chiudi
sanità privata

I PANNI SPORCHI SI LAVANO IN NOSTRA FAMIGLIA…

photo-1591593363781-ce4bcd13f634
Sanità: Cgil Cisl Uil Fp, da Nostra Famiglia vergognoso atto unilaterale su contratto
Roma, 25 novembre – “È una assoluta vergogna. Una scelta scellerata che tende a dividere le lavoratrici e i lavoratori.
Non resteremo fermi: andremo avanti nella lotta, ancora più forte, passando allo stesso tempo alle vie legali a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori dell’associazione, nel rispetto dei loro diritti”.

Così le segretarie nazionali di Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Barbara Francavilla, Marianna Ferruzzi e Rossella Buccarello, commentano la scelta dell’Associazione La Nostra Famiglia che ha confermato, riportano, “la proposta di modifica unilaterale del contratto nazionale, tesa a dividere il personale che opera negli Ircss, al quale si applicherà il Ccnl sanità privata rinnovato (non avendo però chiarito con quali modalità e tempi si pensi di farlo), dal restante personale al quale si applicherà il Ccnl Aris Rsa e CdR”.

Per le dirigenti sindacali si tratta di “una vergogna senza precedenti nei confronti di lavoratrici e lavoratori che garantiscono con abnegazione e dedizione prestazioni essenziali per la collettività, per famiglie, bambini e persone con fragilità e che, da sempre, sono state classificate e attribuite all’ambito sanitario, con la conseguente applicazione del Ccnl Aris-Aiop. Dopo 14 anni in attesa del rinnovo, La Nostra Famiglia cambia contratto per una parte dei lavoratori adducendo le più inverosimili motivazioni. Non resteremo di certo inermi a subire scelte unilaterali che privano i lavoratori dei loro diritti continueremo il percorso di lotta sindacale chiedendo prima di tutto incontri in tutte le regioni dove insiste l’associazione e nel frattempo passeremo immediatamente ad azioni legali tese a tutelare tutte le lavoratrici e i lavoratori dell’Associazione”, concludono.