chiudi
sanità privata

CARI PAZIENTI, FAMIGLIE, LAVORATORI AIAS – PARTE XIV

Screenshot_2017-06-14-20-23-55_1

Ipse dixit: “Basta coi soprusi“.

Le mancate retribuzioni, le sanzioni disciplinari, i licenziamenti, le condizioni di lavoro, il grido di disperazione dei dipendenti, a cui si aggiungerebbero (se confermate) le perle della chiusura di servizi-l’interruzione di prestazioni-l’ostentazione della disabilitá altrui prevista per il 20 pv, sono invece gratificazioni di cui andare fieri…

Se le armi sono spuntate: guardare al proprio interno, fare una seria analisi degli errori e delle cose giuste, rivedere le strategie, lasciare perdere le imposizioni, creare le alleanze con i lavoratori e chi li rappresenta, confronto serio con le istituzioni e il mondo professionale e riprovare a giocare la partita in campo aperto.