chiudi

Istituzioni

ORDINI PROFESSIONI INFERMIERISTICHE

VENETUM: NEMO PROPHETA IN PATRIA

Screenshot_20210404-201735832 (1)

Clamoroso in Regione Veneto. Una malcelata difficoltà organizzativa porta alla violazione di una norma cogente ed espone i cittadini a rischi inaccettabili. Dal “troppo OSS” al “poco POSS” il percorso é breve e purtroppo inadeguato il primo e sulla stessa linea il secondo. Massima vicinanza agli Opi che rispettano la legge e alla presidente Opi Treviso D.ssa Samanta Grossi che si espone in prima persona a tutela dei cittadini mentre la giunta regionale si defila. (Ndr)

 

Gli Ordini delle Professioni Sanitarie del Veneto firmatarie,  in modo unanime ribadiscono il loro pieno appoggio in merito all’obbligo vaccinale per tutti i sanitari, sancito dal DL 44/2021, convertito nella L. 76/2021 recentemente richiamato dal Presidente del Consiglio Mario Draghi.

continua
FNOPI

SMART NURSING

751_001_1_1

È di dominio pubblico la sospensione da parte del Tar Veneto della delibera 16 marzo 2021, n. 305 della Giunta regionale che apriva alla possibilità di utilizzare gli Operatori sociosanitari (OSS) per eseguire atti propri dell’assistenza clinica del paziente di competenza esclusiva di medici e infermieri.

Fino qua tutto nella norma e nelle previsioni.

continua
ORDINI PROFESSIONI INFERMIERISTICHE

LA PORTI UNA PEC A FIRENZE…

P_20200726_165704_1_1

Opi Firenze Pistoia: «Ancora 800 iscritti senza PEC»

Ribadita la necessità di mettersi in regola, pena la sospensione dall’Ordine

Firenze, 18 giugno 2021 – L’Ordine delle Professioni infermieristiche interprovinciale Firenze-Pistoia torna a fare il punto sulla necessità, per i professionisti, inclusi quindi infermieri e infermieri pediatrici, di attivare una casella PEC.

continua
FNOPI

GIU’ LE MANI DAL PROTOCOLLO GOVERNO REGIONI FNOPI DEL 21 MAGGIO 2021

unico-kqh–656×492@Corriere-Web-Sezioni

Sul Protocollo d’intesa tra il Governo, le Regioni e le Province autonome e FNOPI del 21 maggio 2021 sulla somministrazione a domicilio dei vaccini anti SARSCoV-2, si stanno alzando diverse prese di posizione.

Il Protocollo d’intesa sottoscritto tra il Governo, le Regioni e le Province autonome e la FNOPI si è reso indispensabile ed urgente per intervenire a rafforzare  la resilienza, la prossimità, la tempestività di risposta del SSN e la somministrazione a domicilio dei vaccini anti SARSCoV-2 per le persone che non possono recarsi presso i siti vaccinali organizzati dalle Regioni. Punto.

Comprensibile che aspetti del protocollo siano stigmatizzati da parte sindacale nella forma e nella sostanza essendo stato sfilato il gioco del contendere dalle mani, distratte, di organizzazioni costituzionalmente previste, meno comprensibile sono sia il piagnisteo che le sottolineature sull’intesa quando la parte economica del ccnl comparto sanità sottoscritta anche da chi si erge a censore e possessore di esclusive che invero non si hanno langue ed è un tantino inadeguata, così come inadeguata ed obsoleta la parte normativa.

continua
FNOPI

PRIMAVERA MUSEALE, LA PROFESSIONE INFERMIERISTICA C’È

LOGO MUSEUM JPEG

Oggi 18 maggio 2021 è la giornata dedicata ai musei, promossa da ICOM International Council of Museums.

Vivere un Museo, lasciarsi rapire dal Museo, respirare il Museo, in questa fase quasi post pandemica ha il sapore della rinascita.

Si ricomincia a progettare a livello nazionale, e la professione infermieristica sarà protagonista di questa primavera museale, essendo in prima fila con l’evento internazionale di inaugurazione del primo Museo al mondo dedicato agli infermieri e alle infermiere attraverso la narrazione e l’iconografia della filatelia, dove siamo rappresentati in tutti i contesti possibili e immaginabili.

Assistere e curare è sempre un avvenimento speciale.

Inaugurare un museo dedicato ai professionisti sanitari infermieri attraverso la dimensione e la modernità del nursing nel linguaggio filatelico ad ogni latitudine, anche.

E la comunità professioniale afferente alla Fnopi, la più grande istituzione ordinistica italiana, meritava questa primavera culturale e sociale, senza se e senza ma.

Prossimamente, molto prossimamente, l’inaugurazione in Italia.

http://www.nursingphilately.com

continua
FNOPI

E SINO A DICEMBRE 2021 #SILENZIOPARLAFNOPI

image003

Si apre il 12 maggio a Firenze il Congresso della FNOPI, il secondo
dalla trasformazione in Ordine e il primo nell’era Covid

Le buone pratiche infermieristiche da Nord a Sud nel rispetto delle misure anti-contagio: per gli infermieri il primo obiettivo è la tutela della salute

continua
ORDINI PROFESSIONI INFERMIERISTICHE

DA INFERMIERE AD ADDETTO ALL’ACCOGLIENZA IN 24 ORE

photo-1576527935473-1b8d6bfad277

 

Opportuna segnalazione di Opi CarboniaIglesias rispetto alla pubblicizzazione impropria di servizi presso uno studio medico.

Da così…

a così…

Da “infermiere” ad un più consono “Addetto all’accoglienza” in un amen. Ovviamente il Loru non risultava certamente iscritto ad alcun Ordine nemmeno in possesso del titolo abilitante. Svolgeva competenze terze. In questo frangente lo studio medico si è mostrato proattivo, sensibile e consapevole.  Bene così.

continua
FNOPI

EDITORE, VENGO A PRENDERTI STASERA CON LA MIA VOLANTE BLU’

Una volante dei Carabinieri

All’editore del giornale di disinformazione infermieristica, la strombazzata auto blù tornerà sotto forma di volante? (ndr)

 

FNOPI: nessuna “auto blu” per la presidente. Altra notizia fake verso la Federazione

In merito alle dichiarazioni apparse su alcuni siti infermieristici che fanno capo a uno stesso editore, mirate contro i vertici della Federazione, la supposizione di una presunta spesa di 42mila euro per l’auto destinata alla presidente FNOPI si rivela come una ennesima notizia fake.

continua
Ministero della Salute

VENETO, OSS PROSSIMO VENTURO: IL PUNTO DI VISTA DEL SOTTOSEGRETARIO ALLA SANITÀ

photo-1612537785055-e226dae15987

Pochi giorni dopo il deposito dell’interrogazione parlamentare su caso SuperOss Veneto, interviene prontamente in aula il sottoscritto segretario alla Salute on. Sileri.

Pierpaolo Sileri, Sottosegretario di Stato per la Salute:

Nel merito della questione in esame, il presidente della regione Veneto, per chiarire la posizione assunta con il provvedimento regionale del 2021, n. 305, ha, tra le altre indicazioni rese, precisato che con l’inserimento dell’operatore sociosanitario con formazione complementare in assistenza sanitaria “la regione del Veneto non ha inteso trasferire competenze proprie dell’infermiere, bensì ha posto quest’ultimo al centro del percorso decisionale proprio della professione, ed al contempo ha perseguito l’interesse collettivo di garantire gli operatori di supporto necessari ed adeguatamente formati, necessari per l’erogazione dei servizi assistenziali, a tutela della salute dei pazienti”.

continua