chiudi

Aziende Ospedaliere

Aziende Ospedaliere

ASSENTEISMO IN AO CASERTA: LICENZIATE MEDICO E INFERMIERA

download (36)

Una radiologa e un’infermiera dell’azienda ospedaliera di Caserta sono stati licenziati per motivi di assenteismo. Lo comunica con una nota la direzione del nosocomio diretto dal manager Mario Nicola Vittorio Ferrante. Una decisione, spiega il comunicato, presa per tutelare “il buon nome dell’Ente”. “L’ospedale di Caserta ha enormi professionalità che vanno valorizzate – dice il manager Ferrante – per cui non saranno più tollerati comportamenti che gettano cattiva luce su tutti i dipendenti. Da quando qualche mese fa mi sono insediato, sto lavorando per riportare in alto l’immagine di questa struttura, che ripeto, ha eccellenze importanti”. A seguire l’iter che ha portato al licenziamento è stato l’Ufficio Procedimenti Disciplinari (Udp); dopo la prima contestazione alle due dipendenti, è stato instaurato il contraddittorio, e al termine l’organismo disciplinare dell’ospedale ha ritenuto di dover comminare la massima sanzione disciplinare prevista.

continua
Aziende Ospedaliere

SUL CASO DEL DG AZIENDA PAPARDO MESSINA, PIOMBA LA PROCURA DELLA REPUBBLICA

vulloRRP_0441-800×445

La Procura della Repubblica di Palermo ha aperto un fascicolo sul caso dei titoli del manager della Sanità, Michele Vullo.

La notizia è trapelata dal Palazzo di Giustizia del capoluogo siciliano, dove i magistrati vogliono fare chiarezza sulla vicenda dell’ex infermiere del Civico di Caltanissetta diventato manager della Sanità, dopo avere ricevuto un incarico all’Azienda Santobono di Napoli.

continua
Aziende Ospedaliere

AOU POLICLINICO CATANIA, DELIBERA 2239, ASSUME A TEMPO INDETERMINATO

spumante_stappo_tappo_N

Si è concluso nel migliore dei modi il 2017 per 25 precari del Policlinico di Catania. Con delibera n. 2239 del 29 dicembre 2017 l’Azienda Ospedaliera Universitaria “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania ha indetto una procedura di reclutamento a tempo indeterminato di varie figure professionali afferenti il comparto del Servizio Sanitario Nazionale.

In particolare l’azienda ha stabilizzato 25 lavoratori a tempo determinato che risultavano in possesso dei titoli necessari per il passaggio in via definitiva nella pianta organica del Policlinico etneo. In particolare si tratta di 20 infermieri, 1 fisioterapista, 1 ostetrica, 1 tecnico di laboratorio biomedico, 1 tecnico di radiologia e 1 tecnico di fisiopatologia cardiocircolatoria.

continua
Aziende Sanitarie

NO VAX: DG ASL BENEVENTO E DS AO RUMMO INSERITI A LORO INSAPUTA IN EVENTO PUBBLICO

download (16)

Il Direttore Generale della Asl Benevento ed il Direttore Sanitario della Azienda Ospedaliera Rummo hanno reso noto di aver appreso con estremo disappunto di essere stati inseriti, a loro insaputa, come “relatori” in un convegno privo di alcun valore scientifico sul tema delle vaccinazioni che si terrà oggi alle ore 18:00 a Benevento.

“L’inserimento dei dei due Direttori nel programma di questo evento è del tutto arbitrario – chiariscono ASL e Rummo in una nota congiunta  – pertanto, le Direzioni delle Aziende Sanitarie nel prenderne le distanze, sottolineano che la materia delle vaccinazioni, supportata da evidenze scientifiche, è definita da precise norme dello Stato e direttive ministeriali ed finalizzata alla prevenzione di malattie pericolose per l’individuo e la collettività”.

continua
Aziende Ospedaliere

IRCCS FATEBENEFRATELLI BRESCIA: PSICHIATRIA E VIOLENZA DOPO GLI OPG, I RISULTATI DEL PRIMO STUDIO ITALIANO 

VIOLENZA PSICHIATRICA

COMUNICATO STAMPA PSICHIATRIA E VIOLENZA DOPO GLI OPG: I RISULTATI DEL PRIMO STUDIO ITALIANO

La recente chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (OPG) e il contestuale avvio delle Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza (REMS) ha rappresentato un cambiamento epocale nel campo della psichiatria forense italiana, sino a pochi anni fa caratterizzata da una pratica asilare degradante, parallela ad una intensa generazione di ‘perizie’, spesso di limitato valore scientifico e conoscitivo. Oggi c’è lo spazio teorico-pratico per un significativo cambiamento in questo delicato settore, che implica un profondo rinnovamento delle conoscenze e delle pratiche assistenziali. 

Le competenze e le responsabilità assistenziali per i Dipartimenti di Salute Mentale (Dsm) si sono accresciute, anche se essi erano e sono solo in parte attrezzati a trattare efficacemente pazienti con una storia di comportamenti violenti, o a rischio di comportamenti violenti. Inoltre, in Italia la ricerca nel campo della psichiatria forense è stata sino ad oggi estremamente limitata, e ciò non ha favorito un approccio scientificamente rigoroso ai delicati problemi che quest’area assistenziale pone. Malgrado questo, i Fatebenefratelli restano in prima linea in un settore che incarna perfettamente la loro secolare tradizione di impegno assistenziale – San Giovanni di Dio iniziò il proprio apostolato tra i malati di mente, che spesso, nella Spagna del XVI secolo, venivano “curati” nelle carceri – ed infatti gestiscono a San Maurizio Canavese (Torino) una delle nuove REMS. 

continua
Aziende Ospedaliere

LA GRANDE FUGA INFERMIERISTICA DA AO PADOVA: 70 DIMISSIONI VOLONTARIE

71mkGFHhCaL._SY445_

Settanta licenziamenti tra gli infermieri dal primo gennaio. Decine di richieste di mobilità interna. E’ emergenza nelle corsie dell’azienda ospedaliera di Padova dove non si riescono neppure più a rimpiazzare le circa novanta donne in maternità. Una situazione che di giorno in giorno diventa più pesante, la denuncia di Luigino Zuin, segretario provinciale della Uil Funzione Pubblica. Le maggiori criticità nei reparti che sono il cuore pulsante dell’ospedale: Inutili sinora i tentativi di mediazione, i sindacati sono pronti allo scontro con i vertici aziendali.

continua
Aziende Ospedaliere

AO NOVARA: ACCORDO SINDACALE SU LINEE GUIDA IN MATERIA DI APPALTI E SERVIZI

appaltI

COMUNICATO STAMPA: ACCORDO SINDACATI-AZIENDA OSPEDALIERA DI NOVARA SULLE LINEE GUIDA REGIONALI 

IN MATERIA DI APPALTI PUBBLICI, FORNITURE E SERVIZI

Anche le altre Aziende sanitarie del Piemonte Nord-Est (Asl Bi, Asl No, Asl Vc e Asl Vco) hanno manifestato l’intenzione di aderire quanto prima all’intesa  

Venerdì 15 settembre 2017 è stato sottoscritto un “accordo di settore” relativo ai pubblici appalti, tra le organizzazioni sindacali confederali CGIL – CISL – UIL e l’Azienda ospedaliero-universitaria “Maggiore della Carità” di Novara.

L’accordo di settore, che recepisce le “linee guida in materia di appalti pubblici, concessioni di lavori, forniture e servizi”, definite in un protocollo d’intesa sottoscritto dalla Regione Piemonte con le organizzazioni sindacali e applicate alle Aziende del sistema sanitario regionale, prevede anche l’informazione preventiva ai sindacati firmatari del protocollo di intesa con la Regione.

continua
Aziende Ospedaliere

DUE ANNI DI DIBATTITO MA “NON SIAMO RIUSCITI A FAR CAPIRE LA RIFORMA DELLA RETE OSPEDALIERA”

punto-di-domanda

Graziella Pintus è una paladina della nuova sanità sarda e dell’atto aziendale che ha appena scritto per tradurre in posti letto, incarichi, dipartimenti e altro le linee guida dettate dall’assessorato alla Sanità del collega Luigi Arru.

Sessantuno anni, medico, ha lavorato nella vecchia Asl 8, in quella di Lanusei e Carbonia ed è stata nella direzione dell’ospedale Marino. In via Jenner è arrivata da commissaria nel gennaio del 2015 e ora è direttrice generale dell’azienda Brotzu che riunisce gli ospedali San Michele, Oncologico e Microcitemico.

La riforma non piace a nessuno.

“Non è che non piace, forse c’è stato un difetto di comunicazione. Non siamo riusciti a far capire che ha l’obiettivo di creare una rete che prenda in cura il paziente e dia a tutti risposte omogenee e appropriate ai bisogni effettivi. È la paura del nuovo”.

continua
Aziende Ospedaliere

958 PROGRESSIONI ORIZZONTALI AGLI OO.RR. DI PALERMO

ALGORITMO

Alla fine di un iter partito con un avviso interno a metà aprile, arrivano ora a Villa Sofia- Cervello ben 958 progressioni orizzontali. Ad altrettanti dipendenti, quindi, viene attribuita la fascia immediatamente superiore a quella in godimento, con conseguente aumento dello stipendio: si tratta, infatti, di un passaggio esclusivamente tra diverse posizioni economiche all’interno di una stessa categoria.

continua
Aziende Ospedaliere

A TEMPO INDETERMINATO AGLI OO.RR. VILLA SOFIA-CERVELLO DI PALERMO

CARAMELLE

Dopo il via libera dei giorni scorsi da parte della Regione anche agli Ospedali Riuniti Villa Sofia- Cervello partono le prime assunzioni a tempo indeterminato.

I contratti definitivi riguardano 63 unità fra medici, tecnici di laboratorio e infermieri. E c’è pure un bando di concorso pubblico riservato per la stabilizzazione di 84 ex Lsu, dipendenti a tempo determinato.

continua