chiudi

Collegi IPASVI Provinciali

Collegi IPASVI Provinciali

PREZZI MODICI

18881749_249910888821421_5771175918499808824_n

Il Consiglio Direttivo del Collegio di BARI aveva implementato un corso di preparazione alle prove concorsuali nella P.A., con l’obiettivo di perfezionare e rigenerare il “sapere” dei professionisti infermieri che si apprestano ad affrontare le prove selettive previste, per il concorso pubblico indetto dall’ASL BA, tenendo conto delle esperienze rilevate nella gestione delle procedure concorsuali attuate dalla P.A., in attuazione alle norme che disciplinano e regolano i concorsi pubblici.

continua
Collegi IPASVI Provinciali

FOLGORATO SULLA VIA DI DAMASCO

damasco

Sul concorso per 199 infermieri in ASL Bari e presieduto in pectore da un dirigente medico, registriamo la seguente vibrante protesta, in barba all’arrampicata sugli specchi precedentemente giustificata dal medesimo firmatario citando il DPR 220/2001 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 134 del il 12 giugno.

Egregio dott. Montanaro,
apprendiamo la notizia della nomina della Commissione di valutazione prove di esame del concorso per infermieri che attende di essere portato a termine da troppo tempo.

Questo Collegio Professionale ha già avuto modo di formalizzare all’indirizzo della S.V. protesta per le modalità e i contenuti della prova preselettiva tenuta la scorsa estate, poiché è stata rilevata dalla comunità infermieristica tutta, una rilevante incongruenza di contenti rispetto al sapere professionale per i quesiti utilizzati ai fini della valutazione di merito.

continua
Collegi IPASVI Provinciali

DIVENTARE INFERMIERI NEL TERZO MILLENNIO?

Screenshot_2017-05-11-21-55-44_1

L’infermiere è una figura chiave nell’ambito del sistema di cura nazionale: porta a compimento il percorso di cura del paziente e si occupa dell’assistenza e della sua erogazione fatta in autonomia o altrimenti in collaborazione con altre figure professionali. La professione infermieristica si contraddistingue per essere un lavoro impegnativo sia dal punto di vista fisico che psicologico. Inoltre, con l’innalzamento dell’aspettativa di vita, la complessità assistenziale è in aumento. Lia Pulimeno, Presidente del Collegio IPASVI Roma, ai microfoni di Sanità Informazione, in occasione della Giornata Mondiale dell’Infermiere, spiega quanto per la categoria sia fondamentale un percorso formativo, sia in fase di preparazione che durante l’esercizio della professione.

continua
Collegi IPASVI Provinciali

IPASVI CARBONIA IGLESIAS STA ALLA LOTTA AL DEMANSIONAMENTO COME L’INFERMIERISTICA AL GOVERNO DELL’ASSISTENZA

bandiera-720×340

Collegio Provinciale Carbonia –  Iglesias

Prot. 000211/2017 – Carbonia Iglesias,  lì 6 Giugno 2017

Agli iscritti all’Albo IPASVI Carbonia Iglesias

Oggetto: comunicazioni

            Il Presidente del Collegio IPASVI comunica agli iscritti all’Albo Carbonia Iglesias che a più riprese l’ente provinciale è accostato ad organismi che favoriscono, tollerano, creano e addirittura negano il demansionamento e la dequalificazione professionale in ambito infermieristico. Niente di più falso.

continua
Collegi IPASVI Provinciali

IPASVI SASSARI SUI FATTI DELLA CLINICA PEDIATRICA S. PIETRO

Screenshot_2016-08-14-22-26-34-1_1

C’è attesa per i risultati dell’autopsia sul corpicino di Alessia, tre mesi, morta lunedì scorso nella clinica pediatrica di San Pietro mentre tre infermiere, oggi iscritte nel registro degli indagati per omicidio colposo dal sostituto procuratore Caria, tentavano di inserirle l’ago cannula. La piccola soffriva di una grave cardiopatia. L’esame in programma per lunedì potrà fornire qualche chiarimento su un accadimento che ha rattristato l’intera città. Ora sulla tragedia interviene anche il collegio Ipasvi degli infermieri. «Sono situazioni che lasciano l’amarezza nello spirito e nessuna parola può mitigare il dolore dei genitori e della popolazione tutta, sanitari compresi – è la premessa della nota -.

continua
Collegi IPASVI Provinciali

AUDIZIONE COLLEGI IPASVI VENETO IN TEMA DI CENTRO SERVIZI

Screenshot_2016-08-14-22-26-34-1_1

Proponiamo uno stralcio dell’intervento del Coordinamento Regionale Ipasvi Veneto che inserisce sul tavolo del dibattito non solo regionale questioni centrali se la professione infermieristica e chi la rappresenta vuole essere coerente con il mandato istituzionale di una attenzione sempre maggiore e di impegno verso le persone anziane, le fragilità, le cronicità, le disabilità gravi. E’ importante attivarsi perchè vengano qualificate queste strutture per gli ospiti e chi ci lavora e perché gli operatori non si sentano trascurati o numeri come i loro assistiti? La risposta non può che essere una, e se prendiamo a riferimento l’interlocuzione qui condivisa, la risposta è quella contenuta tra le righe dell’intervento.

continua
Collegi IPASVI Provinciali

IPASVI CASERTA METTE I PUNTI SULLE I DELLA ViCENDA LETiZiA

bandiera-720×340

COMUNICATO STAMPA IPASVI CASERTA N. 961/2017 DEL 31 MAGGIO 

Ci sono occasioni in cui appare con estrema chiarezza come il cronista, nell’intento di creare “clamour” intorno ad una notizia già di per sé idonea a richiamare l’attenzione del lettore, finisca per manipolare la stessa, contornandola di valutazioni affrettate, talché si comprende che l’intento non era quello di informare ma di diffamare.

E’ quello che accade in questi giorni in occasione della pubblicazione su vari quotidiani locali della notizia che il sig. Letizia Giuseppe, ex segretario del Collegio Provinciale I.P.A.S.V.I. di Caserta è stato condannato alla pena di due anni di reclusione ed € 500,00 di multa, al risarcimento del danno cagionato al Collegio costituitosi parte civile nonché alle spese di lite.

Tale fatto ha costituito per gli autori, o per l’autore, degli articoli, indistintamente, l’occasione per un patetico esercizio di rara idiozia anche perché traspare una forte componente di scarsa conoscenza dei fatti.

continua
Collegi IPASVI Provinciali

BARI, PRELIEVI EMATICI IN NERO A DOMICILIO TRA VUOTI NORMATIVI E CIAMBELLE DI SALVATAGGIO: NON SI POSSONO ESEGUIRE NEMMENO IN CHIARO

quello che ci serve è una via di fuga

Nonostante autorevoli pareri sindacali e istituzionali a sostegno del “vuoto normativo” nell’indagine in corso in quel del Policlinico di Bari, arriva il parere di un docente di di Diritto del lavoro che mette i puntini sulle i: “”Quella dell’infermiere è un’attività specifica, sulla base del principio di esclusività molte attività che fa all’interno non le può fare fuori”. Al netto dei molti distinguo e senza entrare nel merito dell’inchiesta in corso sui prelievi effettuati al di fuori del Policlinico che sta interessando il reparto di Emofilia, l’avvocato Maurizio Danza, docente di Diritto del lavoro, è chiarissimo. Ci sono, è vero, delle attività che possono essere svolte, l’importante è che non siano continuative, dunque si parla di prestazioni occasionali, diverse da quelle vengono svolte all’interno del rapporto di lavoro, e autorizzate.

continua
Collegi IPASVI Provinciali

IPASVI LA SPEZIA SULL’INFERMIERE DI FAMIGLIA, E NON SOLO

La_Spezia-Stemma

Leggo, e lo avevo già letto in passato, che non ne avremmo bisogno perché è già attivo un servizio di assistenza domiciliare. Ho letto anche che questa figura andrebbe a sottrarre competenze al Medico di famiglia, ed infine – cosa che mi pare grave- leggo alcune imprecisioni sulle competenze di figure che non sono infermieristiche (badante, oss).
Mi trovo perciò motivato a esporre qualche concetto professionale, e non politico: perché un ordine professionale fa una politica professionale, cercando di offrire a chi la politica la fa davvero spunti e argomenti il più possibile centrati, al netto delle motivazioni che talora, invece, muovono proposte spesso ‘’strane’’.

continua