chiudi
FIALS

FIALS BENEVENTO CONTRO ATTO AZIENDALE AO RUMMO

Immagine14

La Fials ancora contro l’atto aziendale dell’ospedale “Rummo” di Benevento. Il sindaco ha scritto al ministro della Salute, all’Ispettorato della Funzione Pubblica, al presidente dell’A.N.A.C., alla Procura regionale della Corte dei Conti, al presidente della Conferenza dei Sindaci e al collegio sindacale del nosocomio in merito all’incontro voluto dal management ospedaliero contro i direttori di Struttura Complessa area Sanitaria, i responsabili delle Strutture Semplici Dipartimentali Area Sanitarie e i sindacati di Area Sanitaria (medica e non medica), alle ore 12 del giorno 16 maggio, presso la sala convegni aziendale, per discutere del percorso di attuazione dell’atto aziendale.

“Ma quale atto aziendale?”, si chiede la sigla. “Negli ultimi 2 anni – spiega – sono stati approvati ben tre atti aziendali, l’ultimo non ancora approvato dalla regione è quello deliberato dal direttore generale dell’A.O. “Rummo” di Benevento, Dott. Renato Pizzuti, con delibera n.212 del 30/03/2018 con cui procedeva alla riadozione del un nuovo atto aziendale nonostante il Decreto Commissariale n.8/2018, avente come oggetto “Piano Regionale di Programmazione della Rete Ospedaliera ai sensi del D.M. 70/2015 – Aggiornamento (acta i).” Ad oggi pare non ancora è stato approvato dai ministeri competenti come non è stato approvato l’atto aziendale dalla Regione.

Precisiamo che l’atto aziendale di cui alla delibera n.212 del 30/03/2018 non ancora è stato approvato dal Consiglio dei Sanitari in quanto il Direttore generale ha indetto le elezioni del Collegio con un anno e mezzo di ritardo, oggi 15/05/2018 è l’ultimo giorno di presentazione delle candidature per il consiglio dei sanitari e il giorno 7 e 8 giugno si vota.

Precisiamo che la convocazione inviata senza rispettare il termine dei tre giorni di preavviso è stata fatta solo ai sindacati dell’Area Sanitaria Medica e Non Medica, non è stata convocata l’Area del Comparto e la RSU, non sono stati convocati i Direttori di Dipartimento come non sono stati convocati gli uffici tecnici-manutentivi e l’ingegneria clinica.

Al Sindaco di Benevento, che in sede di Comitato dei sindaci non ha approvato l’atto aziendale del “Rummo” di Benevento, chiediamo di intervenire con urgenza. Alla Corte dei Conti, al Ministero della Salute, all’Ispettorato della Funzione Pubblica e all’ANAC chiediamo di avviare una ispezione per capire come è possibile adottare atti aziendali senza l’approvazione della Regione e senza l’approvazione del Piano Ospedaliero Regionale della Campania da parte dei Ministeri Competenti.

Invitiamo e diffidiamo il Direttore Generale – conclude la Fials – a revocare ad Horas tale convocazione e ad adempiere ad un suo preciso obbligo di legge previsto sia dai Decreti Commissariali che dagli stessi atti aziendali da lui stesso approvati negli ultimi due anni che tra i poteri e compiti del direttore generale prescrivono che deve adottare la dotazione organica ma che nonostante ciò in quasi due anni non ha ancora adempiuto a ciò. Precisiamo che “il percorso di attuazione dell’atto aziendale” passa sicuramente per tale documento programmatorio da cui derivano le esigenze di assunzioni ad oggi non chiare e che vengono dichiarate nei numeri sulla stampa ma mai per i profili necessari richiesti”.

http://www.ntr24.tv/2018/05/15/ospedale-rummo-e-atto-aziendale-la-fials-attacca-il-management/