chiudi

Aziende Sanitarie

Aziende Sanitarie

SABOTAGGIO IN ASL 1 NAPOLI

Immagine14

Il direttore generale dell’Asl Napoli 1 Mario Forlenza ha presentato una denuncia ai Carabinieri per «numerosi episodi di sabotaggio alle condotte fecali dell’area del Pronto Soccorso dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli». Sabotaggio che potrebbe «essere prova di un disegno collegato con la vicenda delle formiche, in quanto l’intento era far allagare il pronto soccorso di acqua putrida proprio mentre era in corso la ispezione della Commissione del ministero, con lo scandalo mediatico che ne sarebbe derivato a livello nazionale».

continua
Aziende Sanitarie

3000 ORE DI FERIE SOLIDALI IN ULSS 6 EUGANEA: 156 DIPENDENTI ED E’ SEMPRE NATALE A PADOVA

Immagine15

Natale meravigliosamente solidale in Ulss 6 Euganea dove 147 dipendenti hanno donato un monte di 2.555 ore complessive, pari a 377 giorni di ferie, accumulate e donate a due colleghi, con un figlio malato ciascuno, bisognoso di cure continuative. Il generosissimo “regalo” rientra nella normativa vigente in materia di “ferie solidali finalizzate all’assistenza del figlio/a minore che in particolari condizioni di salute necessita di cure costanti”.

“Siamo di fronte a gesti di straordinaria generosità e umanità, di cui andiamo fieri, convinti come siamo che agevolare la solidarietà tra colleghi inneschi comportamenti virtuosi nell’ottica del benessere organizzativo aziendale diffuso. Le ferie solidali – commenta il Direttore Generale dell’Ulss 6 Euganea, Domenico Scibetta – danno concretezza ad alcuni principi cardine sui quali fondiamo il nostro agire, ovvero l’attenzione alle risorse umane, che rappresentano il maggiore capitale sul quale l’Azienda sanitaria locale poggia le sue attività. Questo sarà pertanto non solo un Buon Natale, ma un Natale autenticamente buono”.

continua
Aziende Sanitarie

SI E’ INSEDIATO IL NUOVO DG ASST MANTOVA

Immagine4

Insediamento ufficiale di Raffaello Stradoni alla guida dell’Asst

Si è insediato ufficialmente oggi il nuovo direttore generale Raffaello Stradoni, subentrato a Luca Stucchi ai vertici dell’ASST di Mantova. Stradoni ha convocato i dirigenti della comunità sanitaria e amministrativa dell’azienda per portare i suoi saluti e annunciare i principali propositi del suo mandato. Nella giornata di ieri, invece, si è trattenuto all’ASST della Valcamonica, azienda che ha guidato fino all’attuale nomina mantovana, per il passaggio del testimone al direttore generale che prenderà il suo posto, Maurizio Galavotti, dal 2016 direttore sanitario dell’ASST di Mantova.

continua
Aziende Sanitarie

CANZONI PER L’HOSPICE DI SOLOFRA…

Immagine8

Le dolci canzoni di Marisol per i pazienti dell’Hospice di Solofra

Il Pain Control Center Hospice di Solofra è una struttura sanitaria che vuole essere, prima di tutto, un luogo di vita, un luogo di condivisione, un luogo dove la socializzazione e la fiducia caratterizzano da sempre i rapporti che intercorrono tra i degenti, con i rispettivi congiunti, lo staff medico dell’Asl Avellino e gli operatori della cooperativa Consorzio Italia.

continua
Aziende Sanitarie

ASL FOGGIA SUGLI EPISODI DI VIOLENZA CONTRO SANITASERVICA

Immagine5

Il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla esprime solidarietà ai lavoratori e all’amministratore unico di Sanitaservice per i vili episodi di violenza che stanno colpendo la società in house, per ultimo l’incendio di una ambulanza ad Apricena.

Sono atti che ci indignano – commenta Piazzolla – ma che non ci intimoriscono e non devono fermare il nostro operato al servizio della comunità”.

L’episodio, avvenuto la mattina del 26 dicembre scorso, ha causato rilevanti danni al mezzo di soccorso.

continua
Aziende Sanitarie

ASL LECCE: TRASFERIMENTI ANOMALI, ARBITRARI, SOVRAMANSIONANTI

Immagine7

“Trasferimenti anomali e senza motivo”: i sindacati denunciano l’accaduto a Ruscitti

LECCE – Infermieri trasferiti “senza motivo” dalla direzione generale della Asl di Lecce. I casi contati nell’ultimo mese, a detta di Floriano Polimeno di Cgil Lecce, sarebbero circa una ventina.

Il “caso” è stato sollevato dal sindacalista insieme ai colleghi di Cisl Fp Fabio Orsini e Uil Fpl Antonio Tarantino che hanno informato della presunta “anomalia” anche il direttore del dipartimento regionale di Sanità, Giancarlo Ruscitti.

Le organizzazioni sindacali spiegano di aver rilevato “il continuo incremento di trasferimenti selvaggi presso alcune macrostrutture della Asl Lecce, specie in quelle dove non esiste graduatoria di mobilità volontaria, cosiddette zone franche, penalizzando quelle in uscita, distraendone anche personale assunto sul posto vacante”.

continua
Aziende Sanitarie

C’E’ CHI DICE SI ALLE ALLE AUTO INFERMIERISTICHE: AREU COMO

Immagine13

Como dice sì agli infermieri da soli sulle auto del pronto soccorso. Nei giorni scorsi si è aperto un dibattito in tutta Italia sul sistema dell’emergenza-urgenza perché l’assessore regionale emiliano alla salute, un medico, è stato radiato dall’ordine per aver autorizzato, tramite delibera, l’operatività dei mezzi di soccorso con a bordo i soli infermieri.

«Qui da noi le auto infermieristiche, senza medici, sono da anni una realtà – spiega Dario Cremonesi, presidente dell’ordine degli infermieri di Como -, l’esperienza lombarda, l’Areu, crede in questo strumento che negli ultimi dieci anni ha già dato buoni risultati. La nostra città ha iniziato per prima per volontà del sindaco Mario Landriscina all’epoca responsabile del 118 a Como.

continua
Aziende Sanitarie

SIT IN SINDACALE INFERMIERISTICO IN ASL BAT

Immagine8

Asl Bat, prosegue l’agitazione degli infermieri. Si tiene venerdì 28 dicembre a Barletta un’assemblea pubblica (alle ore 10), con sit-in davanti alla sede della Prefettura, mentre il 31 dicembre è prevista una manifestazione a Bari presso la presidenza della Regione Puglia (in lungomare Nazario Sauro). La richiesta di proroga inoltrata dai sindacati alla Asl Bat e alla Regione Puglia non ha avuto ancora alcun seguito. “I rischi paventati in merito alla perdita di numerosi posti di lavoro e all’abbassamento dei livelli essenziali di assistenza e dei servizi sanitari non sono superati”, spiegano Cgil Fp, Cisl Fp, Uil Fpl, Fsi Usae e Nursing Up provinciali: “Infatti, il 31 dicembre prossimo scadranno molti contratti di personale infermieristico che non saranno rinnovati”.

continua
Aziende Sanitarie

8000 DIPENDENTI ENTRERANNO A TRENTO INCROCIANDO LE BRACCIA

Immagine12

TRENTO. Anche i dipendenti della sanità pubblica sono pronti a incrociare le braccia.

Lo annuncia la Cgil visto che ”da oltre un mese ormai abbiamo chiesto un incontro con la nuova assessora provinciale alla sanità, Stefania Segnana: non abbiamo ancora nessun riscontro – comunicano il segretario generale Luigi Diaspro e la responsabile di categoria Gianna Colle– mentre ci sono 8 mila dipendenti della sanità pubblica trentina che aspettano risposte per il rinnovo dei loro contratti

continua