
Conferenza Stato Regioni

IL GRANDE INGANNO: DEFINIZIONE DELLE ATTIVITA’ DELLE PROFESSIONI SANITARIE NEL SSN

ilgrandeinganno

Per disinnescare il comma 566, Trappolone in vista che passerà alla storia come “Schema di Accordo tra il Governo, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano concernente la definizione delle attività delle professioni sanitarie del Servizio sanitario nazionale”. Per chi non se ne fosse accorto, disquisisce nemmeno tanto sottilmente di competenze….  Criteri limite li chiamano…

 

definizioneattivitàsanitarie

continua
Conferenza Stato Regioni

DUE ITALIANI SU TRE IGNORANO LA LEGGE CHE GARANTISCE IL DIRITTO DI ACCESSO A CURE PALLIATIVE E TERAPIA DEL DOLORE

infermieri-terapia

Roma, 15 marzo 2017 (nota per la stampa) Due italiani su tre ignorano la legge 38/2010, che garantisce ai cittadini il diritto di accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. È questo uno dei dati più significativi che emerge dalla prima indagine conoscitiva effettuata dall’Osservatorio volontario per il monitoraggio della terapia del dolore e delle cure palliative della Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti, i cui risultati sono stati resi noti in occasione del convegno “La nostra legge 38: un bilancio. Per combattere il dolore e dare voce a chi cerca sollievo”, che si è tenuto a Roma il 15 marzo presso la sala del Tempio di Adriano, in Piazza di Pietra (grazie alla collaborazione della Camera di Commercio di Roma).

continua
Conferenza Stato Regioni

CONFERENZA STATO REGIONI: TRE BUONI MOTIVI PER ESSERE SODDISFATTI DEL RIPARTO RISORSE SANITA’ 2017

3_2

Roma, 23 febbraio 2017 (comunicato stampa) “Soddisfazione per l’accordo raggiunto all’unanimità in Conferenza delle Regioni sul riparto delle risorse da destinare al servizio sanitario per il 2017”, ad esprimerla è il presidente Stefano Bonaccini. “Il mio è un giudizio positivo per tre motivi. Prima di tutto per la tempistica. Anche quest’anno abbiamo chiuso il riparto relativo ai fondi per la sanità a febbraio.

continua
Conferenza Stato Regioni

CONFERENZA STATO REGIONI SULLE RISORSE PER ACCERTAMENTI MEDICO LEGALI IN CASO DI ASSENZE PER MALATTIA

2757913_xl

A decorrere dall’anno 2014, la  quota  delle  risorse  di  cui all’articolo 17, comma 5, del decreto-legge 6  luglio  2011,  n.  98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, da attribuire alle regioni, a fronte degli oneri da  sostenere  per  gli accertamenti medico-legali sui dipendenti assenti  dal  servizio  per malattia

continua
Conferenza Stato Regioni

FONDO PER L’ESCLUSIVITÀ DEL RAPPORTO DEL PERSONALE DIRIGENTE

borsa
COMUNICATO STAMPA. Nel corso della Conferenza Stato-Regioni del 22 dicembre è stata espressa l’intesa sulla proposta del ministero della salute di deliberazione Cipe concernente la ripartizione tra le Regioni delle somme vincolate destinate al fondo per l’esclusività del rapporto per il personale dirigente del ruolo sanitario a valere sul fondo sanitario nazionale per l’anno 2016. Nello specifico sul Sul Fondo Sanitario Nazionale 2016 sono stati accantonati € 30.152.000 ripartiti, come in passato, in base al numero dei dirigenti sanitari che hanno optato per la libera professione intramuraria.
continua
Conferenza Stato Regioni

RIPARTITI I FONDI PER I CENTRI ANTIVIOLENZA E LINEE D’INTERVENTO CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE

screenshot_2016-09-26-19-44-49_1

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne”. Bonaccini: da Regioni e Governo un segnale di concretezza, ripartiti i fondi per i centri anti violenza, le case rifugio e per le linee di intervento previste dal piano contro la violenza di genere – Roma, 24 novembre ‘16 (comunicato stampa) “Il 25 novembre è la ‘Giornata mondiale contro la violenza sulle donne’ e – al di là delle parole e delle espressioni di circostanza – credo che Regioni e Governo abbiano fatto oggi qualcosa di estremamente utile e concreto. La Conferenza delle Regioni ha infatti approvato all’unanimità la ripartizione delle risorse destinate ai centri anti violenza, alla case rifugio e alle specifiche linee di intervento del Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere”, lo ha dichiarato il Presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, preannunciando le intese che saranno espresse nella Conferenza Stato-Regioni.

continua
Conferenza Stato Regioni

CONFERENZA STATO REGIONI: PROPOSTA DI ACCORDO E SCHEMA TIPO MOBILITA’ INTERREGIONALE

20131101-luci-e-ombre

Roma, 16 novembre ‘16 (comunicato stampa). La Conferenza delle Regioni è stata convocata per giovedì 17 novembre alle ore 11 (Roma, via Parigi, 11).

Nel corso della Conferenza delle Regioni saranno però esaminati anche altri temi e in particolare:

Sanità

-Proposta di Accordo di mobilità sanitaria interregionale 2014-2015: attuazione dell’accordo politico-finanziario del 29 settembre 2016 (art. 9 Patto per la Salute 2014-2016);

-Proposta di Schema tipo di accordo bilaterale fra le Regioni per la mobilità sanitaria interregionale (art. 1, comma 576, legge n. 208/2015).

continua
Conferenza Stato Regioni

RAPPORTO MERIDIANO SANITA’ 2016, THE EUROPEAN HOUSE AMBROSETTI

pie-chart
l Forum Meridiano Sanità è stato presentato il Rapporto Meridiano Sanità 2016, elaborato da The European House-Ambrosetti. Nel dossier si evidenzia come la spesa per abitante in sanità sia molto più bassa che in Europa e vi siano ancora forti difformità regionali. Il ritardo si rileva sia sul fronte dell’efficienza che per l’appropriatezza dei servizi resi e dell’offerta sanitaria, ma anche della capacità di risposta del sistema sanitario.
continua