chiudi
Approfondimenti

DEMANSIONAMENTO, IL NUOVO CHE AVANZA

Immagine1

Era ora.

Finalmente una associazione che nel proprio dna ha la tutela dell’infermiere demansionato. Colma un vuoto storico, forse ventennale.

Si pone al centro del dibattito professionale cogliendo un elemento strutturale che mai nessun altro aveva nemmeno ipotizzato esistere: il demansionamento. Come mai non ci si era arrivati prima? 

Con una campagna comunicativa degna del signor Tafazzi, il nuovo che avanza si martella da subito, disvelando l’inadeguatezza della compagine, parlando non si sa per chi e per quanti, in modo dispregiativo e superficiale, senza cognizione di causa, ledendo una immagine professionale piuttosto che rafforzarla.

Ci si deve impegnare per la professione, e ci mancherebbe altro, ma con prudenza, competenza, conoscenza, autorevolezza, rispetto.

Tutti elementi che, a ben guardare, il sig. Tafazzi dimostra di non possedere o di non saper governare.

Affermare urbi et orbi una qualsiasi cosa senza avere certezza degli esiti delle asserzioni, è un boomerang.

Chi  ben comincia a farsi del male da solo, è a metá dell’opera…