“AL NOA è talmente tutto sotto controllo, come ha dichiarato la direttrice del dipartimento infermieristico Usl Toscana Nord Ovest, Chiara Pini, che anche le 33 richieste di trasferimento presentate da infermieri e personale Oss dell’area medica devono essere precedenti alla creazione dell’Ospedale delle Apuane”.

Usa una punta di sarcasmo il segretario provinciale della Uil Fpl Massa Carrara, Claudio Salvadori, dopo aver appreso dai delegati di settore che in fuga dal Noa non ci sono soltanto gli infermieri di sala operatoria, destinati a diventare ‘tuttologi’ a servizio di tutti i reparti dell’ospedale, ma pure infermieri e personale sanitario dell’area medica dell’ospedale.