chiudi
Conferenza Stato Regioni

FONDI PER L’ESCLUSIVITA’ DEL RAPPORTO DI LAVORO DIRIGENTI FONDO SANITARIO

Cheetahs running. Namibia

Sanità: via libera alle intese su due fondi relativi all’esclusività del rapporto del personale dirigente del ruolo sanitario e alle borse di studio in medicina generale. Bonaccini: nella prossima legislatura si lavori per superare l’eccessiva frammentarietà dei riparti

Roma, 6 dicembre 2017 (comunicato stampa) “Continuiamo a lavorare per assicurare le risorse previste per il servizio sanitario nei diversi settori”.  Così il Presidente della conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini ha commentato il via libera – in sede di Conferenza Stato-Regioni – a due riparti relativi al 2017 piuttosto importanti per il futuro. Si tratta nello specifico di: 30,15 milioni del fondo per l’esclusività del rapporto del personale dirigente del ruolo sanitario e di 38,73 milioni per finanziamento delle borse di studio in medicina generale.

“Abbiamo espresso l’intesa su questi due fondi – ha aggiunto Bonaccini-  ma speriamo che nella prossima legislatura si possa fare con il Governo un ragionamento complessivo relativo proprio a questi piccoli riparti, vincolati a singoli obiettivi specifici, con l’intenzione di superare l’eccesiiva frammentarietà.

Non contesto la prerogativa del Governo di fissare alcuni obiettivi di fondo, ma ritengo che questa suddivisione delle risorse in tanti piccoli riparti costituisca un freno piuttosto che un vantaggio per il raggiungimento degli stessi.

Abbiano peraltro già presentato al Governo alcune nostra proposte che consentirebbero un accorpamento delle risorse da svincolare – ha concluso Bonaccini – in un solo momento temporale, dando maggiori certezze alla programmazione regionale, senza intaccare i principi stabiliti dal governo nazionale”.

 

Si riportano di seguito le due ripartizioni con le risorse previste per ciascuna Regione

 

Fondo per l’esclusività del rapporto del personale dirigente del ruolo sanitario a valere sul Fondo sanitario nazionale per l’anno 2017 istituito per l’esclusività del rapporto dei dirigenti del ruolo sanitario che hanno optato per l’esercizio della libera professione intramuraria

Regioni

Assegnazione netta FSN 2017

Piemonte

2.785.501

Lombardia

4.658.705

Veneto

2.647.882

Liguria

1.090.626

Emilia-Romagna

2.865.400

Toscana

2.540.338

Umbria

631.895

Marche

972.753

Lazio

2.591.072

Abruzzo

867.336

Molise

169.518

Campania

3.160.689

Puglia

1.982.266

Basilicata

417.415

Calabria

1.282.929

Sicilia

1.487.676

TOTALE

30.152.000

 

 

Quota del Fondo sanitario nazionale per l’anno 2017, relativa al finanziamento delle borse di studio in medicina generale – 3° annualità del triennio 2015-2018, 2° annualità del triennio 2016-2019 e 1° annualità del triennio 2017-2020. Il Fondo è utilizzato per l’assegnazione delle borse di studio ai medici che partecipano ai corsi di formazioni e per il finanziamento degli oneri connessi all’organizzazione degli stessi
Regioni

Totale risorse da ripartire

Piemonte

4.956.249,28

Lombardia

4.081.617,06

Veneto

2.186.580,57

Liguria

1.603.492,41

Emilia-Romagna

3.061.212,79

Toscana

3.469.374,50

Umbria

1.268.216,73

Marche

1.093.290,28

Lazio

3.279.870,85

Abruzzo

874.632,23

Molise

947.518,25

Campania

3.498.528,91

Puglia

4.081.617,06

Basilicata

1.093.290,28

Calabria

1.005.827,06

Sicilia*

2.233.681,76

TOTALE

38.735.000,00

(*) Per la Regione Siciliana sono state effettuate le ritenute di legge, pari al 49.11%, ai sensi dell’art.1, comma 830, della legge a. 296/2006. La Regione compartecipa per 2.155.553,37€

Ufficio Stampa

Conferenza delle Regioni

e delle Province autonome