chiudi
Sentenze

I FANTASMINI DEL CARTELLINO: OBBLIGO DI TIMBRATURA ANCHE IN ASREM

Immagine6

A) Truffa ai danni di un ente pubblico;

B) Falsa attestazione della propria presenza in servizio

E’ un reato la condotta veterinario che delega la timbratura del proprio “cartellino” personale a terzi in orari diversi da quelli in cui l’agente si trova effettivamente presso il luogo di lavoro. Il Testo Unico del Pubblico impiego? Docet….!

 Ripresi o meno da nascoste telecamere, in concorso con compiacenti “colleghi”, con nonchalance e/o incredibile facciatosta, mediante raggiri e sotterfugi, i punti A) e B) integrano gli estremi di reato. Sapevatelo.

corte cassazione sez. III Penale sentenza n. 10921 del 13 marzo 2019

Corte Cassazione ASREM