chiudi

Istituzioni

Aziende Sanitarie

AIAS: AD UNA INSERZIONE A PAGAMENTO RISPONDE GRATUITAMENTE ATS, MENTRE LE RETRIBUZIONI CONTINUANO AD ATTENDERE

Immagine5

La replica gratuita dell’Ats all’inserzione a pagamento AIAS:  “La sentenza della Corte d’Appello relativa a crediti (che peraltro precedentemente il Tribunale ha dichiarato non provati, entrando nel merito del giudizio) relativi a prestazioni rese all’ex Usl di Alghero per gli anni 1987-1995, non ha nulla a che vedere con il contratto siglato con l’Ats per l’anno 2018: non è corretto perciò affermare che tale sentenza si occupa del contratto attuale.

continua
sanità privata

AIAS: LAMPUS I TRONUS…

24423_1
continua
Aziende Sanitarie

ASUR MARCHE AREA VASTA 3: NO VAX? NO LAVORO.

Immagine3

Un’ostetrica in servizio presso l’ospedale di Macerata è stata licenziata dopo avere rifiutato più volte di vaccinarsi, nonostante si trattasse di una condizione richiesta per svolgere il suo lavoro. Qualche giorno fa – riferisce oggi il Corriere Adriatico – il direttore dell’Area Vasta 3, Alessandro Maccioni, 3 ha firmato la determina per il licenziamento per giusta causa e senza preavviso dell’ostetrica e si tratterebbe del primo caso in Italia di applicazione di questa normativa.

continua
Europa

DIRITTO DEL LAVORO E UNIONE EUROPEA TRA INTERVENTI MANUTENTIVI E MANIPOLATIVI

PIZZOFERRATO

L’Unione europea, nel triennio passato dalla pubblicazione della prima edizione, ha subito un frenata inaspettata dal referendum britannico che ha decretato il leave del Regno Unito, lasciando nella squadra europea la sola Irlanda. La frattura, che formalmente si realizzerà nella primavera 2019 dopo il prescritto periodo di Brexit negotiations, ha prodotto negativi effetti economico- finanziari interni all’UK, ma soprattutto si è abbattuta sulle già fragili Istituzioni europee, inducendo nuovi o latenti rigurgiti nazionalistici anche in numerosi altri paesi membri dell’Unione.

continua
ORDINI PROFESSIONI INFERMIERISTICHE

PATU TZITADINU-INFIRMIERI, ATTI EVENTO BILINGUISMO NELLA SANITA’ PUBBLICA SARDA

Immagine5
Atti evento Bilinguismo nella Sanità Pubblica Regione Sardegna,
Carbonia 18 dicembre 2018

PATU TZITADINU-INFIRMIERI

Deo infermieri m’impinno cun tie:

A MI PRESENTARE a su primu atòbiu nostru, a ti nàrrere chie so e ite potzo fàghere pro tie.

A ISCHIRE chie ses, a ti reconnòschere e a ti mutire a nùmene e sambenadu.

A MI FÀGHERE RECONNÒSCHERE cun sa bestimenta de traballu e su cartelleddu de reconnoschimentu.

A TI DARE RESPOSTAS craras e chi si cumprendant o a ti inditare sas pessones e sos òrganos cumpetentes.

continua
ORDINI PROFESSIONI INFERMIERISTICHE

NAPOLI: INDIGNATI E ATTERRITI. A PRESCINDERE

Immagine8

COMUNICATO STAMPA

FORMICHE NEL LETTO AL SAN GIOVANNI BOSCO.

CARBONE (OPI NAPOLI): “SALVAGUARDARE DIGNITA’ DELLA PERSONA”

NAPOLI – “La sanità, soprattutto quella pubblica, deve avere un solo grande referente: il cittadino bisognoso di cure. Con la presa in carico dello stato di salute della persona, gli operatori sanitari tutti sono anche garanti della difesa della sua dignità di persona. Soprattutto in un momento di particolare fragilità fisica e psichica.

continua
ORDINI PROFESSIONI INFERMIERISTICHE

AREA DISABILI SENSORIALI IN 14 OPI PROVINCIALI

Immagine12

Area Disabili Sensoriali, l’iniziativa di 13 Opi provinciali

Per favorire l’accesso dei disabili agli strumenti informatici

Firenze, 10 novembre 2018 – Sui siti web di tredici ordini delle professioni infermieristiche sono state inserite una serie di sezioni inerenti la professione infermieristica dedicate ai disabili sensoriali e loro care giver. L’iniziativa, presentata ufficialmente lo scorso maggio alla Presidenza della Repubblica, si chiama Area Disabili Sensoriali ed è stata promossa dall’Opi di Carbonia Iglesias che con questo progetto ha realizzato per la prima volta in Italia un’iniziativa istituzionale per il recepimento della Legge Stanca (4/ 2004) su «Disposizioni per favorire l’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici». Da Carbonia Iglesias il progetto si è allargato ad altri 13 ordini delle professioni infermieristiche, con l’obiettivo di dare risposta alle necessità delle comunità di non vedenti e non udenti: essere posti nelle stesse condizioni di chi vede e sente. Inoltre ha registrato l’interessamento da parte di Opi Firenze-Pistoia. Ne abbiamo parlato con Graziano Lebiu, presidente dell’Opi di Carbonia Iglesias.

continua
FNOPI

EMERGENZA TERRITORIALE: EPPUR SI MUOVE

Immagine1

Medici e infermieri lavoreranno insieme: la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo) e quella degli Ordini delle Professioni infermieristiche (Fnopi), riunite a Roma, hanno deciso di aprire un Tavolo tecnico congiunto che elabori proposte concrete sulla questione dell’emergenza territoriale.

Obiettivi: qualificare le due professioni, che sono entrambe indispensabili nella gestione dell’emergenza, e trovare una soluzione unica a livello nazionale per offrire la migliore assistenza a tutti i cittadini.

continua